ALTRA CORSIA, MA NIENTE SANGUE - GREEN WING

Ed eccoci di nuovo in una corsia d'ospedale.

Altra produzione britannica assolutamente fuori dagli schemi, questo telefilm è qualcosa di assolutamente particolare, irriverente e paradossale, quasi fetish in certe esasperazioni, sicuramente unico nel suo genere.

Intanto, pur essendo in un ospedale, non preoccupatevi di impressionarvi alla vista di malati o sangue, sono completamente tagliati fuori dalle sceneggiature, ignorati dai copioni, insignificanti nello snocciolarsi delle storie. Tuttal'più potrete vedere, casualmente, qualche radiografia, ma nulla che possa turbare la vostra sensibilità.

Nessun dettaglio clinico, dunque, la location dell'ospedale è solo il giusto pretesto per fare muovere e interagire medici, infermieri, amministrativi e dirigenti.

Le storie presentate non hanno una vera e propria consistenza, c'è la dottoressa carina ma complessata e casinista che s'innamora del bel dottor Mc Cartney, giovane, bravo, corteggiato. Ci sono altri medici, giovani e più o meno bravi, ma si tratta di macchiette più che di personaggi credibili, i caratteri sono entafizzati in modo inverosimile, il telefilm non si pone minimamente l'obiettivo di essere realista e credibile quanto piuttosto quello di essere ridicolo, più ancora che ironico.

Non possono mancare le strane vicende amorose di un medico p
iù attempato con la dirigente amministrativa, donna ossessionata dall'idea del tempo che passa e che vive mossa da una sessaulità deviata, madre a sorpresa di uno dei dottorini più smidollati del gruppo.

Le vicende paradossali a volte fanno sorridere a volte no, troppo marcato l'estremismo british di volersi distinguere a tutti i costi per un'originalità a cui, forse, siamo poco abituati, irriverenti i personaggi ma anche senza un vero e proprio spessore caratteriale.

Le riprese vengono effettuate spesso utilizzando la gestione del tempo con enorme disinvoltura, per cui scene velocissime si alternano ad altre lentissime, forse ad entafizzare un momento, o meglio, un non momento, soprattutto un imbarazzo.

E imbarazzante forse è proprio il modo giusto per definirlo.

Se vi capiterà di vederlo, non so se lo troverete di vostro gradimento, è qualcosa di alternativo ma che non spicca neanche per originalità di contenuti.

Può essere divertente per staccare la spina e rilassarsi, una distrazione innocente che può, in effetti, allontanare dalla realtà per qualche minuto.

greenwing

Nessun commento:

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign