L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE - CHE VITA! IL MEGLIO DI SAMUELE BERSANI

Troppo cerebrale per capire che si può star bene senza complicare il pane
ci si spalma sopra un bel giretto di parole vuote ma doppiate
Mangiati le bolle di sapone intorno al mondo e quando dormo
taglia bene l'aquilone, togli la ragione e lasciami sognare, lasciami
sognare in pace
Liberi com'eravamo ieri, dei centimetri di libri sotto i piedi
per tirare la maniglia della porta e andare fuori come Mastroianni anni fa,
come la voce guida la pubblicità
ci sono stati dei momenti intensi ma li ho persi già
(GIUDIZI UNIVERSALI)


Eccola la voce intensa e caustica di Samuele Bersani, eccola che appena
inizia a cantare è già dentro, nel profondo, nel pozzo delle angosce
più inconsapevoli del nostro inconscio, a cullare la nostra anima
dolcemente dopo averla traghettata in un lago dominato dal placido
tremore introspettivo. Siamo di fronte allo specchio. Siamo dentro
allo specchio, e quello che ci appare non è altro che il riflesso di quello che
siamo, forse l'ombra di quello che è rimasto di noi, nei momenti
di maggior esasperazione, quello che saremo, non appena sarà chiaro
che in fondo, questa è la vita e non c'è nulla da temere, lei ci potrà sovrastare
o ci potrà accontentare, non avremo potere d'interferire con i suoi disegni.
Qual è il potere di Samuele?
Perché le sue corde vocali hanno il dono di fare vibrare l'anima, di consolarla
pur senza curarla, di mostrarle la crudeltà della vita e lasciarla serena,
di fronte ad un paesaggio di devastazione implacabile eppur indulgente …..


se rimango ancora qui
è come se morissi
e guardandomi allo specchio
ad un tratto sparissi"
Cadono le stelle e sono cieco
e dove cadono non so
cercherò, proverò, davvero
ad avere sempre su di me il profumo delle mani
riuscire a fare sogni tridimensionali
non chiedere mai niente al mondo
solo te
come una cosa che non c'è
cercando dappertutto anche in me
ti vedo
(REPLAY)

La sua poesia è trasposizione precisa di sentimenti impressi con un marchio
di fuoco inequivocabile.
La sua poesia è l'allucinante consapevolezza di estrema condizione umana .

La sua poesia viaggia su musica creata appositamente per sottolineare
le accelerate o le pause di riflessione, e su questa scia percorre un brivido
affilato che attraversa la schiena dopo aver devastato ogni flebile tentativo di opposizione
La sua poesia tocca profondamente, sfiora i sentimenti come i nervi scoperti
delle giornate di pioggia, quando tutto appare sotto una luce grigia,
ammorbidita dai confini snaturati di un orizzonte poco profondo,
quando la considerazione di noi stessi è costrizione d'analisi ferocemente lucida.

Tante le sfaccettature di Bersani.
Profondamente viscerale quando è poeta dell'anima, viaggiatore
dentro le ansie e le angosce inconfessabili che rasentano la depressione,
lambendo le incertezze e le insicurezze della cronicizzazione dell'esigenza
di essere, anche scomodamente.

Intellettuale dagli strascichi sentimentali quando dal suo quieto leggio,
quasi timidamente, osserva con un incredibile realismo il divenire e l'avvenire,
senza giudicare, senza condannare, senza coinvolgere la propria aurea
in quel marasma di brulicante vita ansimante ansiosa d'essere descritta,
anche attraverso la lucida follia dei particolari più paradossalmente casuali.
Pungente cantastorie a cavallo di un purosangue di satira e ironia fantasiosa
che non risparmia niente e nessuno, allusivo e assolutamente imprevedibile
nei suoi bizzarri e estrosi accostamenti.

Ragazzo paradossalmente semplice, che segue l'istinto e il cuore
nonostante indicibilmente governato da una cerebralità raffinata e poco incline
alle facili consolazioni dei semplici o dei cinici.

Non un cd nuovo.
Non un cd per l'estate.
Non un cd per tutti.

Che vita!
Il mostro
Chicco e Spillo
Freak
Spaccacuore
Cosa vuoi da me
Cado giù
Barcarola albanese
Giudizi universali
Coccodrilli
Braccio di ferro
Crazy boy (feat Avion Travel)
Replay
Il pescatore di asterischi
Senza titoli
Chiedimi se sono felice
Milingo (feati Paola Cortellesi)
Le mie parole

samuele bersani

6 commenti:

daniele.ibook ha detto...

ohi mi sono connesso adesso...ora vado a vedere che succede su dooyoo...! cmq per quanto riguarda google mi dispiace, ma non ho proprio idea di cosa sia successo........! manda una email a blogger e chiedi, è l'unica cosa da fare!

Mercy75 ha detto...

io ho cancellato le opinioni e ho scritto di non iscriversi xke nn pagano
sto guardando i paid per impression ovvero che ti pagano ogni 1000 visualizzazioni, vi farò sapere

Mercy75 ha detto...

non ho capito niente di cio che dici di google, xke nn ti fai l'afiliazione con edintorni come ho fatto io?hai anche le pubblicita sui post, guarda la mia opi di mary poppins, ha delle parole in grassetto quello è pubblicita

ci^__^ao ha detto...

adoro Bersani...buona giornata!

Romu ha detto...

carissima, ti posso fare il mio caso, innanzitutto grazie x il giretto tra le mie pagine, se se vuoi mi puoi girare le barzellette, così le inserisco.... la concorrenza ci vuole, ma sul campo vince che attrae di + gli utenti!
per qll ke riguarda la posizione di google, ti devo dire che anche io la prima volta ero in prima pagina ed il giorno dopo sono scomparso verso la 7^ ma la cosa che più mi rodeva era che un sito dove c'era scritto prima o poi lo riempirò... e basta compariva in prima pagina!
adesso sono in prima o in 2^, ma ho dovuto potenziare, scrivere, linkarmi, ma la cosa che mi faceva perdere posti secondo me è che nella home c'era troppe volte il nome "cinquefrondi" e quindi i motori di riccerca mi penalizzavano! comunque non è affatto facile andare avanti, su dooyoo avevi quelle letture perchè il sito è indicizzato ed ha un alto page rank, ora sul tuo no nè lo stesso!
Cmq magari x mail o altro ti dirò qlcs su come indicizzarti! a presto ciao

Mercy75 ha detto...

ah ecco chi cantava il pescatore di asterischi!

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign