TENDA QUECHUA 3 SECONDS - UNA RIVOLUZIONE PER I CAMPEGGIATORI

L'anno scorso, la bimba più grande era al mare e noi tutti con il magone, ci guardiamo in faccia e decidiamo: partiamo anche noi. Detto fatto, gettato quattro costumi, due asciugamani e poco di più in una valigia, ci rendiamo conto che la vecchia tenda non la usiamo più da anni, e chissà in che stato si è ridotta con i mille traslochi trascorsi... Subito al negozio, soldini in tasca pochi, compriamo questa meraviglia di tenda (la due secondi è una due posti, la tre secondi è una tre posti, leggermente più spaziosa della prima ) soprattutto convinti dalla rapidità del montaggio e dello smontaggio (per montarla, basta aprirla e gettarla in aria, i flessibili si estendono e il gioco è fatto).
L'idea era di fare una toccata e fuga, ma devo dire che se siamo rimasti 5 giorni tanto male non ci siamo trovati. Certo, lo spazio interno è completamente assorbito dai materassini e dal minimo indispensabile, per il cibo dovrete organizzarvi diversamente, ma questo è un dettaglio risolvibile, soprattutto se siete in campeggi attrezzati e dotati di supermercato per cui non necessitate di un vero e proprio cucinino, altrimenti dovrete aumentare il vostro bagaglio e organizzarvi l'angolo cottura. Eventualmente potete dotarvi di un gazebo, ne vendono a prezzi veramente bassi, e possono assolvere benissimo all'esigenza di uno spazio coperto dove pasteggiare.
Io ho trascorso i giorni di ferragosto a Cesenatico (e avete presente quanta pioggia è scesa in quella settimana?) Vi assicuro che l'ambiente è rimasto completamente asciutto.
L'interno è curato e il tessuto è traspirante, per quanto impermeabile, ossia impedisce all'acqua di entrare ma non crea quella situazione di soffocamento che si verifica in altre tende.Per chiuderla si seguono due semplici istruzioni riportate, tra l'altro, nella custodia rotonda che la contiente, ci vuole qualche minuto in più (oppure un marito volenteroso...)
L'esperienza è stata positiva, ma per quest'anno intendo passare ad una tenda più grande, in modo da viaggiare con tutta la famiglia e soggiornare almeno dieci giorni.

La praticità di questa tenda è essenzialmente quella di non richiedere tempi per il montaggio o lo smontaggio e nello stesso tempo di essere robusta e affidabile, idonea a resistere alle condizioni climatiche meno favorevoli e resistente, adeguatamente picchettata, alle folate di vento più forti.
Chiaramente è troppo scomoda per essere trasportata in moto, dal momento che, chiusa nella sua confezione, si presenta come un grosso disco piatto, troppo voluminoso per non creare problemi in moto.
Ideale soprattutto per i giovani che viaggiano leggeri e che amano spostarsi senza organizzarsi troppo nel dettaglio ma bivaccando comodamente, magari seguendo il sole e sfuggendo la pioggia.
QUECHUA

Nessun commento:

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign