Folletto? no grazie



Se basta dire che non comperò mai un folletto in tutta la mia vita per tenermi lontani i venditori, non solo lo scrivo sulla porta di casa ma anche nel web! Mai e poi mai spenderei uno sproposito di soldi per comprare un aspirapolvere!
Detto questo, gentili signori che il folletto lo producete e che anzichè venderlo come tutte le comuni case di elettrodomestici attraverso i canali di distribuzione aperti a tutti (i negozi... tanto per essere chiari) almeno educate i vostri venditori ad essere un po' meno subdoli...
Prima cosa, non ci si presenta in casa della gente di mattina senza essere stati invitati, se voi pensate che sia un buon giorno per trovare la gente in casa vi avviso, non solo mi trovate maldisposta, ma proprio incainata, soprattutto se ero già in procinto di entrare sotto la doccia e mi sento lo scampanellio doppio (e già, semplice no... meglio fare credere che si tratti di un famigliare o di un postino con il doppio squillo) al quale risponde mia figlia e dopo avere domandato, candidamente... "chi è" si sente rispondere "devo consegnare una cartolina"
Mamma, mi dice, devono consegnare una cartolina...
E che pensi, che sia di nuovo la solita raccomandata dove ti annunciano l'aumento dell'affitto mensile, sarebbe bello non ritirarla ma se non firmi poi ti tocca andare in posta e fare la fila, recupero gli abiti e me li infilo velocemente, raggiungo la scala dove mi trovo, già davanti alla porta, un tizio in camicia a righe e cartellino di riconoscimento che del postino proprio non ha nulla...
Tra le mani, un foglio colorato giallo...
"devo consegnare una cartolina..."
Tuono. Urlo. E si, sta volta mi incazzo davvero.
Ma che cartolina, questi subdoli mezzi se li tenga per se, così come la sua pubblicità moscia (era proprio moscio quel depliant e della cartolina non aveva neanche l'aspetto...) e lasci in pace la gente!
Ok, tutti devono lavorare, sono d'accordo, ma se ti dicono chi è perchè non rispondi "sono un rappresentante della folletto, signora, mi faccia entrare e sarò disposto a pulirle tutta la casa per farle vedere che meraviglia di portento vorrei venderle"?

119 commenti:

Bruno ha detto...

non vado neanche piu' a vedere le fiere perchè quando passi davanti al folletto o al bimbi o altro neanche lo sguardo rivolto al soffitto li ferma ....e che palle..!!!!!

Ondamagis ha detto...

ciao Giadina, come ti capisco. L'ultima volta che la rappresentante mi è venuta a cercare ero a scuola. Ha detto a mio marito che mi conosceva e che voleva parlarmi, dandomi appuntamento, tramite lui, il giorno dopo a una certa ora. Quando è venuta, ha risposto lui che ha chiarito di aver capito che si trattava folletto, perchè la sera prima alcune amiche mi avevano riferito essere in giro una tipa di quella ditta, che si spacciava per conoscente, pur di farsi aprire.
Ciao e spero di ritornare nelle tue grazie bloggistiche ^____________^
A presto.

Melina2811 ha detto...

Stò facendo un giretto tutti i blog amici per portare a conoscenza che in questo periodo in effetti ho molto poco tempo da poter dedicare al computer. Sicuramente tornerò presente più che mai a settembre ma da questo momento io poi la mia presenza sarà sempre sporadica. Ciao e buone vacanze a tutti da Maria

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bentornata! Io a quelli non apro neanche faccio prima. Tanto ho tutto :-)))

raggirifolletto ha detto...

Oltre la mancanza di onestà dei venditori folletto ci sarebbero molte altre cose da sapere.

Il post sarebbe lungo e complesso, ho creato un blog apposito per la folletto [URL="http://aspirapolverefolletto.blogspot.com"]http://aspirapolverefolletto.blogspot.com[/URL]

Anonimo ha detto...

....in quel luogo dell'anima il vento si insinua e gioca con l'acqua che scorre sul fondo. La natura tiene concerto su spartiti ogni giorno diversi, cantano uccelli e gli uomini non hanno parti.
Vagano figuri indefiniti memori di antichi splendori
e rimirano scrosci un tempo giocosi
il vento ha smesso le forze
la natura violata stenta a intonare i suoi inni
E l'anima lacerata grida

Anonimo ha detto...

ne ho provate tante di aspirapolveri ma la folletto non la cambierò mai.Magari abbassassero un pò i prezzi.i rappresentanti lavorano, ma se voglio comprare qualcosa sono io che li cerco e non loro che vogliono solo vendere.

Anonimo ha detto...

la "disonestà" che qualcuno di voi si é tanto prodigato a descrivere, forse la state confondendo con un tentativo (proprio per usare un termine forte) discutibile, di avere almeno il tempo di spiegare a chi risponde al citofono il motivo della visita.. prima che il villano di turno gli chiuda la comunicazione nel modo più maleducato, facendolo sentire una merda.. chi ha provato questo lavoro sa di cosa parlo. se non volete spendere soldi per questo prodotto fate a meno, ma perché accanirsi così tanto contro? evidentemente non avete proprio un cazzo da fare!!!!!!!!!

giadatea ha detto...

Quindi è giusto mentire per "prevenire" la villania? andiamo, è ridicolo, è un mezzuccio subdolo per cercare di vendere, a me piace la chiarezza nei rapporti, non gli espedienti per tirare a campare...
Il tono di quest'ultimo messaggio la dice chiara sul tipo di venditori che la folletto assolda, subdoli e maleducati, la gente "non ha un ca**o da fare?" perchè non vuole sottostare ai meccanismi di un venditore porta a porta che cerca di fare strapagare un aspirapolvere che non si vuole comprare?
Signor rappresentante, mi auguro proprio che non capiti nel mio quartiere perchè io la porta continuerò a chiuderla, e se lei è uno di quelli che imbroglia per farsela aprire, non può certo lamentarsi...

marco979 ha detto...

Ciao a tutti sono Marco e sono un venditore folletto. Ci tengo a precisare che io sono molto educato gentile e onesto e che se alla porta mi dicono no...provo a superare l'obiezione simpaticamente un paio di volte e se è ancora no vado via col sorriso e chiedo scusa se mi accorgo che ho sottratto la persona dal fare qualcosa di importante o urgente,perchè rispetto chi ho di fronte.Se devo essere sincero però fa davvero male ricevere una porta in faccia o un insulto con cui vieni definito "rompi..." o addirittura mendicante...è vero che dobbiamo lasciare una cartolina, è quella dell'eventuale appuntamento ed è anche vero che per poter spiegare BENE il motivo della nostra visita usiamo un metodo che può apparire subdolo, ma se dicessimo subito che siamo del folleto o ci fermassimo subito davanti al primo NO non ne venderemmo neanche uno.
Io non condivido i metodi di alcuni miei colleghi ma purtroppo i disonesti ci sono ovunque...dire che tutti i venditori folletto sono disonesti e truffatori è come dire che tutti i meridiolnali o gli extracomunitari sono delinquenti...il nostro prodotto costa tanto è vero, però dopo 30anni funziona ancora e bene, e dopo 30anni trovi ancora i pezzi di ricambio. Come azienda poi è molto seria sia con isuoi venditori sia con i suoi clienti...è molto puntuale nei pagamenti delle provvigioni che sono ottime non vuole assolutamente che gli agenti truffino le persone,pensate che se l'azienda viene contattata da un cliente che dice che un venditore l'ha truffata,autorizza il cliente a non pagare più neanche un euro e addebita l'intra somma al venditore che viene ammonito e avvertito che alla prossima sarà licenziato.
Non è facile fare l'agente folletto perche d'inverno muori di freddo e d'estate di caldo e sei fuori casa per 10,12 e a volte anche 14,16 ore, prendi un sacco di insulti,e maleducazione gratuita. Quello che ci spinge a fare questo lavoro con passione(escludo ovviamente i maleducati incivili e truffatori) è l'immagine di chi ci aspetta a casa nostra(mogli mariti figli o genitori) sapendo che dobbiamo essere forti per alzarci ogni mattina consapevoli di dover affrontare tanti ostacoli e difficoltà per portare a casa il necessario per vivere e perche no se si può qualcosa in più. Spero di aver spoegato bene il mio pensiero e d'ora in poi prima di sbattere la porta in faccia accecati dall'odio per il folletto poviate almeno a dare la possibilità alla PERSONA di esprimersi e dimostrare con il suo comportamento se merita il vostro ascolto e il vostro tempo molto prezioso. Grazie a tutti.

giadatea ha detto...

Ti ho letto con attenzione, e i motivi che spingono te a lavorare sono gli stessi che spingono me e chiunque altro, ma.... se io chiedo chi è al citofono, è tanto difficile rispondere sono il venditore del folletto? perchè se iniziate con una menzogna, poi non potete aspettarvi disponibilità dall'altra parte.

giadatea ha detto...

per raggirifolletto
anche questo tuo commento non è il massimo dell'onestà, ti firmi raggirifolletto quando il tuo nome in rete è occhialfolletto e il folletto lo vendi, mi pare di capire.

rui10 ha detto...

condivido ciò che dice il collega marco. scrivete quello che volete però cercate sempre di non fare di tutta l'erba un fascio...
Che qualcuno di voi abbia avuto brutte esperienze posso capirlo però in realtà la maggior parte di noi fa uno sforzo quotidiano per portare una costante assistenza ai nostri clienti. poi se siete cosi acidi nella vita da non voler scambiare due parole con delle persone che fanno un onesto lavoro e che magari vi possono far conoscere nei dettagli qualcosa che comunque è utile in casa... poi certo se vi capita quello cafone vi do ragione... saluti

giadatea ha detto...

Capisco lo sforzo di lavorare, ma lo stesso vale per chi sta a casa, e magari è appena tornato dall'ufficio, deve lavare i panni, cambiare i pannolini dei figli, farsi la doccia, cucinare cena, controllare che i figli grandi facciano i compiti e portare il cane fuori prima che sporchi in casa, se poi suona il citofono e alla semplice domanda "chi è" ci si sente rispondere "devo consegnare una cartolina" anzichè "sono il rappresentante del folletto" è scorretto. Sono mezzucci e non è con i mezzucci che ci si presenta come persone serie e affidabili. Per me la casa è sacra, con la menzogna non si entra.

enzo ha detto...

Dite quello che volete, ma, da quando sono pensionato e mi dedico alla domestica aspirazione, ho sostituito il vecchio folletto con il nuovo. E' una meraviglia. Concordo con i venditori porta a porta, non sanno vendere diversamente, tutti.

Anonimo ha detto...

Tanto il folletto quanto il bimbi, prodotti che non si trovano nei negozi ma che devono essere acquistati su ordinazione specifica, hanno dei prezzi esorbitanti. E che sarà mai, uno shuttle! E' un'aspirapolvere, o magri un battitappeto, io manco li ho i tappeti a casa mia... però in un periodo di crisi come questo trovarti la gente che ti viene in casa e cerca di venderti un prodotto che non puoi comunque permetterti, utilizzando discorsi che mettono in imbarazzo, è vergognoso. La mia vicina è stata incastrata così, non si è osata a dire di no perchè questo parlava, parlava e l'ha intornata per bene e poi è venuta da me a piangere preoccupandosi di non farlo sapere al marito.
E' una casalinga di 55 anni e vi assicuro che casa sua è uno specchio anche senza folletto.
Annarita

Fede74 ha detto...

Certo che fate ridere voi... Cosa c'è di più liberatorio che un bel vaffan... al citofono oppure in faccia a chi tenta di sottrarre tempo prezioso alla vostra giornata piena di impegni. E poi, un secondo dopo, dimenticarsene e riprendere il lavoro usato...

giadatea ha detto...

per enzo
ma davvero la pensione ti ha fatto diventare un "aspiratore" professionista?
brrr, convinci i figli a fare un nipotino, almeno creano un caldo e adorabile disordine....

per anonimo, una brutta storia davvero, e alla fine al marito che ha detto?

per fede74
una donna decisa, senza parole...

giadatea ha detto...

anonimo di capurso, ho eliminato i tuoi commenti, a tutto c'è un limite. E i venditori di folletto questo lo dovrebbero sapere molto bene....

giadatea ha detto...

perchè ho approvato il commento di fede 74 e cancellato quelli a seguire di un assiduo commentatore che si collega da capurso?
molto semplicemente, il commento di fede è vero, rappresenta il suo pensiero e non si è vergognata di esprimerlo, anche a rischio di apparire maleducata ha detto che la sua soglia di tolleranza è arrivata ad un punto di non ritorno.
Il commentatore che è stato censurato invece ha insultato i commentatori, per difendere una posizione che non ha avuto il coraggio di sostenere fino in fondo. Volete vendere? bene, allora imparate anche a rispettare la gente, anche noi prima di essere clienti siamo persone, esattamente come voi siete persone prima di essere venditori.

suburbia ha detto...

Accidenti... non mi e' mai capitato nulla del genere e non mi piace comprare cose che non posso decidere io di persona.
Non mi piacciono le "convention" tapperware, just, bimbi ecc. Rifiuto sempre.
Post e commenti splendidi, e' una gioia ripassare di qua.
Ciao

giadatea ha detto...

Cara suburbia, è una gioia per me leggerti nel mio blog, che sto cercando di recuperare perchè negli ultimi mesi davvero non ho avuto tempo per nulla, ma abbandonarlo... non potrei!

giadatea ha detto...

Rileggendo i commenti di marco 979 e di annarita, mi viene spontaneo un collegamento mentale....
Come si fa a configurare il caso di truffa?
La signora Annarita ha portato l'esempio di una vicina di casa che non ha avuto il coraggio di opporsi alle insistenze di un venditore, ma la stessa cosa è successa anche anni fa a mia nonna. Quel folletto se l'è trovato tra le mani da un giorno all'altro con una serie di rate che ha diligentemente pagato, ma non l'ha mai usato perchè non le serviva, mia nonna allora settantenne aveva le sue abitudini di vita, non usava neanche la lucidatrice anni 80 e andava mia mamma ogni tanto a lucidarle il parquet. Non tutti hanno la forza della signora Federica di dire energicamente no grazie, ci sono molte persone, spesso sole, spesso anziane, che è facile abbindolare e convincere a fare qualcosa che non avrebbero fatto. IL venditore probabilmente stimola il bisogno, l'esigenza, magari sollecita anche l'inadeguatezza di chi deve provvedere con le proprie manine all'"aspirazione domestica" come l'ha paradossalmente definita il pensionato casalingo ma come si fa a dimostrare che di truffa si tratta? Occorre dimostrare di essere incapaci di intendere e di volere? O basta prendere coscenza di essere stati vittima di qualche bravo affabulatore che ci ha convinti di un bisogno che noi non sentivamo affatto?
Mia nonna è morta da due anni, quel folletto era ancora nella scatola originale. Per pagarlo ha fatto sacrifici enormi... ma da come la conosco, si vergognava troppo di ammettere di essere stata raggirata, così come si vergognava di dire che a volte le entravano in casa dei funzionari bancari per chiederle di confrontare i suoi soldi con altri sospetti per poi rendersi conto di essere stata derubata.

♥♥♥ ha detto...

I miei ci cascano sempre. E dopo il folletto ci mancava anche il kirby! Pensa che il venditore, un ragazzo giovane, ha tirato fuori una storia patetica del tipo: "con il lavoro oggi noi giovani siamo messi male, e poi vorrei tanto sposarmi con la mia fidanzata e mi servono soldi, dottore, mi aiuti.."! NON HO PAROLE!!

Anonimo ha detto...

cari sig. parlate di quello che volete però gentilmente evitate di parlare cm se fossero tutti uguali...
Rispettate il lavoro altrui anche perchè dai commenti che fate è evidente, ed è normale che sia così, che non avete la reale idea di quale sia il lavoro in folletto.
Gianluca

Anonimo ha detto...

Abbiate il coraggio di pubblicare tutti i commenti che siano ovviamente privi di termini inadeguati, e non solo quelli che vi convengono.
Se no questo paese va lla rovina grazie a questi comportamenti omertosi.
Gianluca

rui10 ha detto...

Sig.giadatea lei avrà avuto una cattiva esperienza posso immaginare ma per favore eviti di gettare fango sull'intera categoria perchè mi sembra scorretto.
Poi se vuole essere più credibile dia spazio a tutti (nei limiti del educazione) ovviamente perchè se no chi legge non può farsi un'idea precisa su alcune risp che vebgono date.
ciao ciao :-)

giadatea ha detto...

Questo blog ha la moderazione non tanto per apportare la censura a mio piacimento, ma per limitare abusi da parte di altri utenti, e questo è quello che si è verificato ieri, voi potete anche scrivere in forma anonima, va benissimo, trovo ridicolo che per commentare un articolo ci si debba necessariamente iscrivere a tutte le piattaforme sulla rete, ma questa è una scelta mia, razionale e dettata dallo spirito stesso di condivisione e di libertà di parola che anima questo blog.
Se io infango un'intera categoria e faccio di tutta un'erba un fascio, allora perchè nessuno di voi ha ancora risposto alla mia, semplice domanda? E' tanto difficile quando vi si chiede al citofono "chi è" rispondere "sono il rappresentante del folletto?"

giadatea ha detto...

per gianluca
è vero, io il lavoro del venditore del folletto non lo conosco, la mia percezione è esclusivamente quella del potenziale cliente, ascoltarla potrebbe essere una buona occasione, per lei e i suoi colleghi, per capire le reazioni di determinate situazioni

Anonimo ha detto...

per giadatea
ha ragione è un'ottima occasione... infatti leggo questo blog appositamente.
Una cosa è importante da sottolineare non è che tutti abbiamo una frase prestampata da dire al citofono.
Quindi è una questione che dovrebbe dibattere con il diretto interessato, cioè chi è venuto da lei.
Poi alla fine lo scopo della nostra visita è davvero quella di lasciarle una cartolina o un'informazione che dir si voglia, ma soprattutto avere un dialogo con lei perlomeno per sapere se è nostra cliente o meno e quindi ricevere dovuta assistenza GRATUITA laddove ne avesse necessità. Io credo che si dovrebbe apprezzare un servizio di questo genere non ci veda soltanto come venditori...
Non credo che qualche altra azienda mandi dei suoi collaboratori per sapere come va la sua tv o il frigorifero.
Cosi come a differenza dei negozi lei ha la possibilità di provare personalmente ciò che il folletto fa. Se fosse venduto nei normali negozi lo dovrebbe comperare a "scatola chiusa"... Mi creda ci sono vantaggi nel tipo di vendita che l'azienda adotta. Questo è tutto. Poi se lei quel giorno aveva da fare il collega non lo poteva sapere prima se no faremmo un altro mestiere. Personalmente resto a sua disposizione nel caso avesse qualsiasi domanda da fare.
Gianluca

giadatea ha detto...

Per Gianluca
L'assistenza clienti, trattandosi di vendita domiciliare, presumo che si debba svolgere nello stesso modo, ma so anche che chi ha un folletto ha il suo rivenditore che gli fornisce l'assistenza e i pezzi di ricambio,proprio perchè l'assistenza è capillare mi risulta strano pensare che possiate scoprire dei clienti abbandonati dal proprio venditore.
Se lo scopo della vostra visita è quello di lasciare una cartollina, allora perchè non utilizzare la posta? Lasciatela in buca e la cartolina arriva al destinatario, poi starà a lui decidere se contattarvi o meno.
Il fatto di comprare a scatola chiusa è vero, ma parzialmene, perchè poi per ogni prodotto vale il diritto di recesso per cui se io vedo che il prodotto non mi soddisfa perchè non fa quello che pensavo facesse, recedo dal contratto.

Poi, se lei e altri suoi colleghi applicate metodi più cristallini di quelli del venditore che è inciampato quel giorno nella mia porta facendo traboccare il vaso... ne sono sicuramente felice perchè credo che solo con la correttezza si possano instaurare dei rapporti commerciali soddisfacenti, ma non era la prima volta che mi trovavo alla porta un venditore che non si era dichiarato tale al citofono, anzi, è un comportamento ricorrente, ecco perchè anche io sono sbottata e ho detto basta, non se ne può più.
Lavorare dobbiamo lavorare tutti, questo è sacrosanto, ma la formula della vendita porta a porta è estremamente invadente, lei dice di cercare il dialogo ma io sono anche stufa della gente che viene a bussare alla mia porta per cercare il dialogo, tra testimoni di Geova, Preti (quelli passano solo per le questue di Paqua quanto meno) e vari venditori ambulanti, tutti si presentano senza secondi scopi e io mi chiedo.... ma è possibile? Sarà che io di tempo libero ne ho davvero poco, e me lo devo ritagliare in orari impensabili (come ora) ma vedere il viavai nel mio condominio di gente sconosciuta che cerca il dialogo mi stupisce...Io nei miei rapporti di lavoro non cerco il dialogo ma la professionalità, e lo stesso mi aspetto dal negoziante da cui mi reco per comprare un oggetto qualsiasi, se poi decido di comprare un folletto, non cerco un amico nel rappresentante ma un collaboratore affidabile e serio.
Il buonismo non è contemplato in acquisti che richiedono l'esborso di cifre importanti. E il folletto economico non è, mi pare. A quanto lo vende lei per esempio, con una normale dotazione di accessori?

Anonimo ha detto...

sig. giadatea
trovo davvero un piacere discutere con lei.
Purtroppo non posso risp alla sua ultima domanda perchè non è prevista la vendita su internet.
Con altrettanta onestà le assicuro che il prezzo del folletto è uguale in tutta italia.
Le devo dire che a volte capita che qualcuno non sappia a chi rivolgersi o comunque abbia bisogno di qualcosa a livello di assistenza..
Però attenzione: lo scopo della mia visita e sì quello di conoscere lei ma la mia onestà intellettuale nonchè professionalità mi impone di ricordalre che comunque è la vendita il principale guadagno a livello monetario. Ci mancherebbe altro...
Solo che noi non facciamo attività di volantinaggio ma avendo un colloquio con la persona diretta il mio lavoro consiste nell'incuriosire la persona medesima a vedere il sistema tutto qui. Ma nessuno impone di compare niente, però ho così l' opportunità di far conoscere anche la mia persona oltre al folletto.
Saranno le persone stesse che,se riterranno gianluca una persona seria, affidabile e soprattutto simpatica, mi faranno buona pubblicità. Ne più ne meno di come fccia chiunque abbia un'attività commerciale.
Un pò invadenti lo si è comunque ma sempre una simpatica invadenza... poi c'è chi ci riesce meglio, chi meno.
Quello che dico io non confondete le persone con cui avete a che fare con l'azienda. Non è facile per l'azienda sapere quello che fanno tutti i giorni 6000 collaboratori... All'azienda si può affidare senza remora alcuna ve lo assicuro. Deve solo trovare la persona che le trasmette più affidabilità. Sicuramente ce ne saranno tanti anche nella sua zona.
La saluto cordialmente.
Gianluca

Aldo ha detto...

Ma quanto costa il folletto? mi serve saperlo entro oggi, potete aiutarmi?
Domani mia moglie mi ha combinato un incontro con un rappresentante e voglio sapere prima i prezzi e se sono concordabili.

giadatea ha detto...

Ma proprio sta sera nessun rappresentante che passa da queste parti a dare un'informazione utile?
Caro Aldo, io non lo so quanto costa, mistero....

Anonimo ha detto...

Nessun mistero il folletto ha un listino ben preciso nn c'è bisogno di doversi informare prima per vie esterne anche perchè spesso si danno informazioni sbagliate...
Dipende da quanti motori dei quattro si decida di aquistare.
Posso solo far notare che il listino è uguale per tutti.
saluti Gianluca

Bblogger ha detto...

Mi dicono 2.500, confermi?
Senti cosa è successo oggi in ufficio a proposito di folletto e di rappresentanti non proprio corretti.. parliamo di un ufficio pubblico, che si occupa di acquisti pubblici. Stiamo valutando un'apparecchiatura filtrante, non conosco i dettagli perchè non me ne occupo io ma la folletto vende qualcosa di adatto, il tipo al telefono ha detto alla mia boss (alias dirigente) che per ogni prodotto che le avrebbe fatto vendere per lei c'erano pronti 50 euro. Meno male che non era nei paraggi perchè da come si è messa a strillare, giustamente, l'avrebbe polverizzato in un secondo, altrochè la mia sfuriata della fuga dalla doccia...

Anonimo ha detto...

x Bblogger
il folletto costa meno di quanto ti hanno detto ma dipende sempre da cosa aquisti.
Per quello ke è successo alla tua dirigente non credo si tratti di un agente folletto anche se a volte c'è chi cerca di usare qualsiasi canale pur di vendere.
Ma su questo lìazienda non transige l'unico canale di vendita del folletto è il porta a porta.
Resto a sua disposizione.
Gianluca

Bblogger ha detto...

Era un rappresentante folletto o forse il centro riparazioni di zona, le cose devono essere divise o possono essere la stessa persona? qualcuno che la dirigente conosceva personalmetne e da cui forse aveva comprato anche il suo e che aveva interpellato per un preventivo.
Per il prezzo a me tutti sti misteri non piacciono, si tratta di un'aspirapolvere o di una navicella spaziale? perchè non si può sapere quanto costa un folletto? da tot a tot, da modello base a super accessoriato.
A me è stato detto 2.500 e finchè non mi dai un'altra cifra io con questo parametro resto, e mi sembra mostruoso....

Anonimo ha detto...

il folletto costa da 568 a 1795 se prendi tutto il sistema completo. Saluti gianluca

Anonimo ha detto...

Scusate se riapro l'argomento, ma essendo anchio un rappresentante folletto, dopo una lettura accurata dei vostri post, mi sento molto tirato in causa.
CONCORDO pienamente con voi sul mezzuccio della cartolina d'appuntamento. Io ne ho un fascio pieno a casa e non le uso assolutamente; suono al citofono e dico molto gentilmente chi sono e se per favore mi possono aprire il portone; il più delle volte mi capita che questa persona mi dica ti aprò il portone ma da me non salire....PERFETTO farò gli altri e non ci sono problemi. Preferisco essere sincero.
PERO' devo ammettere che di gente maleducata ce ne tanta... quando io non ero venditore molte persone venivano e vengono alla mia porta a bussare, ma io gentilmente rispondo, NO GRAZIE... e se insistono dico di essere occupato... mentre ora che sono venditore mi trovo parolacce, porte sbattutte in faccia e quant'altro... ma per me non è un problema, IO FACCIO il mio LAVORO, lo faccio con SINCERITA' e ORGOGLIO perchè so che la folletto lavora in ITALIA da 72 anni e sempre porta a porta... poi se le persone mi dedicano dieci minuti mi fa piacere, altrimenti amen... logico che un po di insistenza la devo avere ma sembre con GARBO, EDUCAZIONE e GENTILEZZA e mi piacerebbe essere,magari, respinto con i stessi criteri.

Anonimo ha detto...

La folletto è vergognosa, con sta storia delle cartoline poi. Lavorare così non è corretto, usano metodi oserei dire infami. Le sento di ogni sulla folletto. Venditori che in un mese guadagnano 7000mila € in un mese. Ma perfavore, ma cercatevi un lavoro serio e non andate a prendere in giro le persone. La Base per un rapporto è la correttezza, io non comprerei mai un folletto da una persona che mi dice che mi deve consegnare una cartolina per approciare una vendita. Vergogna

Anonimo ha detto...

Ti ripeto, l'approccio con la scusa della cartolina è vergognoso e fai bene ad arrabbiarti. Ma non in tutta Italia funziona cosi, io sono agente nelle marche e non mi permetterei mai di annunciarmi con una scusa cosi. Io mi annunncio dicendo che sono un rappresentante della folletto, e cosi come me lo fa tutto il mio gruppo e molti altri che conosco. Non tutti gli agenti sono cosi come dici tu... e se molte famiglie in Italia hanno folletto è perche lo hanno comprato porta a porta.. quindi per favore non dire che non è un lavoro serio

Bblogger ha detto...

anonimo hai risposto ad un altro anonimo, non era un mio intervento ma di un lettore che ha espresso il suo pensiero (solo per dirti che quel ti ripeto cade nel vuoto, dubito che tornerà a leggerlo)

occhioalfolletto ha detto...

Ciao a tutti, rispondo al commento dove venivo criticato sia per il nome usato sia per la vendita. Lo pseudonimo "raggirifolletto" è stato il primo nome che ho usato quando ho creato il blog, poi ho preferito cambiarlo perché i post che pubblicavo parlano di tutto quello che circonda la Vorwerk Folletto e l'ho cambiato in "occhioalfolletto" più gradevole da leggere e meno brutto per chi ha comprato un prodotto Folletto. Vendo indirettamente e senza scopo di lucro gli apparecchi Folletto solo per dare una serenità per gli acquisti a coloro che vogliono comprare la Folletto e non hanno un punto di riferimento, anche su ebay ci sono state truffe.

Per quanto riguarda i prezzi "nascosti" della Folletto ti posso dire il perché, io prima li avevo postati ma dopo mi sono reso conto che era meglio toglierli. I clienti, per esperienza diretta, se non sentono dire la parola "sconto" non comprano, forse perché sono abituati a sentirla ovunque che senza questa parola preferiscono rimandare l'acquisto al momento degli sconti...

Ho letto qualche commento, è vero che ci sono alcuni furbacchioni in
folletto, però considera una cosa, ormai i clienti sono talmente abituati a sentire "sono il rappresentante folletto" che in pochi aprirebbero il portone, tu potresti dire che è meglio la verità che una parte di verità, però dovresti anche parlare male della vodafone, della tim, della wind, e di tantissime altre grosse aziende che in primis fanno pubblicità ingannevole. Non voglio ne difendere ne accusare, voglio solo far riflettere, si è vero ormai gli agenti se le inventano tutte per entrare, ma come ogni grossa azienda se le inventa tutte per vendere pubblicizzando falsità o mezze verità. Dovremmo essere tutti noi che dove riscontriamo mezze verità o menzogne da parte delle multinazionali dovremmo andarci contro in primin non acquistando i loro prodotti o servizi.

Mi dispiace per tua nonna che ha comprato una folletto che forse non voleva, ma considera sempre che aveva 10 giorni per annullare l'ordine o anche dopo questo tempo chiamando la Vorwerk Folletto che sicuramente glielo rientrava.

Detto questo se a qualcuno serve qualsiasi tipo di informazione sulla Vorwerk Folletto e sui prodotti puoi visitare il mio blog su www.aspirapolverefolletto.com oppure in versione inglese su www.kobold-vk.com

Grazie a te e al tuo blog e buon folletto a tutti.

Ivan

Elena ha detto...

Festa del Pd a Torino appena aperta, tanti begli stand con roba succulenta da mangiare, specialità locali e non, birra, una libreria... e in mezzo due spazi Folletto con sti simpaticoni che cercano di turlupinare soprattutto gli anziani di turno.
Con me non ci hanno nemmeno provato, mi sono messa a ringhiare appena li ho visti e a tirare addosso contumelie.
Che vergogna e che schifo, si cerchino un lavoro onesto, magari uno di quelli che ormai fanno solo gli immigrati perché noi italiani facciamo i difficili a sporcarci le manine e preferiamo sporcarci l'anima fregando il prossimo.
Ad uno di questi truffatori una volta gli ho suggerito un uso alternativo del Folletto... come vibratore, magari riusciva finalmente a venire e non sarebbe più stato frustrato.

Anonimo ha detto...

Rispondo a quella cafona e capra iniorante di elena il nostro e un lavoro più ke onesto ok perché se la folletto C'e da 72 anni un motivo C'e perché per fortuna nn tutti sono inioranti come te!

Bblogger ha detto...

eh no decisamente, anonimo, per fortuna non tutti sono così "inioranti", resta il fatto che, lessico a parte, l'approccio educato è il primo presupposto e esordendo definendo "cafona e capra" una lettrice di questo blog(che ammetto è intervenuta in modo poco pacato) non ti sei distinto nemmeno tu per il savoir faire che dovrebbe contraddistinguere una persona educata, rappresentante o non rappresentante del folletto che sia.

albert ha detto...

A me addirittura un anno fa una rappresentante giovane suona al campanello e dice''sono della folletto ho un appuntamento con sua moglie..''ho capito subito che non era vero perche mia moglie li odia..e le ho risposto di inventarsene un altra.
Invece due settimane fa mi suonano direttamente alla porta ma arrivo piuttosto tardi ad aprire perchè ero in bagno e quando guardo dallo spioncino noto una 50enne culona che mi stava fregando un bel pezzo di pianta di mia moglie.Essendo in mutande e scalzo mi sono vestito in 30 secondi e ho raggiunto la culona al piano di sotto mentre continuava a suonare in giro e ho sentito che era una rapresentante culona della folletto originaria non della mia città(per non essere razzista non dico terrona.
Giocando sul fatto che lei non sapeva che l'avevo vista,le ho fatto fare un gran figura di merda quando l'ho incastrata con i fatti e le parole, perchè non voleva piu' aprire la borsa dove c'era il pezzo di pianta e i condomini intorno intanto la schernivano..troppo bello.
Non mi attacco a una pianta ma è stato troppo bello vederla negare l'evidenza e poi andarsene a testa bassa.Poi..se avessi voluto fare veramente lo stronzo ,lei, quel lavoro,adesso non l'avrebbe piu.

Filippo ha detto...

Stasera è passato da noi un rivenditore Folletto...e ora stavo guardando un po' internet per vedere i vari commenti per vedere se acuisrtalo opure no...sino a questo blog i commenti erano stati più che soddisfacenti, qui ho trovato opioni piuttosto contrarie.
A mio avviso il prodotto è buono, può essere costoso ma è buono. il venditore ha provato i vari accessori e nonostante mia mamma sia una persona più che pulita (fa la donna delle pulizie per vari privati tutti stracontenti di lei) dal materasso o dal divano è venuto fuori molto sporco.Lei era entusiasta, per lavoro usa molti tipi di aspirapolveri...ancora non s ase prenderlo, perchè cmq vengono ala fine 50 euro al mese(optando solo per la scopa e la spazzola che mi pare si chiami picchio)...che poi ci siano venditori scorretti o maleducati o "truffatori" questo credo sia un'altro discorso...in fondo venditori scorretti si trovano in tutti i campi..ad esempio per vendermi una connessione adsl la venditrice di Alice mi propose una promozione fasulla (tipo modem gratis ) quando Alice non la contemplava (di solito i venditori sono call center esterni). Protesti con Alice ed ebbi giustizia, ovvero un bonus gratis di due mesi...quindi credo che bisogna valutare stando sempre attenti...concordo col dire che ci sono categorie più influenzabili come ad esmepio le vecchiette...

Anonimo ha detto...

Ho appena finito di litigare con 2 signori che hanno suonato,e io aprendo la porta hanno fatto 2 rampe di scale di corsa mentre mi continuavano a dire siamo dell'ufficio tecnico! siamo dell'ufficio tecnico!,io non faccio in tempo a capire... che loro sono alla porta del soggiorno,io chiedo di cosa?della Worwerk!e io si ma di cosa?loro:della Folletto sottovoce,io li accompagno subito di sotto urlando che loro non possono entrare a casa della gente in quel modo,e loro uscendo girano per il cortile suonando da mio nonno e dagli altri miei zii,io dico loro che il cortile e' una proprieta' privata e loro devono suonare il campanello del cancello esterno non entrare e suonare sulle porte...(Io stavo facendo fare esercizi di fisioterapia a mia madre che e' invalida,mio nonno e' invalido,e loro continuavano a suonare i campanelli.Non ho parole...Ho chiamato i Carabinieri,loro sono scappati.

Anonimo ha detto...

Ho appena finito di litigare con 2 signori che hanno suonato,e io aprendo la porta hanno fatto 2 rampe di scale di corsa mentre mi continuavano a dire siamo dell'ufficio tecnico! siamo dell'ufficio tecnico!,io non faccio in tempo a capire... che loro sono alla porta del soggiorno,io chiedo di cosa?della Worwerk!e io si ma di cosa?loro:della Folletto sottovoce,io li accompagno subito di sotto urlando che loro non possono entrare a casa della gente in quel modo,e loro uscendo girano per il cortile suonando da mio nonno e dagli altri miei zii,io dico loro che il cortile e' una proprieta' privata e loro devono suonare il campanello del cancello esterno non entrare e suonare sulle porte...(Io stavo facendo fare esercizi di fisioterapia a mia madre che e' invalida,mio nonno e' invalido,e loro continuavano a suonare i campanelli.Non ho parole...Ho chiamato i Carabinieri,loro sono scappati.

Ricky994 ha detto...

@ Filippo: secondo me acquistare unAspirapolvere della Folletto è una spesa a dir poco ottima! Mia zia lo ha comperato quando si è sposata, è un aspirapolvere perfetto! Costa un po' ma dopo trenta, quaranta anni di servizio funziona ancora e si reperiscono facilmente le parti di ricambio!! Secondo me vale la pena di spendere un po' di soldi per un elettrodomestico che aiuta a fare tante cose!!! ;-D
Io ho un Folletto mod. 120 che mi ha regalato mia mamma, è vecchio (25 anni) ma funziona alla grande!! E la Vorwerk fa sempre progressi! ciao ciao.
P.S.: mi associo all'opinione di Marco 979 e degli altri Agenti Folletto.

Bblogger ha detto...

grazie del tuo commento ricky994, venditore anche tu o solo utilizzatore?

Ricky994 ha detto...

:-D Utilizzatore, appassionato, e nonchè esperto sulla Storia dell'azienda, su tutti i modelli Vorwerk dal 1938 ad oggi.
Thank you! :-D

Bblogger ha detto...

ahhahah ricky, ma tu quando abbordavi una ragazza la portavi a vedere la tua collezione di folletti?
io colleziono trolls

Ricky994 ha detto...

aaaaaahahahahahhaa!!! no dai quando abbordo una...(metto il codice di una parte di ricambio per il VK 117 in modo che solo gli Agenti Folletto possano capirmi!!!) ahaahahha :-D
ecco qua il codice: 1106 si trova a pagina 7 del Manuale Ricambi Originali 24...ahhaha!! oppure è anche valido il codicee...1076...:-D
ciao! WVF (che non è la VolksWagen Fox!)
grazie! I trolls sono tipo degli orchetti? :-D

Ricky994 ha detto...

ooops excusez-moi mi dimenticavo anche la 1072 sempre a pag 7 del vecchio Manuale Ricambi!!!! ahahah!!! ciao! :-D
hiihihih oppure per essere proprio cattivi :-D (ovviamente sto scherzando sono un sagittario burlone io eh!) anche il ricambio che si trova a pagina 14 del solito Manuale Ricambi 24 : la 3502!!! aahhahahahaha!!! questo è il genere di ricambio che interessa molto alle ragazze che abbordo!!!! ahahahaha!!! :-D

Marina ha detto...

Ormai ero giunta all'esasperazione
con questi folletti insistenti,testimoni di geova ,venditori vari,agenzie immobiliari !!! Ho trovato una soluzione staccato il campanello al cancello e messo un pulsante nascosto per amici e parenti ...ora finalmente un po' di pace, speriamo che duri !!!

Vale ha detto...

Stasera viene il rappresentante Folletto per la pulizia del filtro. Premetto che anche questo si era presentato qualche giorno fa con due trilli del campanello e la scusa di un avviso per me. Inganno numero 1.
Mando giù mio marito, ma nulla da fare: Fissa un appuntamento per stasera, così può sistemare sto benedetto filtro e pace ai suonatori, forse...
Ore 20:30, arriva con una mega valigia, e già sento puzza di dimostrazione, ma faccio finta di niente. Fa la sua pulizia, e tanto che ci sono ordino una spazzola di ricambio perchè quella che ho è ormai distrutta (ho un folletto di mia suocera che ha più di vent'anni).
Ore 21:00, penso che ormai la cosa sia finita, anche perchè non tace un attimo e io sarei un pò stanca a quest'ora, ma il furbastro mette in atto l'inganno numero 2: deve verificare la potenza di aspirazione della mia macchina... Pulisce il mio tappeto (che ho lavato oggi a MANO con una spazzola e olio di gomito, tanto olio di gomito!!!) prima col mio folletto, poi tira fuori il suo, e mi fa notare quanto fosse sporco nonostante tutto il mio sforzo, e mi dice che ho pure il coraggio di farci stare seduti i miei figli a giocare!(sempre con un bel sorriso stampato in viso eh?!) A questo punto cominciano a girarmi vorticosamente e si fanno le 21:30 con questo che continua a sporcare il pavimento e ripulirlo dicendomi che spendo meno a comprare un folletto nuovo, che non tutti i detersivi vari; mio figlio di un anno piange perchè è stanco, e la grande di tre anni monta a cavallo dell'aspirapolvere e fa cloppete cloppete...
L'agente, senza perdere la calma e sempre col sorriso cerca di abbindolare mio marito, perchè il giramento di palle sulla mia faccia deve essere abbastanza evidente, ma nulla da fare. Ci prova in tutti i modi, promettendo mille e più sconti. Siamo partiti da 800 e passa euro, fino ad arrivare a "468 se paghi in contanti"... Alle 22:15 il gentile e distruttivo omino della Vorwerk se ne è andato col suo trolley senza aver concluso nulla... SODDISFAZIONE!!!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti ragazzi e ragazze... sono anche io un venditore folletto e vi posso assicurare che se ci fosse più garbo e onestà in giro, non sarebbe necessario nemmeno darvi la cartolina... una spesa importante come Folletto va ponderata, è vero, ma onestamente è fisica... tutto qui... Ale... nessuno ti ha sporcato il tappeto ma lo era già... ti posso assicurare che è normale, quello che ha levato il venditore folletto dal tuo tappeto è proprio quello sporco che durante la mattinata tu hai spazzolato con i detersivi... i detersivi contengono tensioattivi... i tensioattivi hanno il compito di far legare le molecole di acqua a quelle a base carboniosa come la polvere e micropolveri che tu, con il lavaggio fai cementificare nelle fibre del tappento inquanto, suppongo, tu lo fai asciugare al sole... giusto??? dai cmq, apparte gli scherzi e la mia professione... immagino sia stato abbastanza invadente e sgradevole quel mio collega che è venuto a dimostrare a casa tua ma non pensare ke lui volesse metterti in imbarazzo anzi, stava parlando davanti alla tua famiglia, chi può essere meno malizioso di loro??? cmq se lui non fosse venuto a casa e non ti avesse fatto vedere davvero le differenze... tu, cosa ne pensi del nuovo folletto??? è un buon prodotto??? se così fosse, non hai comprato semplicemente per un motivo: ti è andato sulle palle il venditore... ora, non metto in dubbio che ogniuno è padrone di decidere cosa fare dei propri soldi e ogniuno di noi sa quanto pesi il suo portafogli ma ora... se fosse stato un altro, il venditore, tu avresti comprato???
rispondo a qualcuno che prima ha parlato di stipendi e provvigioni folletto... prendiamo 7000 e passa €... beh si... con i bonus aziendali, i vari rimborsi, i rimborsi Irpef da parte dell'azienda e cmq come vantaggi che lo stato da ai possessori di partita I.V.A. si... anzi forse anche di più... e sono io, al terzo mese di attività e mi son portato a casa di provvigioni quasi 4.000€.. in più il bonus aziendale di 3.600€ ed ora, alla dichiarazione dei redditi avrò lo sgravo fiscale delle spese...
non sono 7.000€... ma hai 5.000 mi ci son avvicinato... e c'è anche chi prende e vende molto di più... quindi... fatti i tuoi conti...

Bblogger ha detto...

Grazie anonimo (puoi anche usare un nick per firmarti) per le tue precisazioni, solo non ricordo che in questo post si parlasse in termini di soldoni di provvigino (ho faticato per sapere il prezzo del folletto, casomai)

Vale ha detto...

Caro Anonimo... Al di là del fatto che il tuo collega mi stesse sulle palle, il motivo per cui non ho comprato il folletto è semplicemente perchè ne ho già uno che funziona ancora benissimo, e buttare via dei soldi quando ottengo già i risultati che voglio, pulendo come faccio quotidianamente, mi sembra assurdo. E' una spesa davvero consistente e voi venditori dovreste rendervi conto che non tutti l'affrontano a cuor leggero, ne pagando cash ne tantomeno accollandosi un finanziamento che ti vincola per dodicimila mesi...

pilly_bio ha detto...

CIAO A TUTTI BLOG DAVVERO INTERESSANTE... beh ke dire... di dovrei essere un futuro agente folletto... giravo x il web in cerca di testimonianze di agenti o ex agenti... volevo soltanto capire se tt quello ke ti dicono al corso è davvero reale o fantasia.... in quanto ti sparano davvero grosse cifre!

Bblogger ha detto...

@ pilly_bio
ciao, grazie per il tuo commento, purtroppo sulle provvigioni non so aiutarti ma qualche venditore di folletto torna spesso su questo articolo, magari qualche dritta te la possono dare...

Anonimo ha detto...

Al di là dei commenti sul tipo di vendita (porta a porta)devo dire che dopo dieci anni di possesso (e uso intenso) ho buttato il folletto e deciso di non acquistarne nessun altro. Il prodotto funzionava bene, ma con quello pagato a suo tempo ne avrei comprati altri cinque di buone marche cambiandoli ogni due anni. Non so proprio come alcuni dicano che durino 20-25 anni: io ho dovuto cambiare tre cavi rete, una molletta del manico si è rotta dopo pochi anni, e alla fine ho scoperto che non si poteva riparare il motore (usurato) ma che avrei dovuto cambiarlo con uno nuovo a 200 euro o giù di lì. Scusate, ma da un oggetto che costa quello che costa pretendo una garanzia a vita del motore e delle altre parti, per non parlare del costo dei sacchetti eccetera. Premetto che esso veniva usato normalmente una volta alla settimana per pulire la casa, e non usato per i war games.
Sostanzialmente il mio giudizio è relativo al rapporto qualità/prezzo
che è veramente spropositato. Adesso abbiamo si un aspirapolvere che viene venduto a diverse centinaia di euro: solo che non avendolo pagato nulla (preso coi punti del supermercato)il giorno che si romperà non mi darò dell'idiota (e devo dire che funziona bene pure lui)

Anonimo ha detto...

troppo costoso, io preferisco la tradizionale aspirapolvere, costa meno e fa il suo lavoro :D

Anonimo ha detto...

mi oppongo =) non tutti gli agenti sono disonesti io ho trovato una donna bravissima onesta e disponibilissima!!! il folletto?? un aspirapolvere e non solo !!! a dir poco magnifica! mi sono trovata da 10 non solo per la polvere sul pavimento ma per pulire muri tappeti materassi che non è da poco e tante altre cose!! sono pienamente soddisfatta per l'acquisto si magari è caro ma non spolvera solo per terra ci sono tantissimi attrezzi per tantissime altre cose come dicevo prima lavare un materasso e aspirare gli acari non è cosa da poco no?!?! grazie a quello respiro anche meglio la notte data la mia sinusite! e poi puoi arrivare da per tutto e poi non vedo l'ora che esca la aspira vetri!!

Perplesso ha detto...

Concordo con anonimo: non vedo cosa abbia di miracoloso questa folletto, una scopa base senza accessori costa 600 euro mentre una de longhi o una rowenta che fa la stessa cosa parte da 70 euro, Quindi e' facile capire perchè guadagnano 7.000 euro al mese: la scopa costa 70 + 150 euro al venditore + 150 euro al capo zona + 150 euro al capo area + ?? a quanti siamo arrivati? praticamente finanziate 3 o 4 famiglie. Eppure con le 70 euro della colombina ci campa il venditore, il distributore etc.
Bah! Aiuto! Non riesco a darmi delle spiegazioni. Ma il fatto che un conoscente venditore si diverte con le casalinghe, va in giro col macchinone, se comprato la casa al mare...significhera' qualcosa?

giulia ha detto...

ciao ! io ho comprato un folletto completo, quasi 2 anni fa, ho ancora da pagare le ultime 3 rate. oggi mia figlia l ha fatto cadere per terra , e non funziona piu. guardando la fattura , oggi , dopo tanto tempa , per cercare un centro assistenza mi sono resa conto che faccendo bene i calcoli questo aspiraplovere mi e venuto a costare la bellezza di 2100 euro , 295 euro anticipati alla consegna e altre 24 rate de 75, quindi 1800 , per un totale di 2100. ALLORA , mi chiedo perche la gentile ed insistente signorina che mi ha venduto questo folletto mi ha detto che costa 1895 , e non mi ha detto che alla fine mi verra a costare 2100? come mai ha dimenticato? fino a oggi io non ho mai guardato la fattura con attenzione, scema io pero questa cosa mi sembra un po presa per il sedere. Oggi mi rendo conto che comprare un folletto e pagare 75 euro al mese per 2 anni e come comprare uns scopa electrica tutti mesi per due anni......,cosa da PAZZI. Mi sarebbe bastata una scopina electica di quelle che ti danno con i punti al supermercato, e comunque io gia sono stuffa del folletto dopo 2 ani, non ci vogliono 20 anni . Si , e cosi pero non potevo scapare una volta che un agente vorwerk era entrato in casa mia, dove mi ha trovato sola con la bambina di 1 anno. Oggi ha tanta rabbia , come ho potuto essere cosi scema?Non e neanche cosi meraviglioso come dicono certi anonimi qua, ho avuto problemi col manico, con il cavo e non aspira cosi bene ..E buono , pero non cosi come vogliono farti credere gli agenti, normale direi. Dopo neanche 2 settimane la stesa signorina era tornata, voleva piazzarmi il bimby , altri mille euro, quando io faccio fatica a pagare anche i 75 euro al mese .....! COMUNQUE, IO VOGLIO CHIEDERE SE ANCHE A VOI E SUCCESO CHE VI HANNO DETTO UN PREZZO 1895 E POI LA FATTURA E 2100 ?E GIUSTA QUESTA COSA? ps-chiedo scusa per eventuali errori di gramatica , sono straniera GIULIA

Bblogger ha detto...

Quanti commenti a cui non ho risposto, sono imperdonabile!
@ anonimo 7 agosto
concordo con te, visto il prezzo la garanzia dovrebbe essere inclusa e illimitata
@ anonimo 28 agosto
idem, troppo costoso e l'aspirapolvere fa il suo lavoro
@ anonimo ottobre
io uso un minivaporetto, molto economico, che mi garantisce la stessa igiene per materassi & c, comunque felice di leggere anche il commento di qualcuno soddisfatto

@ perplesso
azz, si diverte con e casalinghe il tuo conoscente? sarà per quello che vende? io sono così acida quando ne incontro uno che non tornano volentieri da me...

@ giulia
chissà, magari tra i vari venditori di folletto che passano da queste parti ne troviamo uno che ti offre la riparazione gratuita... c'è nessuno in ascolto? fatevi avanti dai che Giulia non ha neanche finito di pagarlo e già non funziona più...

Anonimo ha detto...

Non se ne può più di questi venditori del folletto, basta, liberatemi...

Anonimo ha detto...

Aiuto, a mio nonno (persona sola ed 83enne)è stato venduto un folletto da 2100 euro il 09 genn. 2012.. come possiamo fare per recedere ?

Grazie in anticipo

Andrea

Bblogger ha detto...

@ andrea
sul retro dell'ordine hai le informazioni per esercitare il diritto di recesso, che puoi fare valere entro 10 giorni. Sei ancora in tempo.

Anonimo ha detto...

ahahah che spettacolo!! Basterebbe citofonare, dire chi e....rispondere onestamente, parlare educatamente entrambi (venditore/cliente) se e no e no! Se si e disponibili x la prova ...si fa e poi si tiran le conclusioni! Xke si creano ostilita?? X la maleducazione di ENTRAMBI !!! Xke non e mai sempre il venditore o sempre il cliente ! Alberto

Anonimo ha detto...

A volte capita di trovarsi in situazioni imbarazzanti o di non avere tempo di assistere alla demo del folletto, ma vi garantisco che e' eccezzionale e unico nel suo genere,per questo il venditore e' portato ad agire cercando quantomeno di incuriosire il cliente.Non per niente il 97% dei clienti intervistati e' molto soddisfatto dell'investimento fatto:si ha molto piu' tempo da dedicare hai propri cari e hai propri hobby e si lavora molto ma molto meno. FIRMATO O.M.

Elena ha detto...

Ora capisco perché i venditori del Folletto fanno quello che fanno. Ignoranti come sono, non possono fare altro. Vi auguro di incontrare sulla vostra strada squallida Hannibal Lecter, che vi sistemi...

Anonimo ha detto...

per Elena
ignorante sarai tu, ottusa, invidiosa, maleducata.Sei così piena di rabbia.... rilassati o cambia lavoro se na hai uno!

Bblogger ha detto...

Diamoci una calmata però, si può parlare anche senza insultarsi (se non devo uscire dalla doccia per rispondere a un falso postino che suona al citofono sono una persona molto ragionevole...)

Anonimo ha detto...

posso capire che molti non vedano bene il venditore porta a porta perlomeno noi della folletto...... ma pregherei molto cortesemente alla Signora Giadatea e compagnia cantante di provare giusto una settimana il nostro lavoro e avere a che fare con della "bellissima" gente come voi ...... e poi leggere questi blog MESCHINI nei propri confronti....... se fosse vero che in casa avete bambini da accudire ,roba da stirare ecc sicuramente non perdevate il vostro "tempo prezioso" a sputare sentenze su gente che lavora x portare il pane in casa come da che mondo e mondo esiste...... BEATI VOI CHE NON AVETE ANCORA CAPITO UN EMERITA MAZZA DELLA VITA....................

Bblogger ha detto...

anonimo, non ti ho censurato perchè oggi mi sento particolarmente buona, ma avrei dovuto farlo, perchè non solo il tuo commento non aggiunge nulla di nuovo a quanto già detto ma alimenta un clima dal quale ho cercato di distogliere il discorso.
L'assenza di argomenti è una dimostrazione a tuo sfavore, non lo sottovalutare...

silvia ha detto...

Fino ad ora ho capito che:
Le uniche persone che ne parlano bene,sono solo i VENDITORI.
Bravi vi pagano anche ogni risposta data non solo per la vendita...

folletto ha detto...

Tutto il mondo si basa Sulla Vendita...ricordatevi che un agente folletto è una persona umana e come diceva mio nonno..sbagliando si impara...sfoghi virtuali che non servono a niente...io oggi ad esempio ho aiutato una signora a portare fuori il passeggino...e sono un agente folletto. Sai cosa vi dico: volevo cambiare lavoro, ma questi commenti di odio verso un agente folletto mi hanno ridato la forza di andare avanti con questo lavoro.
Pensa se un giorno non suonera mai piu il tuo campanello, come ti sentirai???
Passo la mattina in giro con signore anziane completamente sole in casa e l' unica persona che vedono durante il giorno è l'agente folletto! Non è triste?

Bblogger ha detto...

Che gli anziani passino tutta la giornata da soli, vedendo solo l'agente folletto, è sicuramente triste. E che qualche agente si approfitti di questa solitudine solo per vendere è molto più che triste, è grave.
Comunque complimenti per avere aiutato una signora a portare un passeggino, dovrebbe essere un gesto talmente naturale da non meritare neanche menzione, ma se l'hai citato forse per te è stato un evento unico. Continua così.

Anonimo ha detto...

io penso,che sta alla persona, io conosciuto dei venditori ottimi,che non hanno mai dato fastidio a nessuno,,,il folletto è un'ottimo prodotto anche se caro.E non vedo il motivo di aver tanto rancore per delle persone che lavorano sotto il sole e pioggia per tutto il giorno.Comunque sia il Folletto come ditta è seria e se per colpa di una piccola percentuale ci devono rimettere tutti non è giusto...è come dira in Italia tutti mafiosi..pensiamo prima di dire...

Bblogger ha detto...

@ anonimo, certo che ci sono persone e persone, così come ci sono venditori e venditori, ma quelli che non si qualificano come tali al citofono non sono diversi da quelli che non si qualificano come tali quando lasciano un commento in questo blog...

s ha detto...

ciao, preferisco dire "ciao" che "salve", preferisco dire "ci sentiamo" che "arrivederla", preferisco dire "grazie del tuo tempo" e "scusa il disturbo" che SCAPPARE. Non per mancanza di rispetto nel non dare del lei a una persona sconosciuta ma perchè mi piace l'idea, aimè solo l'idea, che oggi, nel pianeta terra, ancora esista una sorta di amicizia tra persone, legame, un qualcosa che ti faccia dire:" cazzo sei come me, sei umano" anche se leggendo queste frasi in una rete internet mi rattristo un po'. A chi interessa dico: faccio l'arbitro di calcio da 3 anni e non c'è esempio migliore da fare. Dico anche che sono in prova per fare il venditore del folletto, ma a questo arriverò tra un po' se avrete voglia di leggere le parole di un vent'enne bruttino.
L'arbitro di calcio, l'esempio perfetto. Svolgo il mio "lavoro" da 3 anni, mi diverto e in quel'ambito ho trovato persone meravigliose. Nonostante tutto la domenica nei campi di periferia o anche di città importanti, provo emozioni diverse. Mi diverto, sono felice e firmerei subito per fare l'arbitro di professione ma non vieni pagato per lo sforzo che realmente fai. Noi, arbitri veramente soli in campo contro 22 giocatori che alcune volte di professionismo non hanno un cazzo, che alcune volte sono gentili come dovrebbero ma il più delle volte ti odiano, ti trattano come una merda, ti insultano e ti fanno sentire uno schifo per un ora e mezza e la gente in tribuna che ti martella di insulti tirando in causa parenti, mamme, papà.. e sei fortunato se al ritorno a casa puoi ancora abbracciarli. Capita che ti aggrediscono, che ti buttino a terra e ti riempino di pugni e calci, che ti facciano ingoiare il fischietto e sei fortunato se è solo uno a mandarti all'ospedale. In pochi ne parlano di questo. Veniamo denigrati ogni domenica, insultati solo perchè facciamo il nostro lavoro che reputiamo divertente e appagante.
La GENTE che siano giocatori di calcio o persone, disturbate involontariamente o no, non sa.
Non sanno cosa vuol dire.
L'agente della folletto è un lavoratore. Io mi reputo una persona onesta, non ho mai fatto del male a nessuno ne tanto meno imbrogliato. Un agente lo fa tutti i giorni, so di miei amici che sono persone squisite che in questo lavoro sono state ogni giorno insultate, ripudiate, e anche presi a schiaffi, spintonati.. rispondo a tutti quelli che odiano (perchè questo è puro odio) gli agenti folletto, dicendo e citando solo la parte onesta di questo lavoro:" VOI NON AVETE IDEA". E pensate se fosse vostro figlio a finire a suonare un campanello di qualcuno che scende e lo prende a schiaffi solo perchè sta facendo un altra giornata di "lavoro".
Disprezzato e malvoluto dall'80 percento della gente, e in quell'80 percento il 100 percento è maleducata, a cui vuole vendere, ma non per far soldi e comprarsi macchine da cifre esorbitanti, (parlo per me) ma solo per poter andare in vacanza con la fidanzata e comprarle qualche regalo; quella che ogni domenica puntualmente viene definita troia, perchè mi trovo su un prato verde con un fischietto in mano..

Sabry ha detto...

Salve a tutti ,desidero far sapere il mio punto di vista sul metodo di vendita di svariati prodotti per la casa,tra cui il folletto.
La scelta di come vendere è puramente aziendale,quindi invece di trattare male i rappresentanti,forse vale la pena di fare una chiamata alla sede centrale ed esprimere il proprio disappunto.Trattare male gli agenti non serve a far cambiare le cose...Rispondendo alla domanda...perchè non dite subito chi siete quando suonate....forse per non sentirsi dire ...ce l'ho gia'(molte volte non è vero),ma soprattutto per avere il contatto visivo con l'interlocutore,nel senso tu sei in casa tua e sei a posto.Non è la stessa cosa quando ti rechi in negozio ci vai perchè senti il bisogno di qualche cosa.Nella vendita porta a porta i ruoli sono invertiti.Nessuno è pero' obbligato ad acquistare nulla.Nel caso folletto in particolare che non fa pubblicita' nei metodi tradizionali....anche solo vederlo in casa propria serve a questo scopo,il resto lo fanno i clienti contenti.Truffe,insistenze varie ,hanno effetto contrario quindi vanno segnalate le persone che hanno nome e cognome.Ho lavorato per vorwerk per 2 anni ,ma ho dovuto smettere perchè dovevo stare troppe ore fuori casa...(nella zona dove vivo),vado fuori a testa alta perchè non ho truffato nessuno ,anzi,quando incontro i clienti mi chiedono quando ritorno a lavorare.Tutto questo per mettervi in guardia da chi diversamente si comporta disonestamente a cominciare da chi ritira i folletti usati per poi rivenderli...fatevi SEMPRE elencare cosa vi arriva a casa (se fate l'acquisto)pezzo per pezzo e soprattutto guardate il listino prezzi insieme all'agente(è un vostro diritto)SE FA OBIEZIONI NON FIRMATE .Ricordo che ora il folletto gode di una garanzia di 5 anni per tutti i difetti che si dovessero presentare e per tutti i guasti anche se imputabili a colpa del cliente....ORA SONO SOLO UNA CLIENTE CONTENTA E VOGLIO CHE SIA CHIARO CHE SCRIVENDO QUESTO NON CI GUADAGNO NULLA .GRAZIE PER L'OPPORTUNITA'.Sabrina Accordi

barbara gastaldi ha detto...

Grazie per il tuo commento, Sabrina, posso dire che è il primo di una venditrice (ex) costruttivo e davvero utile perché hai dato informazioni che possono essere importanti. Resto dell'idea però che se mi suonano il citofono dicendo una bugia è normale che parta prevenuta...e capisco anche che la risposta ce l'ho già ve la diano più persone di quante posseggano il folletto, quindi forse le cose si pareggiano?

SABRY ha detto...

Condivido,solitamente io utilizzavo per l'acquisizione queste parole :"Buongiorno,signora,avrei da darle alcune informazioni sull'abitare sano".La signora non capendo si avvicina e continuo:"Sono della folletto ,signora ,sa...passiamo una volta l'anno.."Attendo risposta.Se posso vado avanti e dico :"Sa signora ,il folletto è conosciuto per essere un buon aspirapolvere,ma negli anni ,passando a chiaccherare con voi ,abbiamo raccolto alcune informazioni e scoperto che sono aumentate le allergie alla polvere della casa.FOLLETTO non è rimasta indifferente,ma al contrario si è preoccupata,visto che produce solo questo elettrodomestico...quindi ha fatto fare le analisi alla polvere domestica e ha scoperto che non era piu' quella di una volta.Per spiegarmi meglio avrei bisogno di fare alcuni test ,mi bastano pochi minuti,è permesso ? ".All'interno si fa il test carta sul pavimento (la carta risulta sempre sporca anche se ha appena lavato)e si spiega dicendo:"Vede,fino a 30 anni fa ,bastava una spazzata e una lavata anche con la semplice acqua che veniva pulito ,oggi non è piu' cosi',questo è una concentrazione di metalli pesanti dovuti all'inquinamento che c'è fuori ma che entra da porte e finestre,pensi che è talmente sottile che vola per giorni e noi la respiriamo ,ma mentre fuori quando piove si appesantisce e finisce nelle fogne in casa non succede ed ecco che quando noi laviamo,invece di toglierla ,penetra nelle porosita' dei pavimenti e ogni volta che pensiamo di pulire ,andiamo ad aumentare il problema,quel che è peggio, aspirando ,la muoviamo continuamente se non abbiamo filtri adatti a bloccarla.FOLLETTO HA TROVATO LA SOLUZIONE CHE AIUTA A MIGLIORARE ALMENO L'ARIA IN CASA .Il secondo test consiste nel prelevare alcuni campioni sugli imbottiti di casa ed indivuare le proteine,ossia il cibo degli acari.E'un piccolissimo animale della famiglia degli aracnidi,si riproduce velocemente e si alimenta delle squame di pelle che noi perdiamo tutti i giorni,il suo ambiente ideale è il materasso e tutti gli altri imbottiti di casa,li' vive beato,al caldo,all'umidita' e con il cibo che noi gli diamo,fa uova,poi muore e diventa polvere.Ecco FOLLETTO HA LA SOLUZIONE anche per questo problema."A questo punto vedere per credere ,nei miei due anni di lavoro non ho trovato nessuno a cui non serviva.L'acquisto è una conseguenza prima o poi...ma cosi' potevano fare dei confronti reali non fatti su supposizioni.Alla signora Vale spero che abbia capito che il suo folletto è stato progettato prima di questi problemi...un ottimo motore che va da oltre 20 anni ma niente piu'.IL FILTRO HEPA CLASSE H11 BLOCCA LA POLVERE CHE ALTRIMENTI SI FERMA NEI NOSTRI POLMONI ed i modelli con questo filtro sono:VK 130,131,135,136,140 ,GLI ALTRI MODELLI USATELI DOVE NON VI IMPORTA NULLA DELL'IGIENE:garage,cantine,terrazze,porticati ecc.CONSIGLIO VIVAMENTE A TUTTI DI VISIONARE IL PRODOTTO CON CALMA IN CASA CON LA VOSTRA FAMIGLIA .PRENDETEVI 2 ORE DI TEMPO ,SE POI NON COMPRATE,FA NIENTE,MA AVRETE IMPARATO UNA COSA IN PIU'.GRAZIE A CHI LEGGERA' E GRAZIE ALL'AMMINISTRATRICE DEL BLOG SE PUBBLICHERA'.In quei 2 anni ho messo passione e professionalita' forse quello che si aspetta la gente da tutti gli agenti e pure l'azienda. ACCORDI SABRINA

Davide Apostolo ha detto...

Ooohh ciao Sabrina.... ti ritrovo anche qua dopo che ci siamo molto battibeccati sul sito di denuncia OccihoalFolletto.
Puoi spiegarci anche qui come funziona bene. Se io cliente vengo truffato tramite ritiro del mio aspirapolvere folletto e mi viene fatta una riparazione al folletto perché illegale, CHI NE RISPONDE: L'AGENTE FOLLETTO O LA VORWERK FOLLETTO?? Cioè, chi mi paga il risarcimento per la truffa subita?
TU scrivi: "Nel caso folletto in particolare che non fa pubblicita' nei metodi tradizionali" MA COSA STAI DICENDO!!!!! La Vorwerk in Europa ha giù aperto una dozzina di negozi fisici e a breve se ne attendono altri 60, oltre al fatto che il Folletto (Kobold) è venduto anche su internet sempre dalla casa madre. E in Italia è stato aperto un negozio a Milano proprio della FOLLETTO stessa, "Il Folletto Point".
CAPIAMO PER COME DICI TU CHE NON CI GUADAGNI NIENTE... MA ALMENO INFORMATI BENE PRIMA DI SCRIVERE FALSITÀ O DEVIARE IL PENSIERO.

SABRY ha detto...

Caro Davide,quello che ho scritto,è la mia esperienza lavorativa in folletto tra il 2002 e 2004,quando le cose stavano messe come dico io ...ovviamente in questo lasso di tempo la Vorwerk avra' deciso di operare diversamente,visto l'evolversi del mercato,globalizzazione,internet.
Ribadisco per l'ennesima volta che quello raccontato in queste righe è come ho lavorato io .Se vuoi siamo curiosi di sapere come hai lavorato tu.CHI PAGA ? SEMPLICEMENTE CHI HA SBAGLIATO. Certamente se l'azienda preferisce non usufruire piu' degli agenti ,con il loro potenziale di raggiungere tutte le famiglie....peggio per lei,forse vuole ridimensionare la forza vendita agenti e mettere sul territorio negozi fisici e virtuali sul web ,io questo non lo so....

SABRY ha detto...

ps.DIMENTICAVO di dire che ovviamente sara' chiamata in causa la casa madre per risarcire i truffati, e forse si rivarra' ,ridimensionando il numero degli agenti..purtroppo .
Falsa io ? Di ai lettori di questo blog chi sei ...

soggetto cinematografico ha detto...

Salve,

stiamo scrivendo una storia per il cinema dove IL protagonista è proprio un venditore di folletto.
Ci servirebbero URGENTEMENTE delle testimonianze, descrizioni, racconti, impressioni di uomini che fanno questo lavoro da sempre, magari da tantissimi anni oppure di chi questo lavoro lo ha iniziato da poco.
Altre sì chi avesse un aneddoto curioso e VERO da raccontare di una visita di un agente folletto , può farlo scrivendocelo allo stesso indirizzo anche in forma anonima.
Potete contattarci e inviare del materiale a questo indirizzo di posta elettronica info@massimofalsetta.com e scriverci due righe di presentazione e raccontarci una vostra vendita per incuriosire la fantasia dell'autore. Successivamente le interviste possono essere di persona, se su Roma, oppure telefoniche su rete fissa nazionale, anche in forma anonima se gradita.
A nome del Dr. Massimo Ivan Falsetta , vi ringraziamo anticipatamente per quanti, speriamo numerosi, vorranno darci una mano e ringraziamo questo blog per aver ospitato questo post.
www.massimofalsetta.com - staff

barbara gastaldi ha detto...

In bocca al lupo per il vostro progetto, immagino che vi contatteranno in tanti.

claudio pagani ha detto...

Ciao a tutti,

ho letto con molta passione questi mesi/anni di commenti e come si è evoluta la storia. Premesso: NON sono un venditore di folletto. possiedo un vk120 (di mia madre che ha comprato un vk 135 e questo me lo ha passato quando sono andato a convivere) che funziona ancora come un mulo (pulizie di casa dopo ristrutturazione...aspira anche i calcinacci).
quello che mi spiace è il percepire un odio viscerale che salta fuori da tutti questi commenti.
gli operatori folleto sono venditori e come tali ce ne sono di onesti e disonesti. non sì può fare di tutta l'erba un fascio. si inventano balle pur di arrivarti in casa? ok, tecnica subdola ma se li state a sentire per tutta la dimostrazione non è solo colpa loro che si sono inventati la scusa del postino o altro. Se sei veramente fermo sul NO, per assurdo, basta prendere il telefono in mano e chiamare i carabinieri (o far finta di...). Sicuramente sgombrano il campo. Alla fine l'invenzione della panzana pur di arrivarti faccia a faccia è anche controproducente per loro perchè giustamente ti ritieni ingannato/a e quindi parti sicuramente prevenuto/a nel valutare qualsiasi cosa ti dicono.Attenzione a tante altre truffe che magari subite ogni giorno e non ve ne accorgete: al meccanico che ti fa pagare il tagliando e non ti cambia nemmeno l'olio motore, alla bancarella del mercato che compri qualcosa e dopo 2 giorni in frigo è già da buttare perchè non era proprio fresca come ti avevano detto, al gestore internet che ti fa pagare una linea da 8 mega quando poi realmente va a 1 e non puoi dire nulla perchè non hai visto che nel contratto c' è scritto "fino a 8 mega" e non "ti garantiamo 8 mega".
La seconda cosa che vorrei esprimere è: informatevi e documentatevi. Non sei riuscito dire di no al tal venditore (onesto o disonesto a prescindere): hai 10 giorni per annullare tutto.non mi sembra poco. ormai nemmeno nei centri commerciali riesci a riavere i soldi se ripensi ad un acquisto, al massimo ti danno un buono e te lo fanno pure passare per cara grazia. Personalmente ho guardato bene le caratteristiche tecniche dei folletti. Li ritengo veramente ottime macchine, ma io personalmente comprerei un vk 135 da qualche venditore parallelo che mi costa molto meno e reputo più valido dell'attuale vk 140. Quando alle fiere mi fermano i venditori folletti NON LI MANDO A CAGARE A PRESCINDERE solo per la spilletta che hanno sulla giacca ma mi fermo a farci 2 chiacchiere. normalmente le mie argomentazioni battono le loro (quanto meno di quelli finora incontrati) perchè so di cosa sto parlando e dibattiamo sullo stesso campo. Alla fine se uno non vuole spendere tutti quei soldi l'argomentazione per chiudere è una e sola soltanto " quello che offre per me non vale quella cifra". punto. è ineccepibile. ripetetela 3/4/5/20 volte finchè il venditore più insistente non si arrende ma di fatto è inattaccabile. e il tutto senza arrivare ad istinti omicidi...
ciao

Claudio Pagani

Eleonora ha detto...

sono d'accordo che il porta a porta è un tipo di vendita noioso e bruttissimo,soprattutto xchè chi fa quel mestiere è "addestrato" a non demordere davanti ad un rifiuto o a convincerti ad ogni costo a firmare un contratto...di dimostrazioni ne ho viste tante e di diversi oggetti e sono sempre stata scettica,apparte quella delle famose pentole che mantengono ciò che dicono e del folletto! uso lo stesso aspirapolvere da 20 ANNI!!!(e sfido chiunque a far arrivare a questa età un qualsiasi aspirapolvere da 100euro) purtroppo,poverino il suo lavoro lo ha ampiamente svolto ed adesso sta iniziando ad aspirare meno,quindi ho comprato il modello nuovo...è vero che costa tanto,troppo,ma so che x altri 20 anni non ne comprerò altri...

Eleonora Scateni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Sulla qualità del prodotto non commento. A ognuno il suo. In base ai propri gusti e alle proprie finanze. Volevo solo aggiungere, è vero che i rappresentanti fanno il loro dovere ma quello che si deve capire che quelli che stanno sopra di loro (cioè i capi) guadagnano molto ma molto senza spostarsi dalla seggiola. E che anche se un prodotto risulta buono non è detto che tutti abbiano 2000 e rotte euro da spendere in un elettrodomestico. Varrà veramente quei soldi?

Anonimo ha detto...

Quante banalità che hai scritto !
Si vede che non hai altro a cui pensare, magari qualche cosa di piu' importante !
Cercherei di avere un approccio diverso nei confronti di persone che lavorano 12 ore al giorno,onestamente, cosa che gli inviperiti sfaccendati nn sanno nemmeno cosa viole dire...

opinionando ha detto...

Se le mie sono banalità, il tuo commento non arriva certo dall'accademia della crusca, ma non importa, la forma non deve mai essere più importante della sostanza, la sostanza però non può rappresentare un'offesa gratuita... io di inviperiti sfaccendati non ne conosco, anzi, non ne conoscevo...

Anonimo ha detto...

Per me la Folletto e' unica in tutto,io mi trovo benissimo con il prodotto e con chi la rappresenta!

Anonimo ha detto...

Quelli della folletto rompono i coglioni alla gente che se ne sta tranquilla a casa propria e poi i villani siamo noi che non apriamo la porta? Adesso le ho sentite proprio tutte.

jaffa ha detto...

Buongiorno,sono un agente Vorwerk Folletto,ho letto dei commenti espressi con cattiveria riguardo il prodotto,l'azienda,e alcuni venditori,(che non sono tutti uguali ovviamente).
Ma non vi rendete conto che state parlando di un azienda che è presente sul mercato da ormai 75 anni,in italia...in germania dalla seconda metà dell'800,mi stupisco non delle persone che disprezzano tutto ciò,perchè è l'atteggiamento fisiologico banale e semplicistico,ormai ci sono abituato....ma di alcuni che sforzandosi cercano di dare delle risposte a questi personaggi.
Ragazzi/e lasciate stare,consumatori agenti folletto e azienda,siamo già condannati in partenza!

Ciao a tutti :)

Anonimo ha detto...

il problema non e il prodotto che e buono ma e le persone che sono dentro che sono rovina famiglie vergognatevi..........

lunorly ha detto...

spero di non essere ot ma cerco aiuto riguardo una mancata consegna del folletto...il 21 novembre decido di comprare finalmente il mio primo folletto e quindi stipolo un contratto, il 10 dicembre mi chiama il corriere TNT per provvedere alla consegna per il gg 11 dicembre ,io quel giorno purtroppo ho avvissato che che avrei lavorato e la consegna in casa nn sarebbe potuta avvenire ma che il gg 13 sarei stata a loro disposizione, il corrierre però mi fa sapere che un rinvio nn puo essere possibile che la vorwerk su questo è fiscale quindi o lo consegnavano quel giorno o nn poteva garantirmi la nuova consegna se non nella settimana successiva...inizia qua il mio calvario perchè il venerdi 13 dicembre chiamo nuovamente TNT che mi dice che il pacco è bloccato e fino a che non arriva un nuovo ordine loro nn possono consegnarmelo da qua richiamo la vorverk al numero verde che mi dice che farà un sollecito per la consegna del prodotto, arrina il lunedi e richiamo il corriere : il pacco è bloccato e se loro non sbloccano nn possono farci niente di rimando la vorwerk mi fa sapere che a loro nn risulta il problema, solo successivamente scopre che la TNT aveva messo che io avevo rifiutato la consegna del pacco, rimango basita e incomincio a scoprire che effettivamente il corriere aveva dei termini per consegnare il pacco ma che ne era in possesso dal 4 dicembre e aveva aspettato i termini ultimi per effettuare la consegna, inizio quindi a litigare fortemente con il corriere perchè odio la presa di giro, tralasciando i modi in cui poi si è riferito a me con frasi del tipo " facciamo 1000 consegne al giorno cosa vole che ci importi della sua" oppure "il pacco per me puo svernare in magazzino" e altro arrivando perfino a mentire spudoratamente riguardo a cosa le stavo dicendo, comunque nel frattempo contatto la vorwerk e una signora molto gentile mi fa sapere che avrebbe provveduto lei alla gestione della cosa..infatti dopo un'oretta mi richiama il responsabile della tnt di pontedera che mi avvisa che entro due giorni avrei ricevuto il pacco...questo accadeva Lunedi 16 dicembre e dopo una settimana di totale silenzio oggi chiamo l'ufficio della vorwerk per avvisarli che niente era stato consegnato e provvedevo alla disdetta del contratto,cercano di adoperarsi subito e mi fanno intendere che avrebbero provveduto alla consegna oggi stesso , ma penso di aver capito male perchè è arrivato oggi il responsabile di zona ma del mio folletto nn c'era neanche l'ombra,c'era solo un giocattolo x mia figlia e un mucchio di scuse!! Sempre piu convinta che rescinderò il contratto ma nn so come fare e se sono nei termini per farlo

Anonimo ha detto...

Folletto ... No. Chiamatela aspirapolvere! È un portento , in robot delle pulizie! E smettetela con questo accanimento se neanche la conoscete..... Ridicoli!

camper cuneo ha detto...

Articolo molto interessante, curiosi anche i commenti...

Anonimo ha detto...

Da pochi giorni sono agente folletto... Il prodotto è davvero fantastico, ma alla vorwerk se non si decidono a sintonizzarsi sul 2014 si faranno male molto presto. Comunque qualche settimana al massimo e me ne vado a gambe levate

opinionando ha detto...

@ anonimo 23.05.2014
innanzitutto grazie per esserti presentato come agente della folletto, in questo post ho dovuto cancellare moltissimi commenti di gente che non si qualificava come tale e cercava di difendere non tanto il prodotto (contro cui non ho nulla da dire, se non che lo trovo caro) ma i metodi di vendita che io ritengo scorretti.

Anonimo ha detto...

grazie al folletto rigenerato ho avuto la fregatura comprato a giugno non mi funziona più

Anonimo ha detto...

Ha la garanzia lo porti ad un centro assistenza lo riparano gratis

Anonimo ha detto...

Tante persone cercano ancora il "posto fisso" e di fare l'operaio,ma in realtà non si può più fare l'operaio!

Se andate su siti MONDIALI come freelancer oppure odesk.com ci son 170000 offerte di lavoro in questo momento,ma per persone che in Italia non hanno quelle competenze.

Quindi cosa sta succedendo?

Che i nuovi lavori più ricercati sono lavori che hanno competenze diverse da quelle che esistono.

Tipo la maggior parte di voi direbbe: eh ma io voglio fare il magazziniere!

Ho capito ma non esiste più quel lavoro, perché in questo momento si cerca tipo il programmatore payton;

E voi direste:osti ma cos'è il payton?

Però se io non so qual è la professione più ricercata diventa un problema.

Ma anche lo stesso "concierge" dell'albergo che nei prossimi anni,una delle competenze più ricercate sarà quello che viene chiamato

"comp concierge"

cioè il concierge che risolve anche i problemi tecnologici,perché che cosa si fa quando si arriva in albergo? Ci si collega ad internet, al wifi,si usa la televisione con la pay-tv e cose di questo tipo.

Quindi quella competenza dove si faceva il "portiere di notte" diventerà anche un portiere dove sarà in grado di risolvere i problemi tecnologici dei propri clienti.

Come vedete tutta una serie di attività son così cambiate,che bisogna ADEGUARSI a quello che è la richiesta di mercato.

I siti che ho elencato prima sono americani,anche li bisogna saper l'inglese,non si può nel 2014 ci sono persone che fanno fatica a parlare l'italiano anzi nemmeno,pensano in dialetto e traducono in Italiano.

Non si può non conoscere in questa economia una lingua ufficiale come l'inglese.

Ritornando a noi bisogna adattarsi a quelli che sono i nuovi lavori,in questo momento i lavori più ricercati sono lavori sulla creazione di app.,web,web application,Java,HTML ecc... Cosa che magari persone che hanno 50-55 anni si trovano spiazzati perché hanno sempre fatto un certo tipo di lavoro e adesso si trovano fuori.

Se io avessi un figlio la prima cosa che gli farei oggi,lo manderei a fare delle attività di "network marketing",perché l'attività di network marketing è la distribuzione di prodotti attraverso il "passaparola", permette di far partire un'attività con 0 costi,

permette di creare un BUSINESS,quindi ottenere quelle che io chiamo "entrate automatiche" cioè entrate che non dipendono "necessariamente"dal proprio tempo e dalla propria attività lavorativa,tipo affitti delle case,royalties libri,canzoni ecc....

una volta che ho creato la mia rete di persone che "distribuiscono" i prodotti,queste persone continuano a generare percentuali,

però siam sempre lì,a fare il networker è un mestiere dove devo:

-imparare a vendere
-imparare a comunicare
-imparare il public speaking
-saper organizzare una squadra

Queste son le competenze che vengono ricercate oggi.

Se aprite il giornate vedrete che 9 offerte su 10 sono operatività di vendita.

Se volete "trovare un impiego" in questo momento,dovete sviluppare competenze diverse,negli anni 70 bisognava imparare a produrre, esser bravi a fare la macchina,o il carpentiere saldatore ecc....oggi bisogna imparare a commercizzare quello che il prodotto viene venduto in surplus.

opinionando ha detto...

lascio un commento per quell'anonimo che continua a lasciare messaggi che devo cestinare in quanto contengono un linguaggio non accettabile. Se hai qualcosa da dire, fallo in modo costruttivo altrimenti il tuo contributo non potrà essere pubblicato...

Anonimo ha detto...

Vorrei comprare il folletto completo qualcuno ne conosce il prezzo?...tanto per evitare fregature

Pietro Imbriglio ha detto...

"E' troppo caro il folletto?" E' LA SOLITA OBIEZIONE DEL PREZZO!

Il problema non è MAI il prezzo! Il prezzo rivela il valore del tuo prodotto e il VALORE viene dato da quale bisogno risolvi.

Questo si chiama MARKETING!

Anche perchè se fosse vero, non vedrei "disoccupati" in giro con un iphone da 800 euro,o con la macchina accessoriata.

Eh non mi tirate in ballo la storia del "pagarlo a rate" perchè in realtà andate a pagarlo di più,dato che ci son gli interessi bancari quindi da 800 passi a 1000 (se ti va bene) ! Quindi è solo una scusa!

Se voi non avete soldi NON VE LO COMPRI L'IPHONE!

No invece l'italiano medio cosa fa: si "indebita" per ste cavolate! Per farsi "vedere"

Volete vivere un TENORE DI VITA (per il momento) che non vi potete permettere.

Volete solo trovare qualcuno che vi dice: "ah poveretti,lo stato dovrebbe fare qualcosa anche per voi" "anche voi avete diritto a 5 settimane di vacanze all'anno,aperitivo,apericena"

Mi spiace la vita NON E' COSI!

Per chi vuol far un certo tipo di vita io HO LE MIE IDEE,su come fare (che non sia per forza il venditore classico) il venditore è SOLO un mezzo per poter realizzare delle entrate indipendenti (automatiche)

Ma perchè secondo voi le persone acquistano IPHONE perchè hanno bisogno dell'iphone? O acquistano le "emozioni" che trasmette iphone?

Perchè potete fare i fighi con gli amici ecc...?

Quindi come vedete i soldi non sono MAI un problema.

Le persone acquistano per motivi EMOZIONALI e mai per motivi RAZIONALI.

Se il VALORE di ciò che proponi è superiore alle loro priorità o capiscono che quel progetto (può essere una soluzione ad un loro problema) e poter "comprare" un qualcosa (a livello emozionale) la gente COMPRA.

Ma bisogna avere il marketing, se no non funziona.

SI PUò VENDERE UN PRODOTTO SCARSO CON UN OTTIMO MARKETING, MA NON UN OTTIMO PRODOTTO CON UN MARKETING SCARSO!

Prendete ad esempio McDonald,chiunque farebbe un panino migliore di loro,con prodotti scaduti da 2 settimane con i vermi all'interno.

Ma quasi nessuno venderebbe milioni di pezzi ogni giorno!

Perchè McDonald ha un marketing della madonna (pubblicità,radio,web,lead ecc..)

Nei lavori di vendita (nella maggior parte dei casi) hanno ECCELLENTI prodotti, (folletto,creme,ecc..)

ma hanno un marketing PESSIMO (perchè si affidano come strumento di marketing SOLO alle persone con il passaparola) ed è logico che è più complesso vendere i prodotti!

opinionando ha detto...

@ pietro
Il confronto con Mc Donald è a fini di Marketing? non è certo cibo sano, ma parlare di prodotti scaduti credo che sia eccessivo per un confronto, a questo punto si potrebbe fare lo stesso paragone con qualsiasi aspirapolvere che si trova al supermercato, a prezzi inferiori, uguali o superiori, con prestazioni inferiori, uguali o superiori. La differenza è che è il cliente che sceglie di comprarlo liberamente, senza che qualcuno gli entri in casa utilizzando spesso un marketing troppo aggressivo e invasivo. Tutti devono lavorare, chi ama vendere ha le sue possibilità di crescere, ma la casa è qualcosa di "molto sacro", e le invasioni indesiderate che arrivano con mezzucci non mi piacciono. Davvero non riuscite a fare un marketing più trasparente voi venditori di folletto? dai non ci credo...

Pietro Imbriglio ha detto...

Opinionando hai chiaramento "frainteso" ciò che ho detto, io non sono un "venditore folletto" cerco solo di essere obiettivo nei confronti di chi fa quel lavoro.

Io ho 5 aziende tra cui anche un'attività multilevel che funzionano a prescindere dalla mia presenza.

Quello a cui mi riferivo è che il problema NON è il folletto in se,ma il tipo di mestiere con il quale viene VENDUTO il folletto e cioè il VENDITORE.

Che si può pure definire uno strumento di "marketing a risposta diretta".

Io non è che sono contrario al mestiere del porta a porta,sono contrario a come UNICO strumento di acquisizione clienti "il porta a porta e il telemarketing a freddo" che tra l'altro sono strumenti OBSOLETI.

E ritornando a noi il venditore (ancora oggi) viene visto come quel "mestiere di ripiego di chi non ha un lavoro vero" o di chi deve avere

"una buona parlantina"

o che deve SCASSARE I MARONI alla gente "CONVINCENDOLA" a comprare,usando le tecniche ipnotiche o tutte ste cavolate qua che esistono solo qui in Italia o che vendere è una TRUFFA

o quella peggio di tutte NON SI GUADAGNA.

Poi c'è anche da dire che in Italia c'è una mentalità radicata del posto fisso,che se gli dovessero chiedere di IMPARE UN SISTEMA DI VENDITA o di FONDARE un'azienda, si farebbero impiccare per le balle piuttosto che imparare.

Tutti danno per scontato che per fare "l'avvocato" "l'ingegnere" serva una laurea.

Finchè non lo si darà per scontato anche per chi fa il VENDITORE,per queste persone la crisi non passerà!

Questo "malcostume" tipico italiano deriva purtroppo da una "cultura prussiana" nel senso che la scuola NON forma imprenditori o venditori, ma dipendenti.

Pietro Imbriglio ha detto...


Se ci fai caso quando chiedi ai neo-laureati :

"che lavoro vuoi fare?" tutti che ti dicono:

"eh ma io voglio il posto fisso"
"voglio fare l'avvocato" ecc...

E' quello che i genitori,la scuola e la società gli insegnano!

Peccato che gli avvocati non sono imprenditori! Sono persone che si sono "comprate" un posto di lavoro più pagato.

Io ho degli amici avvocati e sai quanti mi dicono:

"eh ma c'è crisi,la gente non compra".

Questo avviene,perchè gli avvocati non si percepiscono come dei VENDITORI. Devi saperli "vendere i progetti" ai tuoi clienti,non basta mettere una semplice FIRMA su un foglio.

Solo che a scuola queste cose non le insegnano e se te le insegnano,son persone che non hanno RISULTATI.

La maggior parte di voi (mi spiace dirlo) ma si confronta con persone che non hanno ottenuto risultati. E' un po' come se io dovessi andare da una persona grassa a chiedergli:

"scusa come posso dimagrire?"

E' ovvio che non gli credo!
La stessa cosa è parlare di lavoro con gli amici,parenti o scuola.Non vado da un persona che non guadagna a chiedergli:

"come si può guadagnare vendendo o facendo impresa"?

Questo ti risponderà: "eh ma non si può fare ecc..."

Di lavoro NON se ne parla MAI e sottilineo MAI e in nessun caso con amici,parenti,scuola ecc...

(a meno che non siate figli di Donald Trump e va bene).

Di lavoro se ne parla SOLO con persone che hanno già fatto quello che VOI volete fare e che hanno MOLTI più risultati di Voi.

Finchè seguirete i consigli di (amici e parenti) farete la loro stessa fine (spesso mediocre).


Se io ti chiedessi: mi sai dare la definizione di venditore?

Tu non sapresti neanche cosa rispondermi!

Il venditore è colui che trasforma dei potenziali clienti (già interessatiall'acquisto) derivati dal marketing (blog,sales letter ecc.)
risolvendogli un problema percepito.

Quello a cui tu ti riferisci (ossia) il cantastorie che va in giro SENZA UN MINIMO DI FORMAZIONE,senza un minimo di marketing che deve fare tutto lui cercare i clienti PER l'azienda.

NON E' VENDERE QUELLA ROBA LI.

E' fare un'altra mansione che si può fare e c'è chi ci riesce,ma è fare "generazione di business",

se io dovessi fare quel lavoro LO FAREI PER ME STESSO e non in cambio di una provvigione.

Il venditore a casa mia funziona cosi: Esempio: cliente entra in contatto con l'azienda attraverso una sales letter,o un blog inerente a ciò che vuole comprare.

L'azienda telefona al cliente e dice: Guardi,abbiamo ricevuto un suo ordine! Le mando un incaricato di vendita a vendere il prodotto e firmare il contratto!

QUESTO E' FARE IL VENDITORE,NON IL CONTRARIO!


L'azienda mi deve fornire un minimo di lead generazione,non posso andare in una start-up a vendere.A meno che non mi strapaghino.

In Italia son tutti che vogliono cercare venditori.

Prima bisogna imparare un sistema di vendita online e offline NON CERCARE VENDITORI. Perchè i venditori bravi la fuori non ci sono.

Quindi i venditori non si cercano i venditori si CREANO.Questa cosa la fanno in pochissimi in Italia,dato che non c'è formazione.

P.S ricorda che qualuque attività tu voglia svolgere anche il lavoro dipendente,dovrai comunque imparare a vendere.

Si perchè di fatto anche il dipendente è un VENDITORE.

Purtroppo per lui è un venditore scarso che vende un servizio (il suo lavoro di operaio) e purtroppo ha uno scarso valore ed è facilmente sostituibile.

Pietro Imbriglio ha detto...


Se ci fai caso quando chiedi ai neo-laureati :

"che lavoro vuoi fare?" tutti che ti dicono:

"eh ma io voglio il posto fisso"
"voglio fare l'avvocato" ecc...

E' quello che i genitori,la scuola e la società gli insegnano!

Peccato che gli avvocati non sono imprenditori! Sono persone che si sono "comprate" un posto di lavoro più pagato.

Io ho degli amici avvocati e sai quanti mi dicono:

"eh ma c'è crisi,la gente non compra".

Questo avviene,perchè gli avvocati non si percepiscono come dei VENDITORI. Devi saperli "vendere i progetti" ai tuoi clienti,non basta mettere una semplice FIRMA su un foglio.

Solo che a scuola queste cose non le insegnano e se te le insegnano,son persone che non hanno RISULTATI.

La maggior parte di voi (mi spiace dirlo) ma si confronta con persone che non hanno ottenuto risultati. E' un po' come se io dovessi andare da una persona grassa a chiedergli:

"scusa come posso dimagrire?"

E' ovvio che non gli credo!
La stessa cosa è parlare di lavoro con gli amici,parenti o scuola.Non vado da un persona che non guadagna a chiedergli:

"come si può guadagnare vendendo o facendo impresa"?

Questo ti risponderà: "eh ma non si può fare ecc..."

Di lavoro NON se ne parla MAI e sottilineo MAI e in nessun caso con amici,parenti,scuola ecc...

(a meno che non siate figli di Donald Trump e va bene).

Di lavoro se ne parla SOLO con persone che hanno già fatto quello che VOI volete fare e che hanno MOLTI più risultati di Voi.

Finchè seguirete i consigli di (amici e parenti) farete la loro stessa fine (spesso mediocre).


Se io ti chiedessi: mi sai dare la definizione di venditore?

Tu non sapresti neanche cosa rispondermi!

Il venditore è colui che trasforma dei potenziali clienti (già interessatiall'acquisto) derivati dal marketing (blog,sales letter ecc.)
risolvendogli un problema percepito.

Quello a cui tu ti riferisci (ossia) il cantastorie che va in giro SENZA UN MINIMO DI FORMAZIONE,senza un minimo di marketing che deve fare tutto lui cercare i clienti PER l'azienda.

NON E' VENDERE QUELLA ROBA LI.

E' fare un'altra mansione che si può fare e c'è chi ci riesce,ma è fare "generazione di business",

se io dovessi fare quel lavoro LO FAREI PER ME STESSO e non in cambio di una provvigione.

Il venditore a casa mia funziona cosi: Esempio: cliente entra in contatto con l'azienda attraverso una sales letter,o un blog inerente a ciò che vuole comprare.

L'azienda telefona al cliente e dice: Guardi,abbiamo ricevuto un suo ordine! Le mando un incaricato di vendita a vendere il prodotto e firmare il contratto!

QUESTO E' FARE IL VENDITORE,NON IL CONTRARIO!


L'azienda mi deve fornire un minimo di lead generazione,non posso andare in una start-up a vendere.A meno che non mi strapaghino.

In Italia son tutti che vogliono cercare venditori.

Prima bisogna imparare un sistema di vendita online e offline NON CERCARE VENDITORI. Perchè i venditori bravi la fuori non ci sono.

Quindi i venditori non si cercano i venditori si CREANO.Questa cosa la fanno in pochissimi in Italia,dato che non c'è formazione.

P.S ricorda che qualuque attività tu voglia svolgere anche il lavoro dipendente,dovrai comunque imparare a vendere.

Si perchè di fatto anche il dipendente è un VENDITORE.

Purtroppo per lui è un venditore scarso che vende un servizio (il suo lavoro di operaio) e purtroppo ha uno scarso valore ed è facilmente sostituibile.

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign