Io non fumo. Io svapo.

Si stanno diffondendo a macchia d'olio, mi diceva un amico qualche giorno fa che nella sola Torino se ne contano ormai 70 negozi... di cosa stiamo parlando? semplice! Le sigarette elettroniche, tecnicamente dette e-cig,  la nuova frontiera dei fumatori. Una sigaretta più economica, più ecologica, meno dannosa per la salute. Certo, potreste obiettare, ma smettere di fumare non sarebbe meglio? Ovvio che si, ma non tutti hanno la forza o la voglia per smettere, e se si è fumatori convinti, nel bene o nel male, credo davvero che valga la pena farci un pensierino....
Niente combustione, la sigaretta elettronica non si accende, la nicotina viene rilasciata sotto forma di vapore. Fumabile ovunque, nei locali pubblici come in casa vostra, i vantaggi che presenta sono tanti. Oltre al fatto di non contenere catrame e monossido di carbonio, è molto più gestibile e controllabile. Quando si fuma, infatti, si accende una sigaretta e la si fuma tutta, fino alla fine, anche perché col costo che hanno spegnerle a metà rappresenterebbe uno spreco. Magari si avrebbe voglia di fare solo 2 note, ma una volta accesa la si consuma fino al filtro... Con la sigaretta elettronica si ha la possibilità di svaporare nicotina quando si vuole, senza dover necessariamente seguire il ritmo della combustione. La conseguenza è che si fuma di meno.

Accendere una sigaretta, poi, rappresenta spesso un fattore "compulsivo", si ha l'abitudine di tenerla in mano quando si fanno determinate azioni e diventa automatico, e queste azioni tendono a diventare sempre più frequenti, portando a fumare sempre più sigarette. Il meccanismo si interrompe con la sigaretta elettronica. Una "nota" di vapore quando se ne ha l'esigenza e poi al limite la si tiene in mano, se proprio si ha bisogno di stringere qualcosa per surrogare le vecchie abitudini. Vero che potendola fumare un po' ovunque qualcuno potrebbe dire che, al contrario, si tenderà a fumare di più ma, per quella che è la mia esperienza personale, posso assicurare che non è vero... ora è il fumatore a stabilire il ritmo, non più la sigaretta, che costringe a concentrare in 10 minuti grandi quantità di nicotina e chimicate varie.
E ora veniamo all'aspetto economico... quanto costa fumare? tanto. Troppo. Certo non è salutare, è un vizio che si cerca di contrastare, esiccome nessun moralismo potrà mai difendere le stangate che si ripercuotono sul tabacco, si continua a rincarare la tassazione delle sigarette.
Tutti questi continui rincari, con le sigarette elettroniche, non ci sono. Si acquista l'e-cig, si comprano le essenze da svaporare (nicotina e aromi, o volendo solo aromi), si carica la batteria una volta al giorno e si fuma con 5 euro a settimana quando prima se ne spendevano 35.
Certo le multinazionali del tabacco non hanno gradito l'immissione sul mercato del grazioso concorrente made in china (e si, il brevetto è cinese...) e stanno cercando di ostacolarle, ma restano comunque sempre meno dannose delle sigarette quindi dubito che riusciranno ad affossarle. Studi ce ne sono ma pochi e non rappresentativi, questo significa che tutto sommato non hanno ancora trovato il modo per dimostrare che combustione, monossido di carbonio e catrame siano da preferire alla semplice nicotina.
Ora, altro vantaggio della sigaretta elettronica, almeno di quella che ho acquistato io, è la possibilità di regolare l'intensità della fumata: è come avere una sigaretta light, quando si aumenta il vapore, o una strong, quando si occlude la fessura di areazione.
Il consiglio che mi è stato dato, quando l'ho comprata, è di scegliere una gradazione simile alle sigarette che stavo fumando, per limitare l'impatto del cambiamento, e poi, volendo, diminuirlo o modificarlo con il tempo, eventualmente fino ad arrivare a eliminare del tutto la nicotina e sostituirlo con soli aromi.
Sono anche stata avvisata: la prima settimana è la più difficile, bisogna cercare di imporsi di non comprare sigarette ma tenere duro... personalmente non ho avuto nessun problema, l'e-cig è un perfetto surrogato della sigaretta che, nel giro di poche ore, ha iniziato a piacermi anche di più e io, da 2 settimane a questa parte, non ho più comprato un solo pacchetto di sigarette. La mia e-cig è già ammortizzata, ora il risparmio inizia a diventare evidente, non vago più alla ricerca dei 10 euro per comprare i 2 pacchetti di sigarette e posso guardare con tranquillità il mio mezzo flaconcino di nicotina sapendo che arriverò tranquillamente fino alla fine della settimana.
Io le e-cig non le vendo quindi non ho alcun interesse a promuoverle sul mercato, se vi dico di provarle è solo ed esclusivamente perché sono molto soddisfatta di questa rivoluzionaria sigaretta elettronica. Certo se siete fumatori... se non avete mai fumato... che mi leggete a fare!
Se poi vi ho incuriositi, e volete saperne di più, potete consultare il sito svapo.it dove troverete informazioni molto più precise, ricette per potervi creare le vostre fragranze preferite (ma fatelo solo se ne siete davvero capaci...) ed esperienze dirette di tantissimi altri... svaporati!



2 commenti:

Costantino ha detto...

Nulla più è impossibile ( lo dico da NON FUMATORE), ed il made in China è assolutamente dilagante.

sississima ha detto...

non credo alla sigarette elettroniche, io ho smesso di fumare almeno 8 anni fa semplicemente con la forza di volontà, un abbraccio SILVIA

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign