Ricaricabile paypal, ecco una novità!

Se anche voi siete dei patiti dello shopping online o se avete qualche sorta di introito online che vi porta ad usare il conto paypal, questa novità vi interesserà di sicuro.
La carta paypal nasce come diretta antagonista alla carta della postepay, entrambi sono carte ricaricabili a basso costo nate per coprire esigenze di tipo particolare.
La carta paypal, di recentissima introduzione, utilizza però il circuito mastercard e non quello visa.
Ora, quale delle due conviene?
Vediamo di fare un breve confronto.
La postepay va richiesta agli sportelli della posta, dopo avere completato un modulo, e si paga 5 euro sempre. La paypal ricaricabile può essere richiesta anche online, previo inserimento dei dati personali, e ha un costo di 5 euro che può essere abbattuto, sottoscrivendo la carta entro il 31 dicembre, con una ricarica iniziale di almeno 50 euro. Una sorta di promozione che la rende gratuita, in sostanza.
I prelievi al bancomat della postepay costano 1 euro sempre, la paypal ricaricabile presenta invece tariffe diverse a seconda dei punti di prelievo: completamente gratuiti presso gli sportelli di banca sella, 1,5o presso gli altri sportelli bancari, 1,50 presso i punti lottomaticard e 3 euro presso i paexi extra unione Europea.
In pratica il vantaggio sta nell'annullare i costi se si ha un istituto sella in zona, ma resta comunque la comodità di poter prelevare ovunque rivolgendosi a qualsiasi gestore lottomatica.
Il trasferimento da conto paypal a carta paypal è gratuito, con la postepay ha un costo di 1 euro se non raggiunge i 100 euro di movimentazione.
In pratica la carta postepay non è un'estensione del conto, non potrete automaticamente utilizzare i vostri fondi paypal presso un negozio, dovrete comunque prima trasferirli, non è specificato quanti giorni occorrono per effettuare l'operazione o se questa risulta immediata.
Le ricariche postepay costano 1 euro, la paypal card le offre a 0,90, insomma, un po' di meno.
Quello che è poco chiaro sulla paypal card è una serie di spese per invio comunicazioni ed estratti conto, non è specificato se sono obbligatori o su richiesta, la paypal non prevede alcun estratto conto (è tutto consultabile sul sito) e non ci sono quindi le relative spese. Tra l'altro 1,81 euro per un estratto conto online è davvero un furto. E' una mail, mica oro....
Questo è il documento di sintesi delle condizioni, per chi volesse approfondire ulteriormente

Sul foglio informativo si leggono poi i principali rischi dell'uso di questa carta, ovvero:

• Variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche;
• Possibilità di variazione del tasso di cambio nel caso di utilizzi in valuta
diversa dall’Euro
• Utilizzo fraudolento da parte di terzi della carta, del PIN e dei codici
associati alla Carta nel caso di smarrimento e sottrazione degli stessi.
Pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia della carta,
del PIN e dei codici, nonché la massima riservatezza nell’utilizzo del medesimo
PIN; nei casi di smarrimento e sottrazione il cliente è tenuto a richiedere
immediatamente il blocco della carta contattando il Call Center.

3 commenti:

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Complimenti per il Blog ! E' davvero molto interessante..
Ti andrebbe di fare uno scambio di link con il mio www.francescogreco.splinder.com ?

Ciao e grazie
Francesco

Anonimo ha detto...

Ho prima di tutto seguendo la procedura di registrazione on-line per avere la carta non si capisce ben bene che l'offerta di cui parlano (attivazione gratuita per tutto il mese di dicembre) vale solo se si ricarica con almeno 50 euro. Poi quando sei li da tabacchino per ritirare la carta devi pagare 5euro di attivazione e metterci dentro almeno 10euro, altrimenti niente carta.

Poi ho fatto cercato di verificare il conto PayPal con la ricaricabile PayPal, con questa operazione trasferiscono 1,5euro dalla ricaricabile al conto.
E qui la sorpresa, il saldo della carta iniziale è di 10 euro (quello obbligatorio dell'attivazione) viene prelevato 1,5euro e dopo questa operazione il saldo della carta e di 7,83euro.

La cifra rubata è minima ma si è comunque dissolta.

Vado a chiedere spiegazione ad una filiale di banca Sella e mi dicono che noi
non c'entriamo nulla con PayPal e che stanno chiedendo di togliere il loro logo
dalle pagine di PayPal. Quindi l'unico modo di contattare qualcuno è via telefono
con un numero a pagamento salatissimo.

Quindi buona ricaricabile PayPal io la taglio e torno alla Postepay.

Anonimo ha detto...

CARTA PAYPAL DA EVITARE !!

CARTA BLOCCATA E CREDITO NON RECUPARABILE!
SENZA CONTARE CHE COMUNQUE CHE APPENA TI ABILITI AL CONTO PAYPAL TI PRELEVANO OLTRE A I SOLITI 1,5 EURO ALTRI 2 EURO NON BEN SPECIFICATI !!
UNA VOLTA CHIAMATI, HANNO RISPOSTO CHE LA CARTA VENIVA BLOCCATA ED ERA NECESSARIO ATTIVARE UNA NUOVA PER RECUPERARE IL CREDITO RESIDUO DI 6,5 EURO DOVREI SECONDO LORO SPENDERE ALTRI 5 EURO PIU' 10 DI RICARICA..............ASSURDI!!!
CLIENTE PERSO.

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign