Conoscete I feel CUD

Molte persone destinano l’8 per mille della propria dichiarazione dei redditi alla Chiesa Cattolica e, grazie al concorso I feel CUD è possibile realizzare concretamente dei progetti “in piccolo” che aiutano a dimostrare l’utilizzo dei fondi raccolti a favore delle comunità partecipanti. Ecco come funziona il concorso:
  • Chi può partecipare? Giovani  dai 18 ai 35 anni attivi nelle   parrocchie (serve il consenso del parroco)
  • Perché partecipare? Per realizzare un progetto di utilità sociale  
  • Quando partecipare?  Dal 1 marzo 2012 al 1 ottobre 2012. La proclamazione dei vincitori avverrà il 30 ottobre 2012. I progetti  vincitori dovranno essere realizzati al massimo entro il 31 dicembre 2013.
  • Come fare per partecipare?
  1. Occorre raccogliere le schede CUD della propria comunità dove si destina l’8 per mille alla Chiesa Cattolica (almeno 30), portarle  ad un CAF  e calcolare, sulla base dei documenti presentati, il budget che è possibile vincere per la realizzazione del progetto (sul sito c’è un simulatore che vi aiuterà a capire quale cifra potete raggiungere)
  2. Occorre redigere un project plan e un video di presentazione dell’idea proposta, ossia una descrizione del piano che analizzi i costi, l’organizzazione, la produzione e gli aspetti economici
  3. Bisogna girare un video che spieghi l’utilità del progetto proposto, la squadra che lo realizzerà, i benefici del progetto sulla comunità ecc… Il video non dovrà superare i tre minuti di lunghezza. Il video più votato vincerà un premio di 1000 euro, cumulabile con gli altri premi vinti.

Il progetto i feel cud è già alla sua seconda edizione, sul sito è possibile visionare i video della prima edizione, il regolamento e molte informazioni e spunti utili per partecipare e proporre la realizzazione di un progetto.
Naturalmente, il progetto è aperto ai Giovani delle comunità cattoliche ma la destinazione dell’8 per mille fa parte di un progetto di redistribuzione economica molto più ampio, oltre alla CEI è infatti possibile scegliere di destinare l’8 x 1000 della propria dichiarazione dei redditi alla Chiesa Valdese, alla Chiesa Evangelica Luterana, all’Unione delle comunità ebraiche, all’unione delle chiese cristiane avventiste del settimo giorno, alle Assemblee di Dio o, semplicemente, allo stato Italiano.
La scelta del destinatario, è, ovviamente, personale e soggettiva.
Articolo sponsorizzato

3 commenti:

Costantino ha detto...

Molto interessante,almeno ne so di più sull'argomento.Buona serata,Costantino

viaggi verde acido ha detto...

non avevo mai pensato di destinare l'8 per mille alla chiesa cattolica...

Kylie ha detto...

Il lascio la mia percentuale ogni anno ad una chiesa diversa.
Un esperimento interessante quello con i cud.

Baci

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign