Cuneo dice no a casapound italia

 Leggi anche: Valmaggia difende Cuneo dall'invasione di Casapound
Cuneo scenario e non protagonista di guerriglia urbana


Le notizie corrono nella rete alla velocità della luce, e dalla rete escono dalle porte e dalle finestre per acquistare voce e forza ed esprimere il proprio dissenso: quello che era un mormorio flebile, una voce di corridoio, acquista la forza del grido di un quartiere, Cuneo Vecchia non vuole casapound italia! Un simile vicino di casa  noi non lo vogliamo!
Anni di riqualificazione territoriale, di impegno sociale, di investimenti economici per restituire alle nostre strade la dignità di un quartiere pulito, vivibile, a portata di bambini come di anziani rischiano di essere vanificati da una presenza ingombrante e indesiderata, quella delle "mine sociali" degli stabili occupati dai fascisti "non conformi" di casapound.


Basta consultare wikipedia per leggere che il primo centro sociale di ispirazione fascista è stato occupato a roma nel 2003 per poi diffondersi  a macchia d'olio in tutta Italia attraverso l'occupazione abusiva di stabili, casapound è un'organizzazione che si  barrica dietro a slogan di regime   e si alimenta con presidi politici, organizzazioni socio-culturali di stampo fascista, covo di squadristi e focolaio di  estremismo. Apparentemente parlano di sociale, mostrano iniziative a favore della gente, professano utopici programmi di facile presa popolare per radicarsi nel tessuto sociale e coltivare una politica xenofoba, razzista, estremista.

Anche l’associazione «CasaPound» dichiara sul suo sito l’intento «di sviluppare in maniera organica un progetto e una struttura politica nuova che proietti nel futuro il patrimonio ideale ed umano che il Fascismo italiano ha costruito con immenso sacrificio». E opera in tutt’Italia in modo conseguente con le sue premesse di organizzazione neofascista, facendo continuamente appello ai valori del «pugno nello stomaco» e del «calcio nei denti», o a slogan come «Nel dubbio mena».
Il progetto «neofuturista» di CasaPound è quello di unire violenza concreta e violenza «artistica», squadrismo reale e simbolico, all’insegna di un patriottismo xenofobo e nazionalista che si ispira dichiaratamente al Fascismo.
Dietro le loro campagne «antiusura», non è difficile riconoscere una dissimulata propaganda antisemita.
Fonte http://emiliaromagna.indymedia.org/node/10356

La scelta di via alba non può essere considerata casuale,  tra il comune sede dell'impegno cittadino, il teatro, culla della cultura, i ristoranti, mezzo di riqualificazione terrotirale e a pochi passi dalla sinagoga... la scelta di via alba è un chiaro manifesto di intenti, una provocazione che non può essere ignorata!


Basta consultare facebook per scoprire che si stanno organizzando, che si stanno dando appuntamento alle 15.30 di sabato 26 febbraio per insidiarsi a Cuneo, nel cuore di Cuneo vecchia, nelle viscere di un quartiere che non vuole casapound e che si ribella a una convivenza forzata con un'organizzazione neofascista, affronto inconcepibile per quella che è una città insignita con la medaglia d'oro per la resistenza.

Cuneo vecchia dice no a questi vicini indesiderati, non sono graditi, non sono voluti, non sono accettati.

Lo dice educatamente, come è abituata a fare, con civiltà e fermezza, rivolgendosi al sindaco e alle autorità  ma soprattutto ai cittadini tutti, agli abitanti del quartiere, agli amici, ai parenti, ai sostenitori di valori condivisi quali il rispetto e la pace, nel nome di un percorso storico  impegnato e solidale, nella difesa  della memoria  di un cordone ombelicale atavico che ci lega a padri,  madri e  nonni  che credendo nei Veri Ideali, con grandi sacrifici si sono distinti  nella lotta partigiana.

Questo è il nostro passato, questo è lo spirito di Cuneo, questa è Cuneo vecchia, non casapound e le sue intemperanze neofasciste, il suo proselitismo politico, il suo sistema d'azione, la sua  violenta aggressività e la sua natura fascista.

Fedele alle sue antiche glorie guerriere ed alla sua forte tradizione patriottica, consacrava ogni sua migliore energia al movimento di resistenza. Per venti mesi ininterrotti, possente e paziente, la città dei sette assedi promosse, organizzò, sostenne con animo indomito e costante, nelle montagne e nelle pianure della provincia, la guerra partigiana, di cui fu il  cuore generoso ed il cervello sagace. Dal primo momento della lotta sino alla liberazione, offrendo prodigalmente al movimento partigiano il fiore dei suoi figli, non piegando dinanzi all'oppressione inumana, sopportando fortemente pene e sacrifici, fu esempio, simbolo, guida, espressione delle virtù militari e dei valori civili della resistenza. 2000 caduti, 1000 assassinati, 2200 invalidi, 1400 deportati costituiscono il suo glorioso serto stillante sangue purissimo di eroi, dalla Patria riconoscente consacrati alla immortalità. Cinta d'assedio e presa d'assalto dagli stessi suoi figli partigiani, unendo l'impeto degli assalitori alla insurrezione concorde dei cittadini, con una battaglia di quattro giorni per le strade insanguinate, seppe con le sole sue forze risolvere l'abbraccio filiale dell'ottavo assedio nel trionfo della liberazione
Dire no a casapound si può e si deve



Il video completo, con scene reputate troppo violente da youtube, lo potete guardare quì




per chi vuole approfondire
http://oscarborgogno.splinder.com/post/20798671/un-fantasma-saggira-per-cuneo-casa-pound

http://www.targatocn.it/2011/02/22/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/casapound-inaugura-la-sede-di-cuneo-panero-no-ai-fascisti-la-replica-politica-dellodio.html



per chi vuole vedere gli attivisti di casapound in azione, ecco un post  interessante  

articoli correlati:
Casapound Cuneo: gaurda il video che mostra come sono avvenuti i fatti

Valmaggia difende Cuneo dall'invasione di Casapaund

25 commenti:

Clau nel garage ha detto...

esistono anche i fascisti conformi?

Bblogger ha detto...

Si autodefiniscono così, comunque non credo che il fascismo sia anticonformismo, anzi...
così come non credo che i fascisti non conformi siano diversi dai fascisti conformi.

giardigno65 ha detto...

fate bene! Ci mancherebbe...

Bblogger ha detto...

@ giardigno65
grazie per il sostegno

Anonimo ha detto...

Questi sono matti totali, ecco cosa si legge in questo forum
http://www.vivamafarka.com/forum/index.php?PHPSESSID=e204f6ecf9c71105e5da9698fad33b5b&topic=98190.15

Cuneo,bel suol d'amore.Tutti presenti per l'inaugurazione della sede che con ogni probabilità diventerà une delle più odiate d'Italia!

cuneesi lucidate i gozzi che scendiamo a festeggiare pure da Torino

basta con i "quasi" e i "forse".
sono antifascisti.

Di cuneo saranno 4 ragazzini in croce ad aderire a questa occupazione, ma chiamano i rinforzi da torino, dalla provincia, da tutta italia. Sono deliranti e pericolosi, il comune cosa sta facendo?

un cittadino preoccupato

Anonimo ha detto...

Sono di Cuneo anche io e apprendo ora di questa cosa, sono sconvolto, vorrei sapere anche io come si stanno organizzando le istituzioni per difendere i cittadini e i valori in cui crediamo.
Max

Anonimo ha detto...

ma quale comune? ma quale istituzioni?

basteranno i cuneesi a ricacciarli nelle fogne da dove sono venuti

Bblogger ha detto...

@ anonimo
Tu mi piaci!!!

Anonimo ha detto...

Dicono di essere fascisti del terzo millennio ma sono figli di papà vestiti di nero. Se è vero che casapound nel resto d'italia occupa alloggi e magazzini con la forza, questi che vengono a Cuneo pagano l'affitto e si piegano a 90 di fronte al sistema economico che tanto contestano! L'architetto che gli ha rifilato quella casa (tanto lui sotto casa non li ha...) gli ha chiesto 650 euro al mese per un buco di garçonnière! E poi parlano di affitti sociali, finchè c'è qualcuno pronto a pagare 650 euro al mese per un buco i prezzi degli alloggi continueranno a lievitare. Intanto sono li accampati come zingari, lavorare non lavorano, si nascondono proprio come i topi delle fogne dietro a quella tenda nera, mi chiedo se almeno hanno un bagno li dentro...la città è già abbastanza sporca degli escrementi dei cani, non ce ne servono altri...

Bblogger ha detto...

@ anonimo
alla faccia dei fascisti antoconformisti!

Alberto ha detto...

Sono dei disadattati, fanno parlare sempre gli stessi perchè gli altri non sono ancora abbastanza ben indottrinati per ripetere la lezione, sono servi del potere e manco lo sanno. Ripudiano il conformismo ma poi si adeguano, sono solo dei ragazzini viziati burattini in mano di qualche kapo' che li manovra a seconda della convenienza politica per ritagliarsi una fetta di potere esattamente come tutti gli altri.

Silvia ha detto...

Presidio degli antifascisti alle 15.00 nella piazzetta del Comune. Partecipate tutti.

Anonimo ha detto...

Ma questi non dovevano arrivare sabato? sono già quì?

Anonimo ha detto...

Via alba 15? a io che pensavo stessero aprendo un'agenzia di pompe funebri

Anonimo ha detto...

ahahhahahahahahahhahahahahahhahah Ma vi ripigliate? La politica dell'anti è estranea a C.p, a differenza vostra non ci interessa trovare Nemici e nemmeno averli. Se ritenete il confronto politico pubblico impossibile con noi poveri beceri ragazzini, allora sabato premunitevi di buone intezioni. Perchè non porgiamo l'altra guancia. Ogni spazio è conquistato con sangue, sudore e lacrime. I ragazzi di C.P Cuneo non permetteranno atteggiamenti mafiosi neanche da parte delle istituzioni comunali. Schierati per il nostro e anche VOSTRO FUTURO!

Un cittadino affamato ha detto...

No no ho sentito che pagano 2000 euro di affitto al mese, per mantenerla si fanno pagare dal comune per picchiare gli anziani che non hanno pagato la tassa sui rifiuti. Dentro organizzano riti orgiastici con gli animali da fattoria e consumano droghe pesanti in grande quantità. Dobbiamo fermarli! Propongo un concerto di scorregge in piazzetta del Municipio sabato!

Bblogger ha detto...

@ silvia
non mancherò!

Anonimo ha detto...

mica mica che l'architetto che ha affittato loro il buco e' uno che oltre che fare l'affittacamere a strozzo nel tempo perso e' pure un esponente di spicco del pd cittadino (con studio 200 metri oltre nella stessa via)?

Bblogger ha detto...

@ cittadino affamato 1, anche detto anonimo
la politica dell'anti è estranea a casapound esattamente come casapound è estranea a Cuneo, noi non vi abbiamo chiamati, siete stati voi a voler venire.
Così come dite di non accettare atteggiamenti mafiosi, io non tollero minacce, ed è il tuo intervento che parla di sangue, sudore e lacrime, non il mio post.
Non metterò mai il mio futuro in mano tua e mai ti chiederò di farlo quindi cortesemente se pensi di non essere un "becero ragazzino" così come ti definisci, impara a capire che il dialogo si costruisce con le parole e non armandosi di bastoni e caschi, perfettamente inutili se non si guida una moto... E ora dimmi se sabato verrai a mano nude e con la voglia di parlare o se le tue intenzioni sono altre, prima di preoccuparti delle nostre.

Bblogger ha detto...

@ cittadino affamato (ovvero anonimo 2)
Puoi fare di meglio per difendere le tue posizioni, sempre se c'è qualche cosa da difendere...

Bblogger ha detto...

@ anonimo 3
firmati che ne parliamo

Luca ha detto...

Uno che scrive nemici con la maiuscola deve soffrire di gravi complessi di inferiorità, chissà che infanzia difficile ha avuto... forse è per quello che dicono che le donne dovrebbero stare a casa a crescere i figli e non lavorare, hanno carenze affettive irrisolte...

Anonimo ha detto...

Su cuneesi, non siate così chiusi, sabato, accogliamoli come meritano

Anonimo ha detto...

"Ogni spazio è conquistato con sangue, sudore e lacrime"
comprato vorrai dire, quà non conquistate proprio niente...

Giovanni ha detto...

Premetto che non mi schiero da nessuna delle parti, per quanto mi riguarda casa pound è un'associazione legalmente riconosciuta e con dei diritti che può esercitare, ovviamente nel rispetto delle leggi.
Certo però che hanno fatto una scelta poco felice, il luogo è piccolo (c'era una litografia o sbaglio?) e questo implica un limite d'accesso, credo che più di 10 persone contemporaneamente non possano entrarci, ovvio bisognerebbe consultare metratura e regolamento edilizio per avere conferme precise, ma immagino che qualcuno l'avrà già fatto.
Altro fatto, Cuneo Vecchia è piena di palazzi sottoposti a vincoli socio-culturali, questo potrebbe creare qualche imprevisto. In ogni caso, per chi non lo sapesse, è possibile consultare le pratiche edilizie online e senza registrazione, basta digitare l'indirizzo per scoprire tutti gli interventi di restauro, sia interni che esterni, che sicuramente saranno stati fatti per adeguare i locali alle esigenze del caso e alla normativa vigente. Il link è
questo
Cercate di non fare troppo rumore domani, ho un bambino piccolo e ci tengo a fargli fare il suo riposino...

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign