la netiquette, ovvero il galateo della rete

Sapete cos’è la netiquette? Il codice di comportamento di internet, insomma, una sorta di legge senza il valore legale di una legge ma con il valore intrinseco degli usi e delle consuetudini che detta quelli che sono i comportamenti da tenere sulla rete per convivere civilmente con altri utenti. Pensate alla tanto agognata società multirazziale di cui da decine di anni si parla, una società composta da persone di etnie diverse, da lingue diverse, da religioni e ideologie politiche diverse, internet è senz’altro il modo più semplice per realizzare questa società, perché la rete abbatte i confini e annienta le distanze permettendo alle persone di comunicare, ovvio che cerchi di imporre qualche regola dettata dal buon senso e dal rispetto reciproco più che dalla volontà asettica di autoregimentarsi.

Le origini della netiquette sono storicamente quelle di una generazione di neofiti che, affacciandosi agli inizi degli anni 90 alla rete ancora preclusa ai profani e ancora piena di segreti e di misteri, rendeva quasi necessaria un’iniziazione tecnica da parte degli utenti “doc” che erano molto disponibili a dare informazioni e supporto e chiedevano in cambio, come è ovvio, cortesia e rispetto. La generazione che apprendeva i segreti e le regole di internet, essendosi comportata correttamente, pretendeva poi lo stesso atteggiamento dai nuovi venuti, ed ecco il perché di un codice che è appunto la netiquette, etichetta, o galateo, del net.

La netiquette ha alcune regole abbastanza semplici da seguire e comprendere perché richiamano un generale buon senso civico che dovrebbe essere caratteristico della vita quotidiana di ognuno, con un particolare riguardo a quelli che sono i limiti del web, quale la limitazione della tridimensionalità e della personalizzazione del linguaggio per mezzo della gestualità e del tono della voce, ma è anche legata agli aspetti più prettamente tecnici che permettono la condivisione della rete e la gestione dello spazio da parte di tutti gli utenti.

Prima regola, dentro e fuori la rete, è mantenere il rispetto per le idee altrui, la rete è confronto e non imposizione, il dialogo è un valore ma l’esasperazione dell’intento del convincimento no, e pensare che chi la pensa in modo diverso da noi debba essere necessariamente in errore e dunque corretto è un idea(le) che ricorda più le crociate dell’esercito della salvezza piuttosto che la volontà di dialogo e condivisione che ci si aspetta dalla rete. Non dimentichiamoci la nostra (buona) educazione e non dimentichiamoci che dietro ad ogni nick c’è una persona, la correttezza e la forma delle espressioni deve rispecchiare il nostro modo di porci, c’è gente che pensa di essere superiore agli altri e di potersi permettere volgarità e offese nel nome di una superiore ironia, inneggiando magari ad un wild web, personalmente considero di pessimo gusto chi insulta gli altri e poi pretende anche una pacca sulla spalla. Mi piace la forma, mi piace anche leggere un italiano corretto e aborro i sintetismi da sms, anche se, netiquette impone, cerchiamo di scrivere correttamente ma di non essere troppo fiscali con gli errori altrui, spesso sono dettati dalla fretta, la tolleranza è buona creanza… Quando comunichiamo, poi , cerchiamo di essere sintetici ma chiari e personali, di valorizzare le forme di cortesia troppo spesso ignorate ed evitiamo di commettere ingenuità quali scrivere i nostri interventi in maiuscolo, forma che equivale ad attribuire un’enfasi critica al nostro discorso, un SOS che ha il valore di un grido.

Anche mantenere sempre la calma è una buona regola da ricordare, la rete è uno strumento che spesso alimenta gli equivoci, mantere un atteggiamento lungimirante e sereno aiuta a comprendersi, e quando anche risulta chiaro che la comprensione non è possibile, meglio tagliare corto su discorsi che potrebbero protrarsi a oltranza con il rischio di diventare noiosi e di rubare spazio ad altri interventi, non dobbiamo essere per forza tutti amici, no?

La netiquette si esprime piuttosto dettagliatamente sui comportamenti da tenere nelle mailing list, nei forum e nei rapporti di posta elettronica, ho trovato meno informazioni per quanto riguarda le community e i blog, certo con un paio di riflessioni possiamo estendere il comune buon senso anche a questi luoghi virtuali, in fondo educazione e disponibilità non sono ancora disvalori e per quanto la kultura del sms cerchi di spintonare e di imporsi, spesso sgradevolmente, non dimentichiamoci che la netiquette è nata proprio come regola di educazione e di convivenza, e che pertanto, se la rispettiamo, è lecito aspettarsi dagli altri lo stesso atteggiamento di correttezza e di chiarezza.

Qualche link di approfondimento:

un articolo molto interessante e ben scritto di megalab: http://www.megalab.it/articoli.php?id=175&pagina=1

e la netiquette ufficiale http://www.nic.it/NA/netiquette.txt

e non facciamoci mancare wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette




17 commenti:

Mario Scafidi ha detto...

direi che si tratta di regole di buon senso che valgono bene (nei loro principi generali) anche nella vita al di fuori del web. le buone maniere, la propensione a relazionarsi rispettosamente con gli altri sembrano essere sempre più poste in secondo piano..

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Se si è persone civili nella vita lo si è anche in rete. Alla fine la netiquette consiste nel ricordare che si deve essere rispettosi degli altri anche in rete perchè cmq anche se non le vediamo e non le sentiamo dietro quelle parole scritte ci sono persone vere.

L'unica cosa in più è il raccomandarsi di avere quell'attimo di attenzione in più se si è convinti che qualcuno possa aver detto qualcosa di spiacevole poichè, salvo che la frase sia palesemente offensiva, a volte possiamo equivocarla dato che non ne conosciamo il "tono di voce" con cui viene espressa.

Un trucco forse è quello di usare termini ed espressioni che possano, nell'ambito della frase in cui sono inserite, non generare mai dubbi sul tono e sul vero significato di quello che si voleva dire.c

Ciao
Daniele

sauvage27 ha detto...

Ciao luna di giada fatata...questa netiquette "dovrebbe" accompagnari sempre...in ogni posto dove andiamo...sia fisicamente che mentalmente...anche in aperta campagna...ad esempio rispettando la natura...perchè siamo noi i rami e le foglie di quest'albero sociale.... , ...mandi mandi ...Loris....

Raggio di sole ha detto...

sei sempre grande ....

Killo ha detto...

Ciao...interessante il tuo blog...Mi piace...Ho creato una classifica per offrire gratuitamente, ai Blog interessanti che scovo in rete, maggiore visibilità e più visite...

Scopri come fare sul mio blog...

killo-bau.blogspot.com

Iscriviti...E' gratuito...


P.S.: Se per caso ti piace il mio blog e vuoi linkarmi, dimmi che farò altrettanto

lucestelle ha detto...

Interessanti considerazioni....un galateo in rete..ci dovrebbe essere anche nel quotidiano, peccato che spesso si dimenticano le buone maniere..baciottoli

Killo ha detto...

Hei...ti ho linkato anche io...e ci tenevo a dirti che a me piace ricevere commenti, e rispondo sempre personalmente a tutti...

Quindi, sono contento se trovi il mio sito interessante da doverlo commentare...

pabi71 ha detto...

Complimenti per la riflessione...credo che sempre vadano rispettate le idee altrui,anche se diverse dalle proprie,anche perchè a volte si può essere convinti di una cosa e discutendone con persone con idee diverse,accorgersi che forse non si aveva ragione o che possono essere giuste anche viste in un'altro modo.
Ciao a presto.

dottor benway ha detto...

bene, ora che la conosciamo non ci resta che infrangerla. :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

A proposito di infrangere la netiquette ecco subito un bell'off topic LOL! (ti chiedo scusa però ed è brevissimo).

Mi hanno candidato come Migliior Z-Blog Letterario 2008

So che apprezzi il mio blog ed è per questa ragione che ti chiedo entro il primo febbraio di votarmi venendo sul mio blog e da li seguendo la procedura per dare la tua preferenza.

Sempre se lo vorrai ovviamente.

Ciao
Daniele

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie Giadatea anche per lo spazio sul tuo blog

Ioe ero venuto qui per ringraziarti del tuo appoggio e dirti che se non ti spiaceva volevo linkarti. A questo punto penso che non ci siano problemi e non ti dispiaccia se lo faccio

Ciao :-)))
Daniele

francamente ha detto...

hanno già detto tutto gli altri, mi limito a salutarti

Raggio di sole ha detto...

....lo sai che ti penso ???? ciao giadatea, felice di rivederti....un bacione

Raggio di sole ha detto...

Mi sai spiaegare cosa vuol dire "Interruzione programmata alle 4:30PM PST. " che è già da qualche tempo che ogni tanto mi compare all'inizio del mio blog ??? Non c'è sempre scritto , oggi per esempio c'è.... grazie

Raggio di sole ha detto...

Grazie Giadatea !! io non so come farei senza di te...grazie , mi hai tolto un peso....non sapevo cosa pensare !!!.buona giornata , ora scappo che il lavoro chiama :((

Ondamagis ha detto...

Ciao Giadina, ieri sera ero venuta sul tuo blog a legger della netiquette che molti (sappiamo chi) non rispettano e ti volevo far sapere che avevo proprio in mente di passare, ma mi hai preceduta con la lettura del post che apre la sezione cinese...sono senza parole perchè stamattina lo ha fatto lucestelle, quando volevo già farlo...OH, ma che ci siamo messe in un telepathic circle, tutte e tre? Mi sa di si. Bene, meglio così, almeno ci richiameremo mentalmente quando c'è qualcosa di nuovo. Un bacione e buona giornata.

Gemella Monella ha detto...

mi sembra di averla letta da un'altra parte... :DDD

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign