LA DIETA A ZONA





La dieta a zona non è propriamente una semplice dieta creata accostando cibi, è una sorta di filosofia che prevede di modificare le abitudini alimentari in modo da migliorarle, eliminando la massa grassa, la ritenzione idrica, contribuendo a rendere i muscoli più sodi e maggior resistenza nell'attività sportiva. Consigliata nei casi di ipertensione, iperinsulinemia, diabete di tipo 2, cardiopatie, la depressione, l'impostenza e ancora molte altre patologie (consultare eventualmente un sito per saperle tutte...) Le regole della dieta a zona sono fondamentalmente due, ossia quelle di mantenere equilibrio e moderazione ad ogni pasto.Per il resto, non prevede sacrifici ingestibili o introduzione di alimenti costosi e specifici.Sinteticamente, la dieta a zona dice che ogni pasto o spuntino che facciamo deve essere costituito da:- 40% di carboidrati- 30% di proteine- 30% di grassiRispettando questi equilibri i livelli d'insulina resteranno sotto controllo, evitando così molte forme patologiche quali le malattie cardiovascolari, il diabete di tipo 2, l'obesità ecc...Altre piccole regole, i carboidrati migliori sono quelli con pochi zuccheri, i grassi meglio se sono monoinsaturi.



Cibi preferenziali sono quelli richi di nutrienti (vitamine, minerali, fibra ecc) che, tradotto in scelte alimentari, significa preferire frutta e verdura, pesce, carni bianche, latticini con pochi grassi e usare come condimento olio d'oliva, mentre merende ideali possono essere mandorle, pistacchi, anacardi. Altre cose importanti sono il distribuire il fabbisogno alimentare durante tutta la giornata, ossia non fare passare più di cinque ore senza mangiare un pasto o uno spuntino, eccezion fatta per quando si dorme, e bere molta acqua al giorno (almeno 2,5 litri).Inoltre non è una di quelle diete da seguire alla lettera altrimenti falliscono, è possibile essere maggiormente elastici e se si dovesse sgarrare una volta, nulla di grave, l'importante è riprendere, con il pasto successivo, l'equilibrio del pasto e la moderazione, che non significa affatto una rigida fame, anzi, la dieta a zona permette sicuramente quantitativi decisamente più generosi di tutte le altre diete.Dove vado a mangiare pranzo, vicino al lavoro, preparano un menu a zona, e io vi posso assicurare che mangio tanto, bene e non mi sento assolutamente stanca o appesantita durante il pomeriggio.

Se decidete di intraprenderla per motivi terapeutici potrete trovare ulteriori informazioni presso un dietologo, se invece volete saperne di più, internet è una grande fonte di dati...

Nessun commento:

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign