TRAVIAN: GAME OVER! TUTTA LA VERITA' SU TRAVIAN


TRAVIAN: GAME OVER
TUTTA LA VERITA' SU TRAVIAN


Ho iniziato a giocare un paio di settimane fa a questo gioco, e ne avevo parlato in termini abbastanza entusiastici perchè tutto sommato il gioco era carino, poco impegnativo e coinvolgente. Ora, a distanza di pochi giorni, posso considerare chiuso il capitolo travian e constatare che forse il gioco non è così innocuo come sembra....
Potenzialmente pericoloso.
Sotto molteplici punti di vista.
Innanzitutto chiediamoci: Chi gioca a travian? Un po’ tutti, uomini e donne, adulti e ragazzini, e molti, moltissimi bambini. Bambini che, nell’ingenuità doverosa della propria età, compilano una scheda personale dove spesso indicano la provenienza e l’età, esponendosi a rischi di cui non comprendono assolutamente la potenzialità. Se poi oltre a questa massiccia presenza di bambini, lasciati liberi di navigare su un gioco “innocente” proprio in quanto gioco, dalla grafica talmente essenziale da sembrare uscito da un contenitore di cartoni educativi per bambini aggiungiamo la facilità di comunicazione tra utenti, data tanto da una messaggeria che permette a tutti di comunicare con chiunque ma soprattutto dai forum e dalle chat di alleanze, gruppi che nascono con lo scopo di condividere una strategia difensiva e offensiva e dove ci sono topic creati appositamente per lasciare il proprio contatto msn rendendo visibili ad una pluralità di persone sconosciute questi stessi contatti.
Questo è l’aspetto che maggiormente mi ha sconvolta, il fatto che dietro ad un gioco apparentemente semplice e innocuo si possa nascondere una minaccia di portata enorme non controllata da nessuno, neanche dallo staff del gioco che, mettendo a disposizione dei giocatori le chat di alleanza dovrebbe proibire ufficialmente la circolazione di contatti personali in altre forme, tutelando la privacy dei giocatori ancor più considerando la massiccia presenza di minori.

E ora veniamo al gioco.
Man mano che ci si dedica al gioco e alla cura del proprio villaggio, arricchendolo aumentando la produzione e costruendo strutture sempre più evolute i tempi di gioco si accorciano e il pericolo di subire l’assalto degli altri giocatori aumenta, in pratica se si cura diligentemente il proprio villaggio un collegamento sporadico non è sufficiente e il meccanismo stesso del gioco implica collegamenti sempre più frequenti per impartire le disposizioni, per movimentare le truppe o scansare gli attacchi.
In pratica per giocare bisogna essere online spesso e passarci moltissimo tempo, subendo un processo di condizionamento psicologico che, soprattutto nei bambini (ma non solo), può creare dipendenza.

Poi c’è anche l’aspetto economico da non sottovalutare, il gioco ha un’unica piattaforma (server) in cui giocano contemporaneamente i giocatori free (quelli che non pagano nulla) e i premium, quelli che comprano pacchetti di punti gold che permettono di usufruire di un gioco “leggermente più agevolato”, come si legge sul sito. Di fatto questi punti gold permettono di guidare una ferrari e di farla competere con un’utilitaria rubandole la benzina ogni volta che ci si trova a secco.

Puntando sul meccanismo della fidelizzazione e sul fatto che il gioco si evolve con il passare dei giorni, anche i giocatori free tendono a diventare premium per poter continuare a giocare, diversamente sono e saranno comunque solo “carne da macello” di cui si possono nutrire i giocatori premium, tutto sommato condizione abbastanza frustrante per accettare di giocare. E’ un po’ come mettersi al tavolo del monopoli e sapere che gli alleati avranno parco della vittoria e viale dei giardini e noi, se sapremo essere bravi e attenti, potremo forse costruire qualcosa su vicolo stretto e vicolo corto. Lo spirito di gioco non c'entra più nulla, sarebbe autolesionismo.

Sul fatto dei punti premium poi c’è da dire un’altra cosa, si possono acquistare in vari modi (carta di credito, paypal e....sms! Quest’ultimo metodo mi sembra in assoluto il più infimo e subdolo perchè permette anche ai bambini che non hanno un conto paypal e certo non hanno una carta di credito intestata loro di diventare “consumatori” attivi, inviando sms dai propri telefoni o da quelli degli adulti e facendo addebitare modeste cifre che rischiano di passare inosservate confondendosi con il reale traffico telefonico. Lungi da me giustificare il perchè un bambino possa avere un telefono a portata di mano, mi sembra molto più semplice leggere fra le righe l’invito del gioco a “contribuire” in modo silenzioso e senza dare troppo nell’occhio...

Il gioco di travian poi è destinato a durare a lungo, un server può vivere anche molti mesi e durante questo periodo il rischio di sprecare moltissimo tempo davanti al computer subendo una situazione stressante e causa di ansia e tensione e spendere addirittura soldi per permettere a questa situazione di perdurare è reale.

A tutto ciò possiamo aggiungere ancora il messaggio di violenza che, pur mascherato dalla grafica innocua e dagli attacchi “silenti” impera: le minacce nei box, l’evidente incapacità di non saper gestire situazioni di stress (non è insolito leggere “ti prego non mi attaccare”...), la coalizione dei forti ai danni dei deboli, l’isolamento di chi non accetta le regole della massa o l'emarginazione di chi non ha molto tempo da dedicare al gioco.

AGGIORNAMENTO:

Avevo chiuso i commenti a queto post per una serie di motivi, attualità (ci sono anche altri post a tema travian più recenti), commenti maleducati a pioggia (chi si esprime civilmente e ragionevolmente è il benvenuto ma non potete pretendere che io pubblichi insulti o farneticazioni completamente off topics). Il blog è una pagina personale, non è   una testata giornalistica questo significa che la moderazione non è un abuso ma  spesso un necessario uso, calcolate poi che prima di questo topic non c'era affatto bisogno di moderazione sul blog...
Detto questo, ripeto, ci sono anche altri post che parlano di travian in questo stesso blog perchè dopo un anno da questa prima esperienza, per lo più incuriosità dai numerosi commenti ho ritentato un server concludendolo piacevolmente e giocandolo in modo più consapevole.
Ora, a distanza di due anni e di una maggior conoscenza del sito, posso dire tranquillamente che la maggior parte delle cose scritte in quelle prime due settimane di gioco è vera e ribadirla.
Travian può dare dipendenza, può anche non darla, molto dipende da come si gioca e quanto tempo si concede al gioco, si può giocare in share e condividere l'account con altri palyer, le alleanze possono anche essere community divertenti in cui farsi nuovi amici o comunque passare insieme del tempo, l'uso dei gold è necessario per poter giocare in modo competitivo perchè i vantaggi sono notevoli, chi non usa i gold usa gli script  o i bot o vive sul pc 24 ore su 24. E ribadisco che secondo il mio parere personale, travian non è un gioco adatto ai bambini.  Molti commentatori hanno risolto la questione dicendo "è responsabilità dei genitori vigilare su quello che fanno i bambini", e io su questo sono pienamente d'accordo, infatti da genitore io per prima non faccio giocare a travian i miei figli ma credo anche che la maggior parte di questi stessi commentatori sia minorenne e che proprio con questo atteggiamento di deresponsabilizzazione cerchi di  liquidare facilmente il discorso senza volerlo affontare seriamente e serenamente.
Ringrazio i vari link che sono pervenuti su questo post e scelgo di rispondere a _cumo, e agli altri interventi che si sono aggiunti su questo topic del  forum ufficiale di travian.it
1) _Cumo, grazie per aver aperto un thread sul mio post e grazie per il link ma citare tutto il post è contrario alla netiquette del web, si genera un inutile contenuto duplicato e  si violano i diritti di copyright quindi ti chiedo di eliminare la mia citazione e di rimandare alla lettura integrale su questo post.
2) per George Best, hai ragione a dire che la mia critica dovrebbe essere estesa ai brawser games in generale ma l'unica esperienza di un browser games che ho fatto è su travian e di questo parlo
3) per boh91, è vero ci sono molti giocatori che non usano gold e continuano a giocare comunque, io sinceramente non mi divertirei a giocare in una situazione di inferiorità, lo troverei autolesionista, ma non escludo che altri possano trovare divertente il gioco anche a queste condizioni.  Sui minorenni e sulla privacy, probabilmente non è travian a violare la privacy degli utenti ma si creano delle situazioni che rischiano di sfuggire di mano, ricordo un ragazzino di 11 anni che alle 2 di notte era ancora online per gestire un'alleanza...
4) mic123, tutelare i bambini non è una mania, è un dovere. Internet è di tutti, anche dei genitori che possono usarlo per discutere di argomenti come questo in un'agorà virtuale quale si presuma sia un blog
5) arkantos, essere genitori non è affatto facile, si rischia di passare dal protezionismo assoluto al permissivismo più smodato, chiaramente l'equilibrio è nel mezzo. E' questione di fiducia, di educazione ma anche di scelte educative, da genitore io continuo a credere che travian sia un gioco troppo stressante per un bambino.
6) per gallo con patate arrosto, il post è di due anni fa, è vero, ma il fatto che sia di una donna che significa? spiegati meglio, anzi, riapro i commenti proprio per te :-)  e se sei già stato censurato non sprecare questa possibilità una seconda volta...
7) per fireV, grazie per quello che hai scritto. Sono anche d'accordo sul fatto che su travian occorra essere scaltri e furbi per divertirsi, certo è diseducativo ma se ci si confronta tra adulti è lecito. Sul fatto della spartizione dei settori hai perfettamente ragione, quando ci si iscrive al gioco come membro di una grande alleanza (e io ci sono stata e ci sono tutt'ora) ci si iscrive ad una certa ora precisa in un settore preciso, nulla è lasciato al caso. Neanche le spie...
8) per italia93, scrivi che la baracca sta in piedi con i nostri soldi. Una puntualizzazione, con i tuoi soldi o con quelli dei tuoi genitori?
L'anno scorso stavo cercando uno share e mi hanno consigliato un ragazzo di 18 anni, mi ha speso 50 gold in un pomeriggio (senza attacchi, tra l'altro) e poi si è lamentato quando ho cambiato la password.
9) per oises, non hai visto ma immagini. Come premessa non c'è che dire, il resto poi è anche peggio, forse sei cresciuta guardando troppi cinepanettoni davvero. Fantastico il pezzo dove dici "penso che sia meglio che quei soldi vadano spesi in travian che in sigarette o droga..." ma anche questo dimostra molto semplicemente che quei soldi non li hai guadagnati e che non ne conosci affatto il valore. 

Riapro i commenti alle condizioni già accennate sopra, i commenti già online sono tanti ma alcuni molto interessanti, se avete tempo ... considerateli parte integrante di questo post.
 





136 commenti:

Proscar ha detto...

i miei migliori auguri per un felice 2009!

Bruno ha detto...

mi hai messo, pero', curiosità di vedere com'è :-D
ciaooo e buon anno..........

Anonimo ha detto...

Tutto questo continuo protezionimo paranoico verso i bambini su qualuque cosa ha veramente stancato.
I browser game non vanno bene, stronchiamoli, su Youtube ci sono troppe tette e culi, cancelliamoli e mettiamo solo recite e nutate in piscina dei pargoli, i videogiochi sono troppo violenti, censuramoli o blocchiamone la vendita.

E' ora di piantarla, in questo mondo non vivono solo i bambini. Che colpa abbiamo "noi" se i genitori non sono capaci di fare il loro "mestiere". Inoltre un genitore che lascia il proprio figlio da solo su internet senza alcun controllo è un pessimo genitore.

Pino Amoruso ha detto...

Un passaggio veloce per augurarti un felice 2009 :)

giadatea ha detto...

Caro "anonimo", scusami ma il protezionismo sui bambini non può mai essere paranoico, semmai è responsabile, se ti è facile accusare i genitori di irresponsabilità allora deve essere altrettanto facile accettare che altri mettano in discussione, in modo specifico e non arbitrario, un gioco. Non ho detto che tutti i giochi non sono adatti ai bambini ma io questo l'ho provato, ci ho giocato per due settimane e alla fine ho staccato per disperazione, è un gioco che crea ansia negli adulti, che conseguenze può avere sui bambini? Il rischio è di assistere ad un meccanismo di alienazione che può causare danni, io non voglio dei figli lobotomizzati, e tu?
Poi quando parli di "noi" a chi ti riferisci? a quale generazione? A quella degli adolescenti? Se ti affacci ora nel mondo degli adulti sei il benvenuto nel mondo del confronto civile, cosa che implica, tra l'altro, anche uno straccio di firma, in calce ad un intervento che si sostiene.

sabrina ha detto...

...buon fine anno....e felicissimo anno nuovo!

macchietta ha detto...

concordo perfettamente..è un gioco che crea ansia e fomenta anche bellicosità..perchè dietro a un villaggio c'è la persona, e non si pensa a conquistare il villaggio ma a "distruggere" la persona..cosa che nella realtà non può avvenire. Per i bambini è molto pericoloso, perchè la realtà può sfuggire di mano, concordo, sfugge a noi figuriamoci a loro! E non si può sempre accusare i genitori, poichè i genitori lavorano anche, cucinano, stirano, mangiano, si fanno la doccia, vanno a fare la spesa..e non stanno mai, ahimè, 24 ore al giorno con i figli..se sono adolescenti poi, ancora meno. Ma questa cosa chi ha figli dovrebbe saperla..

Anonimo ha detto...

MA VAI A FANCULO SEI PROPRIO NA COGLIONA STAI A PARLARE DI TRAVIAN CM SE FOSSE MARIJUANA E PERFAVORE NN SCRIVETE STE STUPIDAGINI SU I BLOG
CHE FATE RIDERE POI AI FIGLI CI SI DEVE STARE ATTENTI SU ALTRE COSE NN SU TRAVIAN
E FATELI DIVERTIRE!!!!!!

Anonimo ha detto...

CMQ POI AGGIUNGO CE NESSUN GENITORE DEVE LASCIARE 1 BAMBINO DAVANTI A INTERNET DA SOLO SENNO E 1 COJONE

giadatea ha detto...

ecco forse quasi sono i risultati dell'alienazione mentale, caro anonimo, non sai parlare e non sai rispondere se non utilizzando insulti che dimostrano il tuo grado intellettuale. Credo che a preoccuparsi dovrebbero essere innanizutto i tuoi genitori a questo punto, o forse ti hanno fatto divertire troppo e si sono dimenticati di insegnarti l'educazione?

Anonimo ha detto...

Beh io ci ho giocato non per 2 settimane ma per più di 2 anni e adesso sono al quarto server (ogni server dura circa un anno). Quindi un po' di esperienza me la sono fatta anche perchè sono una donna di quarant'anni e non una bambina.
1) è un gioco che prende moltissimo tempo, è vero, il che lo rende un'ottima compagnia per chi ha molto tempo libero e ha piacere di fare qualcosa di divertente sentendosi parte di un gruppo e facendo amicizia. Se invece non hai tempo puoi benissimo condividere il tuo account con altre 2-3-10 persone come sto facendo io ora e così puoi dedicargli anche sono un minuto quando ti pare a te.
2) è un gioco di strategia non di violenza e rafforza lo spirito di gruppo e di collaborazione. Chi non ce la fa può allearsi con altri e farsi aiutare senza bisogno di implorare, inoltre perfino i bambini sono abituati a gareggiare e che a volte si vince e a volte si perde e sulla playstation fanno giochi diecimila volte più violenti e non credo che vincano sempre.
3) non sottovalutate i bambini, ha giocato a travian pure mio nipote che ha 10 anni e ci si divertiva con gli amici semza problemi, me la prendevo molto più a cuore io di lui!
4) in questi anni mai mi è capitato di vedere o sentire di adescamenti o molestie e il gioco è così elaborato che i bambini sono pochissimi a giocare e quasi sempre negli account di genitori e zii: in centinaia di account conosciuti ho trovato già raro trovare ragazzini di 14-16 anni figuriamoci più piccoli.
5) ho conosciuto giocatori tra i primi posti in classifica che non hanno mai usato i gold. I soldi non possono pagare la bravura.

Ovvio cose sgradevoli possono succedere ovunque ma non demonizziamo un gioco che certo non è il peggiore del mondo.
E' sufficiente controllare i nostri figli quando girano in rete e magari giocare insieme a loro, senza eccessivi allarmismi.
ciao!

Anonimo ha detto...

penso che la violenza non si impari su travian

se poi avete paura che i vostri figli stanno tutto il giorno su travian..la mattina prima di andare al lavoro staccate il modem e portatevelo con voi

ho l'impressione che con "l'evoluzione" l'uomo diventi sempre più vecchio...invece di contestare sempre tutto informatevi e agite come credete
vabbè potrebbe essere un discorso troppo lungo e probabilmente nessuno mi darebbe retta

ps:anche io gioco a travian..per dirla tutta nella mia vita ho giocato moltissimi giochi milioni di volte più violenti di travian...e dire che ho 21 anni...beh se i giochi violenti portano alla violenza..allora io sono un mago perchè non ho mai fatto male ad una mosca

anche se ho solo 21 anni fin da piccolo ho sentito parlare di guerra ecc ecc e credo di non essere cresciuto come un ragazzo deviato proprio perchè ho ricevuto una buona istruzione dai miei genitori...se invece di contestare sempre tutto i genitori di adesso si impegnassero per spiegare ai figli come vanno le cose...sarebbe molto meglio

giadatea ha detto...

grazie anonimo 1 per la tua testimonizanza. Grazie anche a te anonimo 2 per la tua, non ho bisogno di staccare il modem perchè il rapporto che ho con la mia famiglia è diverso, è basato sul dialogo e non sui divieti e i dogmi. Strano che ci definisci "genitori contestatori", sucsa se ne sorrido ma l'età delle contestazioni è l'età lirica. Se invece parli del 68, spiacente, non ero ancora nata...

ivan ha detto...

in questi anni mai mi è capitato di vedere o sentire di adescamenti o molestie e il gioco è così elaborato che i bambini sono pochissimi a giocare e quasi sempre negli account di genitori e zii: in centinaia di account conosciuti ho trovato già raro trovare ragazzini di 14-16 anni figuriamoci più piccoli........comunque non e` vero ci sono moltissimi bambini che ci giocano e hanno 12 anni e sono anche fra i primi...e poi travian non istiga alla violenza ma alla collaborazione fra persone sia nella vita reale che nella ``vita nel gioco``...

Anonimo ha detto...

Io avrei bisogno di disintossicarmi da travian, me ne rendo perfettamente conto eppure non riesco a staccarmi, sono costantemente online, ovunque io vada la mia preoccupazione è di collegarmi con qualsiasi mezzo, e quando mi sconnetto sono preoccupato per quello che può accadere al mio villo, insomma, capisco bene il tuo punto di vista anche se non riesco proprio a separarmi da questo gioco
Enzo

Anonimo ha detto...

Ma Datti Fuoco

giadatea ha detto...

Grazie anonimo per la tua grande dimostrazione di intelligenza e di capacità espressiva, sei la più grande conferma alle mie preoccupazioni...

Anonimo ha detto...

Salve.
Gioco a Travian da 7 mesi e ho trovato questo blog proprio dopo aver digitato come chiave su google "Travian+gioco+frustrante". Bene, in un certo senso ho avuto conferma di quel che pensavo. Tralascio volutamente l'argomento "bambini" anche se voglio spendere solo qualche parola. Sono un insegnante, non un pedagogista ma sono d'accordo con chi dice che lasciare i bambini (soprattutto se piccoli) da soli su internet è pericoloso. Poi, travian o non travian, internet è pieno di pericoli e di cose interessanti. Ed è, non solo metaforicamente, un po' come il mondo reale: lascereste vostro figlio andare da solo per le strade di una metropoli?...
Detto ciò, mi concentro sul gioco, perché credo di poter riassumere un po' alcune posizioni espresse fin qui con il supporto di un'esperienza che dura da quasi un anno. Travian è sostanzialmente un gioco frustrante. Io amo i giochi, di qualsiasi tipo: da tavolo, di ruolo, videogames. Insomma la dimensione ludica è parte della mia vita. Ora, in nessun gioco online ho mai provato il senso di frustrazione che si può provare su travian. Il sistema del gioco è mal calibrato, vuoi per la possibilità di pagare e avere vantaggi che anche se non determinanti però costituiscono pu sempre scorciatoie notevoli. Vuoi per il fatto che ad essere premiato è soprattutto (o esclusivamente) chi rimane connesso a controllare il proprio villaggio (villo, in gergo), lanciando attachi e predisponendo difese. Insomma: a travian può vincere o chi ha soldi da spendere, o chi ha molto molto molto tempo da dedicare al gioco (o al pc). Sì, è vero, ci sono forme cooperative di cui parlava qualcuno che presuppongono interazioni dirette e complesse con gli altri giocatori. Ma resta il fatto che il concetto è frustrante. Non si gioca ad armi pari, insomma. Cosa che non accade assolutamente in altri giochi online, dove una partita dura al massimo 20 minuti o mezz'ora e dove gli altri giocatori sono messi tutti nelle stesse condizioni di poter vincere o perdere. Qui, come è stato ben detto prima, c'è gente che rimane collegata oltre misura, trascurando il lavoro o lo studio o altro. Questo è il meccanismo perverso del gioco. Che in più di un'occasione travalica i confini del divertissment per diventare motivo di offese, calunnie, rabbia. Soprattutto per l'impotenza che ne deriva. Conosco più di una persona che ha lasciato il gioco perché si era accorta di subirne la dipendenza. Certo, ci sono casi e casi e va bene. Ma di sicuro, posso dire che Travian sa essere frustrante e (perché no?) noioso se non lo si prende solo come un passatempo cui dedicare POCO tempo.

Gaetano

giadatea ha detto...

Ciao Gaetano e grazie per il tuo commento, anche nel mio caso la componente ludica è parte della mia vita, forse è per questo che ho considerato scottante la delusione di travian, giocare a un gioco che non diverte perde la connotazione di gioco e diventa altro, e sinceramente questo "altro" non mi interessava. Sul fatto dei bambini che giocano a travian però, dopo i vari commenti ricevuti, vorrei sottolineare il fatto che questi bambini ci sono, sono online spesso e a volte anche ad ore in cui non ti aspetteresti lo fossero, è vero, nessuno vuole giudicare, ma ignorare un aspetto che ho trovato inquietante non è sicuramente un modo per analizzarlo e affrontarlo, mi sembra che nessuno voglia vederli questi bambini che trascorrono il loro tempo davanti ad un pc con un games che può rivelarsi devastante per i grandi e che, secondo me, qualche meccanismo di alienazione lo può causare anche nei più piccoli. Ma non sono una psicologa o una pedagoga, parlo solo da madre, madre internauta, se vogliamo, che sicuramente non considera quel gioco adatto ai suoi figli così come non lo trovo adatto a me, come hai detto tu è troppo frustrante e preferisco investire diversamente il mio tempo. Ti ringrazio ancora per la tua testimonianza, condivido davvero molto di quello che hai scritto.

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere che ti sia ritrovata (molto :)) nelle mie parole. Evidentemente abbiamo fatto un'esperienza simile nei riguardi del gioco. Io, a differenza tua, sono rimasto. Ma con molto distacco. Purtroppo sempre più spesso vedo compagni di gioco che "impazziscono" letteralmente al punto da spenderci molti soldi e molto tempo. Per me è inaccettabile, quindi l'ho preso e continuo a prenderlo solo come uno dei miei mille passatempi e stop. Passatempo, appunto. Ma non apppena il server chiuderà (vengono chiusi ogni 13 mesi più o meno per poi essere riavviati) non credo rimarrò ulteriormente. Per i motivi di cui sopra...
Riguardo alla questione dei bambini, beh, questa è complessa. Apposta prima non c'ero voluto entrare. Dovrei partire "da lontano". Io non ho figli ma sono in un'età particolarmente adatta ad averne ("ringrazio" la situazione che l'Italia offre alle persone della mia generazione: disastrosa a dir poco): ritengo che se ne avessi non lascerei i miei troppo tempo davanti alla tv e mai su internet. Conosco bambini che già a 10 anni hanno i loro blog e che rispondono a messaggi sui forum e via discorrendo. Ma lo fanno SEMPRE sotto la supervisione dei loro genitori. Così è possibile, a mio avviso. Internet non è né colpevole né santo: è solo un medium. Forse il più interattivo, ma alla fine, un medium. Che i bambini imparino attraverso il web a fare ricerche per la scuola, o che abbiano "la scusa" (qui parlo da insegnante precario e disoccupato ;-) ) per scrivere non è male. Anzi. L'importante è che Internet non diventi la loro unica fonte di informazioni, o l'unico universo possibile. Vengo a Travian. I bambini ci sono, è vero. E ha stupito anche me vedere che certe volte l'età che compare nella scheda del loro account riporta 10 o 11 anni! Ma... Mi sono anche chiesto se queste informazioni sono veritiere. In Travian, quando crei un account, ti viene chiesto, se vuoi, di dichiarare la tua età nella tua scheda. Ora, è chiaro che chiunque può scrivere quello che vuole. Ho alcuni amici lì che hanno scritto nel loro account di essere donne ma sono uomini e il contrario. Brio? Spirito d'avventura? Gioco d'identità? Chissà. Se il ragionamento è valido, quindi, non possiamo sapere se l'età dei giocatori è davvero quella o no. Discorso diverso, invece, quando si passa al dialogo. Là, se sei un adulto con un minimo di consapevolezza del mondo, ti accorgi se stai parlando con un ragazzino o con un uomo. E di adolescenti o preadolescenti ce ne sono molti. Ma mi è anche capitato di trovare ragazzini molto giudiziosi: ad una certa ora ti salutano perché devono andare a studiare. Mah! Sarà vero, non lo sarà? Il punto naturalmente non è questo. Dici bene quando affermi che per pagare basta un sms. Solo se il cellulare utilizza una nota compagnia di telefonia mobile però... Se no puoi pagare solo con paypal o carta di credito. Alla luce di tutte queste considerazioni e dei tuoi azzeccati interventi devo dire che Travian è un gioco per bambini o ragazzini SOLO in parte. Lasciamo andare il discorso violenza... Sono un videogiocatore e posso portare mille esempi di giochi che dovrebbero essere venduti SOLO a maggiorenni, ma che purtroppo circolano fra bambinetti. Non voglio demonizzare i videogames violenti, però. Esistono anche nel cinema, nella letteratura e nell'arte filoni che ruotano attorno alla violenza e alla paura (gialli, thriller, horror, ecc...). Dico solo che questo tipo di prodotti non dovrebbero mai cadere nelle mani dei bimbi. E Travian? Beh, travian non è violento in realtà. Ma come si è detto crea dipendenza e può lasciare esposti i bambini a una violenza più sottile, quella psicologica. E, anche, quella della dipendenza. Ma sinceramente penso che da questo punto di vista sia più pericoloso per un adulto che comunque ha i mezzi per accedere a internet, carta di credito e compagnia bella. Credo anche che Travian non possa davvero appagare i bisogni ludici di un ragazzino: stai lì a guardar numeri, in fondo. La grafica, oggi, conta moltissimo nei giochi, mentre Travian non ne ha proprio. A conti fatti non lascerei mio figlio solo sulla rete. Né su Travian. Magari gli proporrei una partitella... insieme, usando un bel simulatore di guida o un puzzle-game dove deve usare la mente in modo intelligente. Se no... resta sempre la tanto boicottata dama o la passeggiata al parco con la bici!!!

Gaetano

P.S. Grazie mille per lo spazio che concedi ai commenti e per l'eleganza con cui rispondi!

P.S. Hai impegni nel wee-end? :D

giadatea ha detto...

Grazie a te Gaetano per partecipare in modo intelligente e propositivo, sei il lettore che tutti i blogger sognano....
per il weekend? beh si, confesso, ho voglia di mare, anche perchè magari è l'unico modo per riuscire a vincere la mia pigrizia cronica e ad anticipare la primavera con una bella corsetta (tanto per stare dietro ai roller della prole...)
tu invece, hai qualche proposta da segnalare? se è così non farti problemi, il mio è un open blog

ale92x ha detto...

mi pento amaramente di aver sprecato 5 min del mio tempo a leggere questo mare di boiate... avrei potuto impiegare questi 5 min a raidare qlk altro bambino... sono un insensibile kissa a qnt bambini ho rovinato la vita in questi anni su travian... ma x legge sn bambino anke io XD ahahahahha e cmq il mio divertimento non ha prezzo non me ne frega nulla dei bambini basterebbe ke i genitori non comprassero i telefonini ai bambini o controllassero cs fanno su internet no geniaccia? e poi conosco tante mamma ke aiutano i figli a controllare l'acco qnd sn a scuola asd

giadatea ha detto...

Caro Alex, sono davvero costernata per averti causato un danno tanto grave, cinque minuti rubati a travian e impiegati a leggere un punto di vista diverso dal proprio effettivamente è qualcosa a cui non tutti sono pronti, spero che il danno che questa lettura pericolosa ti abbia causato non sia così grave da lasciare segni indelebili sulla tua psiche,

Mario ha detto...

Io vedo travian come un passatempo, si delle volte e odioso (fai tanta fatica ad accumulare risorse e poi arriva un tuo vicino e ti raida finchè non si è stufato), ma l'intera vita e odiosa. Travian a mio modo di vedere rispecchia la vita di ogniuno nella socièta moderna... mi spiego meglio, nella vita reale siamo una goccia di un immenso oceano, e cerchiamo nel nostro piccolo di essere qualcuno(proprio come in travian),nella vita reale si fanno guerre per interressi economici proprio come in travian. E poi dite che travian e violento??? beh quindi ci sarà del sangue?? qualche testa mozzata qualche braccio che vola come in fallout 3??? non mi sembra... parliamo della dipendenza dannosa di travian??? sui giornali si leggono in continuazione raggazzi che muoiono per passare troppe ore al pc???? no non mi sembra, la dipendenza può essere la droga, la nicotina e alcool. Che causono migliaia di morti, ma non travian al massimo uno si appassiona. Forse il vero problema e che i ragazzi stanno troppo tempo on-line e per questo bisogna prendercela con travian??? non mi sembra il caso anche perchè facebook non è la stessa cosa????

giadatea ha detto...

Grazie Mario per il tuo commento, mi ha fatto piacere leggere il tuo punto di vista. Personalmente credo cha la violenza non sia solo quella che si vede con il sangue (ma sono una donna e come tale ho un punto di vista diverso antropologicamente dal tuo, e forse la consapevolezza di un retaggio culturale fatto di violenze psicologiche silenti ma non meno affilate di lame taglienti), comunque, tolto questo off topics, io non credo che la vita sia odiosa, certo non è sempre come la vorremmo, ma a volte è il punto di vista propositivo a fare la differenza. E tanta, tanta autoironia...
Per facebook non so dirti, sarò l'unica a non essersi ancora iscritta, quasi quasi mi stai incuriosendo

Anonimo ha detto...

Francamente da uomo 40enne padre ritengo che al solito la verita stia nel mezzo.
Travian può essere paranoico, può essere potenzialmente pericolo, può essere noiso ma di sicuro nessuno ci obbliga a giocarci e su una persona lo fa evidentemente si diverte.
Relativamente dobbiamo smettarla di dare colpe a questo o quel media , sotto una campana di vetro non si possono mettere e tra le tante insidie temo che un gioco on line sia la minore.
Compito di un genitore è provare a preparali alle sfide, controllare il più possibile ma non ha la possibilità di tutelarlo al 100%.

giadatea ha detto...

Saggia risposta la tua, grazie per il commento che hai lasciato

paolo ha detto...

io ho 13 anni posso dire con certezza che ormai sono "disintossicato"e posso confermare che prima di ciò ero veramente ossiesionato dal gioco non ho mia comproto i gold perche i miei genitori mi hanno insegnato il valore dei soldi, ma ho passato anche 8 ore ininterrotte davanti al computer per concludere una trattativa e per non essere sfruttato dagli altri.
per fortuna non sono stato così stupido da dare il mio contatto messangers a uno sconoscito che me lo chiedeva.
dunque io sono la dimostrazione vivente che travian e molto simile a una droga, ora quando in giro per internet vedo la sua pubblicità mi viene da sbellicarmi per le idiozie che ho fatto.
inoltre i gold danno un aiuto non piccolo a quelli che li comprano infatti ho visto villaggi di 1 abitante raggiungere in 3 giorni la top 100 e quando ho chesto come ha tatto mi ha risposto i gold e ciò mi ha fatto deprimere. travian no rafforza nulla se mai fa peggiorare in tutto (anche i miei voti a scuola sono andati peggio nel periodo che ho giocato)e nonstante tutti questi sacrifici non sono riuscito a non essere sfruttato (nel gioco )da quelli che erano in alleanza create apposta per sfruttare i nuovi o da quelli che usano i gold(quinate volte sono stato tentato di pagare 2 euro per avere vantaggi su qualcosa che non esiste come travian).

paolo ha detto...

ad ale92x sei uno s*****o non ti interessa niente della virta degli altri tu sei un caso disperato spero per te che tu riesca a disintossicarti da travian come ho fatto io

giadatea ha detto...

Caro Paolo, grazie davvero per avere scritto la tua testimonianza, da quello che leggo sei giovane ma molto maturo e hai una grande capacità di analisi, sono davvero felice di avere letto la tua testimonianza, sarai sempre il benvenuto tra i miei commenti.

bozolo ha detto...

come nella droga chi ci si trova nel mezzo non si accorge di niente!! ho giocato anch'io a travian per un bel po di mesi, e alla fine ti accorgi che appena hai un attimo di tempo cerchi di collegarti per mandare via le truppe, e quando non sei davanti al computer ci continui a pensare!! ho rischiato la crisi del matrimonio, per me era piu importante che non rubassero le risorse che stare con la mia famiglia!!! questa è vita??? per me schiavismo!!! premetto stupido io, ma chi ci ha giocato mi puo capire!! inoltre forse non tutti lo sanno ma c'è un programma che ti manda via le truppe in continuo per "raidare", ti fa le costruzioni in automatico mentre la gente non e davanti al computer!! allora che gioco è??? io non perdo il mio tempo per vincere un gioco dove c'e gente che fa finta di giocare e ti dice che sono in dieci che tengono un'account!! balle!! gioco di cacca, vera droga!!

Anonimo ha detto...

io sto giocando a travian, e come tutti gli adepti di una setta non ne posso parlar male.
Condivido alcune delle tue osservazioni: a me è capitato di ottenre il contatto msn di un dodicenne (che ci tengo ha precisare: NON ho adescato!!!) che mi ha chiesto lui di entrare in contatto con me per fargli da sitter. QUindi riconosco che un po' di rischio c'è. Ma penso che i rischi veri risiedano eventualmente nei siti come facebook, myspace ecc. dove la gente mette veramente tutto di se. Fermo restando che un sito, di per se, non è mai pericoloso, dipende dall'uso che se ne fa.
Per il resto....io mi sto divertendo, non ho pagato niente, e nel momento in cui mi dovessi trovare a perdere contatto con al vita reale (come mostrato in una puntata bellissima dei simpson), sono consapevole che basta spengere lo schermo e uscire di casa. Di nuovo: non è il sito pericoloso, sono le persone che (a volte) hanno bisogno di fuggire dalla loro realtà e quindi non è tatnto travian, ma anche siti tipo warcraft, lieage....tutto serve per crearsi un mondo dove evadere.
Sarà che io sono entrato in una ally con persone che se non mi collego 3 giorni di fila, non mi buttano fuori, ma anzi, mi chiedono se è tutto a posto, con cui ho fatto amicizia (almeno alcuni), con cui si parla di tutto, ben oltre il gioco.
Per me al momento rimane un'esperienza positiva.
Sono d'accordo coi pericoli potenziali, molto minori di tanti altri siti in realtà, ma non ci vedo tutto questo male. Basta avere equilibrio....o no?? da piccolo passavo ore a vedere i cartoni animati giapponesi, e non mi considero un alienato epr questo...poi uscivo e andavoa giocare a pallone. Basta non fissarsi su qualcosa, in fondo spesso, basta che i genitori ti chiedano una volta al giorno come stai....
Mi dispiace per le esperienze negative di alcuni degli utenti qui raccontate. Ho passato periodi in cui forse avrei vissuto anche iola cosa come una dipendenza, ma non è il mio caso, al momento.


L'interveno è corto, spero di aver reso l'idea. Cmq i problemi che poni e gli spunti che dai sono molto interessanti per me, c'ho riflettuto molto, al di là di travian. E penso che negli anni a venire saranno alcuni degli aspetti sociologici più importnati del nostro mondo digitalizzato. E riflessioni come la tua diventeranno all'ordine del giorno

Anonimo ha detto...

travian è una droga

johnny ha detto...

e basta!!!!!!!sempre a parlare dei problemi dei videogiochi...dovreste fare delle cose piu serie tipo parlare di cose k accadono nella vita tipo i continui omicidi ecc...io ho 13 e gioco a travian (nei server 9/5/3x)
e questo gioco nn mi fa diventare violento anzi mi aiuta a rilassarmi e mi fa conoscere gente di tutta italia!
e io giochi k sn veramente violenti tipo gta k ci potete fare mica ci costringe nessuno a giocarci siamo noi poi k e k puo scambiare la realta da un gioco

Anonimo ha detto...

Io credo che se dovessimo effettivamente preoccuparci di questa pseudo "dipendenza distruttiva" data da Travian (come da voi esposta) dovremmo anche riadattare qualsiasi teoria sull'evoluzione fisica, mentale-intelettiva perchè a questo punto poco differenzierebbe l'uomo dalla gallina di pollaio..

Si, concordo che travian ti fa uscire di matto (questo è il 4°anno che gli reco i miei omaggi^^) ma non bisogna confondere la parola COINVOLGENTE con DIPENDENTE..non nego tutto ciò che hai detto, nel senso..io non la penso così ma so che alcuni non l'hanno preso proprio nel modo giusto e quindi cambiando postazione e osservando il gioco dal loro punto di vista ti do ragione..
..tu stai parlando di persone con problemi sociali, che, emarginati dalla vita in "real" decidono di accannirsi nel virtuale.
Travian non è il solito giochino "cavallo di troia", certo deve avere i suoi guadagni, come qualsiasi gioco on-line..con subdoli mezzucci va bene..ma niente ti viene imposto!
Per i pacchetti gold ti viene addirittura offerta l'opzione fai da te:

"Quando l'utente che si è registrato con il tuo REF-Link raggiungerà 75 abitanti (se ha registrato il suo nuovo account in un Server a velocità normale) o 250 abitanti (se invece il suo nuovo account è stato registrato in un Server Speed), riceverai 20 Punti Gold."

..è un gioco che puo diventare anche molto curioso ed interessante perchè grazie alle chat, alla creazione di forum (esterni sempre fai da te), ecc. si possono sostenere vere e proprie discussioni a livello culturale e non..
travian non è molto diverso da qualsiasi servizio via internet, è come uno space/msn con giochino incorporato..^_^

Per quanto riguarda la salvaguardia psicologica dei bambini..
..credo che questo "tuo" problema salti fuori solo se:

1)Il pupo ha il pc in camera
2)Il pupo è sempre a casa da solo
3)Il pupo è emarginato dal mondo esterno

Chi puo permettersi di regalare un pc ad un bambino e farglielo tenere in camera acceso 24/24 puo anche permettersi di pagargli lo psicologo, l'oculista, il fisioterapiasta, un tecnico informatico, ecc. ecc.

Chi lascia un bambino a casa da solo deve solo ringraziare la sua buona stella che sia ancora tutto di un pezzo..

Molto spesso accade che i genitori rinchiudano i propri figli in una sfera di vetro limitando così i rapporti interpersonali con gli altri bambini ed incrementando nel soggetto il pensiero di essere "diverso", internet ed in particolare i giochi per pc stimolano nel bambino la voglia di crearsi un loro mondo personale virtuale che spesso, purtroppo porta ad una vera dipendenza..

Quindi a mio parere questa discussione deve cambiare radici, parliamo dell'ormai persa educazione, responsabiltà e libertà che man mano ci sta portando questo mondo troppo agiato..

Ma non diamo la colpa ad un gioco on line..è patetico.. (senz'offesa)

Scusate l'intrusione ma avevo voglia di parlare, ;)

ps: travian è bello :=)

-Torp-

Anonimo ha detto...

per bozolo..

"c'è un programma che ti manda via le truppe in continuo per "raidare", ti fa le costruzioni in automatico mentre la gente non e davanti al computer"

..ma va?
Mai sentito parlare.. o.O Beh, allora problema risolto, se mi dai il link di questo programma appoggierai la campagna "salvate i bambini da Travian24h" .. :)

giadatea ha detto...

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tutti, vedere tanta attenzione su questo post in realtà mi ha un po' stupita, ma forse effettivamente travian divide la gente, è un rapporto di amore e odio dove a volte l'equilibrio è in bilico, e non solo quello emozionale.
Non credo comunque che le persone che si lasciano "coinvolgere eccessivamente" da travian siano deboli o stiano rifuggendo dalla realtà, personalmente mi sono resa conto che rubava troppo tempo alla mia giornata (e dunque alla mia famiglia) ed era un pensiero più ricorrente di quanto sarebbe stato logico. Non mi manca. Ora mi capita spesso, aprendo pagine web, di vedermi aprire i classici pop-up che invitano a giocare a travian. Sincermaente ho completamente rimosso i nick di login e i server in cui giocavo (che ho cancellato), comunque ribadisco, non sono una persona propensa ai giochi (online e non solo), il mio tempo su internet lo passo in altri siti, dove posso condividere esperienze con altre persone, confrontarmi in una community di "amici" e guadagnare anche qualcosa.

Anonimo ha detto...

Grazie, ottima opinione, bem articolata e chiara: mi risparmio una fatica. ciao

Anonimo ha detto...

Io gioco a Travian da 5 mesi. Sono un giocatore free (nel senso che non sborso e non sborserò mai un euro per questi giochetti) ci spendo si e no mezzora al giorno e infatti dopo 5 mesi non sono cresciuto molto però mi diverte e non sono nemmeno carne da macello. Ritengo che due settimane per dare un'opinione siano state poche soprattutto se non si è avuta l'opportunità di entrare in un'alleanza degna di quel nome.

Dici alcune cose vere, in molte persone Travian, come qualsiasi altro gioco di ruolo, crea dipendenza e ansia. I giocatori più forti spendono un mucchio di soldi per rimanere tali e spesso capita di leggere messaggi lasciati da individui sull'orlo di una crisi di nervi. Su you tube ci sono molti video di gente che, dopo aver perso a questo gioco, sfascia il pc per sfogo.

E' anche vero che per un bambino è molto facile prendere un cellulare e spendere soldi per questo giochino ma qui ritengo che siano i genitori a dover vigilare sul traffico del telefono del pargolo e nel non mettere il proprio cellulare a disposizione dei figli.

Comunque credo di poter dire che giocando con moderazione non si corre nessun rischio e ci si possa divertire, tuttavia invito anche io a fare una riflessione su come il gioco di ruolo possa essere la nuova frontiera del gioco d'azzardo. Crea una dipendenza maggiore. Ma qui sta nell'intelligenza delle persone non rovinare con l'esagerazione quelli che in realtà sono bellissimi passatempi.

Anonimo ha detto...

Che accozzaglia di minchiate. Questo è volutamente un commento non costruttivo

Cocco ha detto...

Mi sa che è il caso di informarti prima di scrivere degli articoli deliranti su argomenti che non conosci, leggi i termini di utilizzo di travian, te li riporto:

"TRAVIAN exclusively offers the online game Travian to consumers as defined in § 13 BGB (German Civil Code). The use of the game for profit- making or other commercial purposes is excluded. Only such persons who have reached the age of 18 at the time of registration are entitled to participate in the game. Minors are only entitled to participate if their legal representative’s approval has been given prior to registration for the game. Upon registration for the game, the user expressly asserts his/her age of majority and legal capacity or – for minors – the existence of their legal representative’s approval."

ergo, travian non è stato pensato per farci giocare i "bambini". Se qualcuno di questi dovesse giocarci la colpa di certo non è del gioco, ma dei genitori.
E questi fantomatici "bambini" non dovrebbero essere lasciati liberi su internet con un cellulare a portata di mano.

giadatea ha detto...

Trovo estremamente divertenti questi vostri ultimi commenti, Anonimo grazie per la tua intenzionale non costruttività, ma a te Cocco va il nobel per l'intelligenza. Leggiti il codice penale, sai quante cose sono vietate dalla legge ma non per questo non vengono fatte?

giadatea ha detto...

p.s., ma tu quanti fantomatici anni hai?

Anonimo ha detto...

oddio mi sembra la stessa cazzata in stile (se non peggiore) di quando un prete diceva che i pokemon nuociono alla salute mentale dei bambini perché raffiguravano dei demoni dell'inferno.. O_o
ti dirò una parola: Mmorpg, li conosci? sai cosa sono? SVEGLIAAA SIAMO NEL 2009!
Internet è pieno di pericoli, non per questo possiamo rinchiudere i bambini in una teca di cristallo, se mio figlio dai 6 ai 14 anni naviga su internet credo che un minimo di controllo un genitore dovrebbe darglielo no? e comunque finora non ho sentito nessun caso di pedofilia o roba simile per contatti scambiati su travian..
lo stesso potrebbe accade cmq in una chat, facebook, netlog o persino all'uscita da scuola, ma perfavore mi faccia il piacere...

Cocco ha detto...

Trovo estremamente divertenti questi vostri ultimi commenti, Anonimo grazie per la tua intenzionale non costruttività, ma a te Cocco va il nobel per l'intelligenza. Leggiti il codice penale, sai quante cose sono vietate dalla legge ma non per questo non vengono fatte?
__________________________________

io invece trovo molto offensivo questo suo commento. E sopratutto fuori tema, come l'articolo del resto che parla di tutto fuorché del gioco in questione se non in modo molto superficiale.
Cosa c'entrano le "cose che sono vietate dalla legge ma non per questo non vengono fatte" ? la LEGGE è LEGGE in quanto tale, se qualcuno la infrange ripetutamente non si annulla, si dimostra solo l'incompetenza dell'autorità vigilante.
E comunque questo è stato il mio ultimo commento, non ho intenzione di continuare a leggere e partecipare in un blog in cui evidentemente il confronto civile e non offensivo non esiste.
Un ultima cosa, non vedo come la mia età possa giovare in questo confronto. Continui a scrivere articoli spicci e deliranti che va alla grande

Anonimo ha detto...

Sinceramente, ho letto molto attantamente questo articolo e sono rimasto realmente scosso dalla sua opinione. è SOLO UN GIOCO. Nessuno ti dice di iniziarlo,nè di finirlo nè di lasciarlo: rispettate la libertà personale. Io gioco a travian; sono al mio primo server, e come ho letto in alcuni commenti precedenti, ho stretto delle amicizie, seppur virtuali. Non mi sto alienando dal mondo e non ho MAI e dico MAI speso soldi per questo gioco. Inoltre vedo che c'è molta disinformazione: si posso ottenere crediti GOLD (necessari per l'account premium) senza SPENDERE SOLDI; infatti si possono guadagnare GOLD semplicemente registrandosi su un altro server con un link che forniscono loro e raggiungere i 75 abitanti.
Riprendendo il discorso di prima, questo gioco non istiga affatto alla violenza. Allora vietiamo i simulatori di volo perchè insegnano a schiantarsi. Questo raggionamento può essere applicato a tutti i contenuti multimediali


Del resto,siamo in Italia

Anonimo ha detto...

18 gennaio - 1 aprile
2mesi per capire che Travian crea dipendenza e mangia quattrini subdolamente. Meglio tardi che mai, no?
Così Travian per me finisce stasera...
...e domani sera mi trombo la moglie di uno che sta a casa, alzato a giocare fino a tardi...
:-)
P.s.: e il bello è che non è una balla!!!
Vado a nanna che domani devo essere fresco e con la cavalleria romana a posto.
Notte

giadatea ha detto...

hahahahha, fantastico, torna a raccontare come è andata :-)))

HendAdmin.Travian3.5 ha detto...

Buongiorno a tutti,
cio detto nel seguente topic è assolutamente falso e privo di verità,
travian è un gioco semplice da capire e altrettanto innoquo, abbiamo uno dei migliori staff di tutto il mondo a tutelare travian e ogni giorno ci sono in media 2000 tenti che vengono bannati!
tutto ciò significa che è un buon staff e che lavora seriamente per tutelare Travian!

Ora veniamo alle chat delle alleanze:
queste chat hanno il dispositivo tool chatting, un programma visibile solo dallo staff che permettere di vietare il passaggio di informazioni segrete, illegali, sulla base della privacy e sulla sicurezza.

Nel server 3x, 9, 5 e 4 si sono registrati fatti simili al passaggio di informazioni sui contatti personali...gli utenti compresi in queste "organizzazzioni di phusing" sono stati eliminati permanenteente da Travian, e siccome travian.staff è uno staff che si rispetti questi utenti sono stati ibernati permanentemente da tutti i giochi online/chat/Multisharen(multi giocatori) tipo:
Metin2 - Habbo - Travian - Travian3.5 (nuovo tipo di travian che partirà in agosto 2009 dove ho fatto già richiesta e sono nello staff) - 4Story e molti altri ancora...quindi questi utenti "pericolosi" sono stati cancellati da tutti i giochi MultiSharen e questi giochi ora in poi saranno più sicuri!
Per Informazioni:
Sono stati Bannati 3187 utenti per questo tipo di violazione e di illegalismo!

Inoltre in travian server 6 e server 8 si sono riscontrati violzioni molto serie:
si sono create molte setté sataniche governate da utenti sopra i 40 anni, questi utenti non solo sono stati ibernati permanentemente da Travian e dai giochi MultiSharen, ma anche denunciati per frode e privacy e ARRESTATI!
Per Informazioni:
sono stati bannati, denunciati e arrestati 78 utenti tra membri di setté e tra capi delle setté!

Questi inconvenevo problemi si sono risolti nel giro di 4 mesi per bloccare tutte le violazioni serie che potevano danneggiare i membri o il gioco!
E ora Travian e un gioco sicuro al 100%e ora in avanti gli unici problemi a Travan3.5 saranno di tipo bug e non Sharing
cordialmente,
Xtrs3 (HeardAdmin.staff.Travian)

hendAdmin.Travian3.5 ha detto...

Scusate per l'ulteriore commento,
ma come dice l'anonimato che inizia la frase con sinceramenete,
lui stesso a ragione, lo staff di travian e il gioco è sicurissimo, ma nessuno ti dice di entrare nel gioco e di vincere,
questo è un gioco e un gioco diverte, c'è chi vince e c'è chi perde ma giocando ci si diverte!
un utente attento e rispettoso del regolamente non si farebbe avanti a usare trucchi!

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, ho letto quasi tutti i commenti dall'inizio e devo dire di ritenere le varie tesi sostenute interessanti.Io sono un trentenne e sono on-line dai tempi del 56k del 286, non è falso chi dice che questi giochi diano dipendenza, perchè in relata la danno eccome ma è altrettanto vero che non è solo travian ma tutti i giochi di espansione, quindi tutti i giochi a tempo indefinito o a lungo termine.Sul fatto che vince chi ha i soldi è vero in parte in quanto quasi tutti i giochi mettono a disposizione un area privilegiata a pagamento quindi trovo inutile demonizzare Travian.Se vogliamo fare i paranoici prima di guardare i giochi on-line dovremmo renderci conto in che mondo viviamo, aprite gli occhi al mattino e mentre vostro figlio fa colazione alla tv si vede delle pubblicità di un sapone di un profumo o di qualsiasi stupidaggine con scene certamente non consone, parliamo di programmi televisivi che insegnano alle nuove generazioni che i "rapporti" sono facili e i soldi ancor di più.Con ragazzi della mia eta che si SVENDONO per un posto nello schermo colorato di bugie.Poverini.Genitori tutti, che facciamo non guardiamo più Amici,Beautiful,una mamma per amica, e cosi per tutti i programmi televisivi che danno alle nuove generazioni degli insegnamenti devianti.Se volete parliamo di anoressia, tutti dicono che si deve stare alla sana alimentazione e alla carne, ma quante donne di successo avete visto in carne? e se volete l'ultimissima della moda di qualche giorno fa,(fatto constato di persona con la mia ragazza) ora mettono le taglie 42 dove ci passa una 38!Stupri,violenze,non rispetto,bullismo ecc.. il VERO PROBLEMA è la perdita dei valori!Quando io prendevo l'autobus se vedevo un anziano ero subito in piedi per cedere il posto, vi siete fatti un giro in bus di recente?L'educazione viene innanzitutto dalla famiglia, dal diventare amici dei propri figli e non dei paranoici vietazionisti, dobbiamo isegnare loro a vivere non a censurare tutto mettendoli sotto una campana di vetro, rendendoli fragili e vulnerabili a tutto, cosi fate solo il gioco dei Potenti, perchè non appena usciranno dalla campana si troveranno faccia a faccia con il lupo mascherato da tenero agnellino e voi vivrete nel peggiore dei vosti incubi, perchè vostra sara la causa!Tornando a Travian proprio oggi ho iniziato un nuovo server e sto facendo un'alleanza si può dare dipendenza ma può aiutare lo spirito gi gruppo di collaborazione(per esempio tanti piccoli che si uniscono contro uno prepotente), il fatto di internet lo dovete controllare voi e non mi dite che e diffice fare un account senza accesso al web, i 2 euro per i gold non li avete spesi anche voi in srteet-figher al bar? o alle picie che finchè non veniva "quella bella" si continuava a cercare di farsi dare le 200 poi 500 lire?Il mondo intero gira sul volere di più e tutto sul "dio denaro" purtoppo anche la scuola,il calcio,la bici, il mondo gira su chi "ha" può di più, siamo noi che dobbiamo avere e insegnare ad avere i propri limiti voluti e saper accettare quelli imposti per natura.Chiudo dicendo che alla fine vince la volonta ultima della persona Volere e Potere e noi voi possiamo fare tutto ma chi decide alla fine non sara la dipendenza ma la volontà la determinazione i valori che avrete insillato nei vostri figli.
Complimenti allo staff di travian per aver eliminato quella feccia da un gioco Bello intrigante e come TUTTI i giochi coivolgente, sta a noi decidere quanto.
Quod scripsi scripsi

Anonimo ha detto...

Mi son dimenticato di dire, che tropo spesso il pc o le varie console di gioco vengono utilizzate proprio dai genitori per tenere a bada i bimbi e poi ci si lamenta se ne divengono dipendenti puntanto il dito contro il gioco!
Se i vostri figli o voi stessi siete dipendenti da qualcosa è perchè cercate qualcosa che vi manca, ma di certo la colpa non può essere imputata al gioco.I bambini dovrebbero imparare la vita sociale facendo sport, imparando a perdere e a gioire assieme nella vittoria; ovvio che se questo lo imparano dal "papà pc" può divenire frustante.Travian è un gioco bello davvero il fatto dei punti gold lo traduco cosi: "nemmeno il cane muove la coda per nulla", e un metodo di sostentamento lo deve pur avere o noi lavoriamo per la gloria?Scusatemi per il dirsorso prolisso ma credo vada fatta una seria riflessione prima di postare frasi del tipo "travian è una droga" o "io mi sono disintossicato" o allarmismi e demonizzazioni varie.
~Matteo~

giadatea ha detto...

grazie infinite matteo per il tuo commento che ho apprezzato molto, è vero, nella vita il problema è la mancanza di valori, non travian, ma è anche vero che non tapparsi gli occhi e aprire la mente ai pensieri di tutti aiuta a risolvere i problemi e non è giusto dire che se uno si sente "drogato" da travian sia un debole, non siamo tutti uguali e il progresso sta nella valorizzazione delle differenze e non nell'omologazione, quindi tutto bene fino a quel punto...

Anonimo ha detto...

Che non sia carino, più che giusto, non ti posso dare torto, ma io sono una persona abbastanza diretta come avrai certamente intuito e il fatto che ti senti "drogato" è una realta(purtroppo) di debolezza non è un giudizio (lungi da me). Tutti abbiamo le nostre debolezze, pregi difetti e siamo unici per questo!
Non predico l'omologazione anzi se leggi bene tra le righe delle mie parole, sono proprio il valore che odio, i mass media lo vogliono, le grandi marche lo vogliono; stanno cercando di creare una società di burattini, regalandogli verità fasulle e miti fatti di fumo e solo...per il loro lucro personale.
Mi fa piacere trovare persone che non seguono la massa di caproni, tutti vestiti uguali nel prendere l'aperitivo ostentando modi e costumi che non gli appartengono.
La debolezza fa parte del'uomo, come la tentazione, fin dai tempi di Adamo ed Eva vedi sta tutto nel libero arbitrio e nella volontà, è vero non siamo tutti uguali, non abbiamo tutti le stesse caratteristiche e dio ci scampi in questo! ma io credo che tutti lottiamo uguale per qualcosa che vogliamo e divenire "drogati" o meglio "schiavizzati" da un gioco è segno di debolezza e un dato di fatto non una critica.Lo vivo tutti i giorni con Travian con Mu e con qualsiasi altra cosa nella quale trovi una morbosita, non possiamo certo dare la colpa al gioco, concordo che ci sono giochi e giochi, travian e un gioco di sviluppo che va seguito, che non termina con la disconnessione, io lo vedrei più come un bel libro che vuoi sempre sapere cosa succede, mmm i libri danno ansia? senno addio cultura XD per la gioia di molti ragazzi :-)
Chiudo con la mia convinzione che il mondo è bello perchè è vario e che l'uomo (inteso nel senso generico) dovrebbe ritrovare il significato di responsabilità e un buon mea culpa.Io considero grande una persona che conoce i propri limiti, che li accetta che sbaglia e che impara dagli errori, che sa dire "ho sbagliato" o "alla fine me la sono voluta" piuttosto che cercare di puntare il dito su tutto nel rentirsi vittima.
Impariamo a essere persone libere.
Rompiamo le invisibili catene che ci stanno tessendo attorno e quando ci sentiamo "drogati" guardiamoci dentro, ciediamoci nel profondo del nostro silenzio di cos'è che veramente ci serve e conta per noi, spegniamo il monitor e andiamoci a fare 2 passi salutanto le persone e respirando il sole.Ritoviamo noi stessi! ... non è facile ma nemmeno impossibile.

Veritas Vos Liberat
~Matteo~

www.oldhorn.com Vintage Jazz saxophone ha detto...

Quello cheveramente rompe di tavian sono gli account condivisi ,
si mettono in 3-4 comprano punti gold , i loro villaggi crescono ad una velocita incredibilie ,
Io avoro al pc , il rapporto e' di 3 a 1 ,
ci sono altri B.game di strategia medioevale piu' " corretti "
ve li consiglio

travian ha rotto le palle :)

Anonimo ha detto...

Secondo me, questo post è 1 po' troppo estremista:
E' vero sì ke travian ruba tempo e può provocare crisi in caso di attakko, ma x altre cose mi sembra esagerato. Basta mettersi in collaborazione con dei compagni e ci si diverte e si sta poco tempo. Poi, il livello di privacy secondo me è buono, a meno ke nn si fanno stupidaggini di scrivere età e provenienza. X i contatti msn, ognuno decide se accettare o no gli inviti su msn.

Anonimo ha detto...

Travian è un'abile strumento psicologico che sfrutta la natura umana fino a imporre alla gente l'esigenza di consumare la propria vita (e soldi) dietro ad uno schermo per continuare a vivere un mondo irreale di amicizie, impegni, obblighi, depressioni, umiliazioni.... Manca del minimo controllo, che esercitato passivamente dai MultiHunter, in realtà non esiste.... Da abolirlo!!! Chissà i furboni che ora stanno giocando se si sono mai chiesti del motivo per cui nella nuova versione, la 3.5, i romani sono decisamente la tribù più forte... forse perché il loro sviluppo iniziale è più lento delle altre due tribù e così per stare alla pari con gli altri si deve pagare subito un bel po' in gold?!? Sveglia, Travian è un gioco a pagamento, anche se non sembra... crea dipendenza e problemi comportamentali... statene alla larga!!!

Anonimo ha detto...

All'inizio chi gioca a travian lo fa spesso come passatempo... ma ahimè c'è chi non si rende conto che è diventata una droga! E' un gioco troppo impegnativo per chi ha vita sociale, è vero spesso bisogna essere online e stare attenti ad attacchi, truppe, risorse e quant'altro. Io non ci ho mai giocato (e mai o farò) però il mio fidanzato si. All'inizio anche lui lo prendeva come un passatempo,e addirittura commentava che alcuni suoi amici erano fin troppo presi da questa cosa che era "finzione". A distanza di sei mesi o anche qualcosina di più, adesso se potesse, ci starebbe attaccato. Quando passa un'ora al pc con questo maledetto gioco, per lui son l'equivalente di 5 minuti, e quando glielo faccio notare (stufa) nega, dice che non è possibile.. E' un gioco che risucchia davvero il pensiero.. Per un periodo mi son accorta che era "assente" sia su messenger che via sms, diceva che il lavoro era incrementato moltissimo e che spesso non aveva possibilità di rimanere davanti al pc...che era con agenti o al telefono. Per poi scoprire che invece stava su Travian costantemente.fa diventare anche bugiardi sto gioco, a questa cosa ha risposto che gioca in share con altri.. Peccato che me ne accorgo se è lui che scrive o se son altri. Dopo una mia scenata spropositata, ha diminuito.. ma non è ancora finita. andrebbe abolito questo gioco. Se prende così male un adulto, figuriamoci cosa crea nella testa di un bimbo.

tony ha detto...

usero' poche parole.

mi sta togliendo la vita e non riesco a liberarmene...


AIUTO...

maledetto chi l'ha inventato.

giadatea ha detto...

Tony, cancella il tuo account, spegni il pc e ricomincia a guardarti intorno....
E' l'unico consiglio che mi sento di darti...

giadatea ha detto...

Tony, cancella il tuo account, spegni il pc e ricomincia a guardarti intorno....
E' l'unico consiglio che mi sento di darti...

Michele ha detto...

Io ho giocato a Travian per un anno (un intero server), ne sono uscito felicemente un paio di anni fa e mai più ci tornerò.

Non ho mai incontrato minorenni (dichiarati tali) nel corso del gioco quindi non posso parlare con cognizione di causa dell'argomento principale di questo articolo. Personalmente non credo che in Travian ci siano maggiori pericoli per gli under 18 di quanti ce ne siano in generale in altri luoghi di aggregazione sociale della rete.

Detto questo, concordo con tutti quelli che dicono che Travian dà dipendenza, è strutturato per spillare soldi agli utenti e favorisce la competizione aggressiva (quando non il vero e proprio gangsteraggio) tra i giocatori.

Qualche commento personale molto stringato, che posso lasciare:

Positivi:
- ho conosciuto diverse persone, di un paio sono rimasto amico anche dopo il gioco;
- giocando nella stessa alleanza con amici che conoscevo già in precedenza si sono cementati i rapporti, grazie allo scopo comune di gestione dell'ally;

Negativi:
- Il mio ritmo sonno/veglia è amdato a farsi benedire: non sapete quanto sono stato contento di dormire di nuovo tranquillo dopo che mi sono scollegato definitivamente;
- La mia produttività al lavoro è scesa pericolosamente per tutto l'anno in cui ho giocato. Appena ho smesso sono ritornato, con molto sollievo, al ritmo di lavoro normale. Non è una cosa di poco conto, credetemi.
- Il gioco non è equo: chi spende soldi in Punti Gold gode di vantaggi importanti verso gli altri giocatori. Verso la fine del gioco i membri "importanti" (ossia che puntano ragionevolmente alla vittoria) fanno praticamente tutti uso di Punti Gold, in genere con collette tra i vari giocatori alleati;
- I famigerati amministratori vigilano ben poco: io stesso ammetto di avere infranto pesantemente le regole del gioco entrando negli account dei miei compagni di alleanza grazie alle password che mi fornivano loro stessi, così da gestire i loro villaggi e coordinare gli attacchi. Quelli del server se ne sono accorti solo a un mese dalla fine del gioco, dopo quasi un anno che la storia andava avanti. Non pensate che il controllo degli amministratori sia efficace o risolva qualcosa, quindi.
- La filosofia del gioco del "pesce grosso ceh mangia il pesce piccolo" è, oggettivamente, deleteria: le alleanze forniscono uno scopo comune ai membri, ma tutti gli altri sono dei nemici. e' la logica della tribù: credo (anzi, spero) che negli ultimi diecimila anni la società umana sia stata in grado di mettere in campo modelli di aggregazione più evoluti di così...
- Dalla metà del gioco in poi è tutto un traslocare in alleanze via via più importanti se non si vuole restare fuori dal "giro". Alla fine ti trovi a prendere ordini da una struttura piramidale situata in qualche alleanza lontana i cui vertici decidono come giocare ma in cui tu non hai assolutamente voce in capitolo.

Credo che possa bastare, direi. ;)

Anonimo ha detto...

Salve cari lettori di questo interessante blog.
Sono Gianfranco e scrivo dal Bangladesh (ovviamente sono italiano :D)
Quello che vorrei riportare qui è la mia personale esperienza nel mondo dei videogiochi online.
Ho iniziato ad utilizzare il pc da quando frequentavo le elementari, ed il mio primo vero pc (il primo computer è stato un commodore 64) era un 286 senza windows.
da allora il pc mi ha accompagnato nella crescita ludica fino ad arrivare ai videogiochi online.
il deus ex machina è stato ultima online, poi sono passato a world of warcraft, lotro, warhammer ecc..ed infine travian.
Quello che posso dire dei mmorpg (massive multiplayer online role playing gagmes) è che sono una specie di droga..diciamo che sono come le sigarette...è difficile smettere.
Di ciò me ne sono accorto quando giocavo a wow (world of warcraft), per "colpa" di quel gioco rischiavo di divorziare da mia moglie e mi sono perso molti bei momenti della crescita del mio primo figlio.
Dire "gioco solo max 1 oretta al giorno" è quasi impossibile, poichè sono giochi strutturati in modo tale da farti stare collegato il + possibile.
Travian è forse ancora più subdolo degli altri da me citati, perchè si nasconde dietro la maschera del gioco "soft" che puoi giocare pochi minuti al giorno ma, aimè, più si sviluppano i propri villaggi più il tempo che richiede è maggiore.
Non voglio parlare dei bimbi nel mio intervento, poichè i pericoli sul web non vengono solo da travian (et simila), ma da molteplici fonti.
Mi piacerebbe, invece, parlare della psiche del giocatore medio di giochi online.
Le peggiori esperienze le ho avute suz 2 giochi in particolare: travian e Risiko online.
Solo questi due games ma per un semplice motivo, gli avversari possono comunicare! Quello che ho notato dal confronto con altre persone su quelle due piattaforme è che la maleducazione, l'arroganza e la prepotenza sono dilaganti, e non prescindono dall'età del giocatore.
Frasi tipo "se mi attacchi ti piallo e ti faccio deletare" oppure "come ca..o ti sei permesso ad attaccare il mio amico XXX? adesso ti mando le cata e ti rado al suolo" ancora, "Figlio di P....tua madre....ecc... ma chi ti ha insegnato a giocare a risiko quella gran....". A volte ho pensato di star parlando con degli adolescenti nel bel mezzo di una tempesta ormonale, invece avevo a che fare con gente over 40 (a loro dire).
Oggi posso dire che ho detto basta a videogiochi online ed il mio tempo libero lo passo con la famiglia. Gli unici giochi con cui passo una mezz'ora al giorno sono gli strategici, dove metti "pause" e quando li spegni il giorno dopo riprendi da dove li hai lasciati.
Un abbraccio a tutti.
Gianfranco

Anonimo ha detto...

Io sono un ragazzzo di 14 anni di nome simone sto giocando tutt ora a travian ma aver sentito queste parole mi proccupa i miei genitori mi hanno detto piu volte di smettere anche ricorrendo alla violenza ma ora che ho sentito tutto qusto smetterò cn travian un gico che sembra innocuo ma nn lo è...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, gioco da circa un anno a Travian...volete un consiglio? Stateci lontano! E' tutta una mafia...gli amici degli amici e i cugini dei parenti...
Nella mia alleanza top 10 siamo oltre 50 nick registrati..dico nick perchè in realtà saremo si e no 20 persone in tutto...I pezzi grossi della ally sono tutti in multiaccount, si crescono e poi conquistano il player "fantasma"...
I MultiHunter giocano.... il che è tutto un programma... secondo voi giocano pulito almeno?!? Noooooo!!
Barano peggio dei peggio multiaccounters esistenti....

Se volete far divertire i vostri bambini..prendete la palla e andate in un bel prato a fare 2 corse :) parola di papà!

Anonimo ha detto...

non si deve per forza pagare per avere i punti gold si possono fare anche i ref-link

Anonimo ha detto...

sono un drogato di travian.... ho iniziato a giocare 3 mesi fa e nn riesco a smettere
sono un uomo adulto di 35 anni single
ho una mia attivita' in proprio che sto trascurando
quando sono al pc per lavoro la mia produttivita' è scesa moltissimo causa travian,,,,,

statene alla larga...non vedo l'ora ti trovare il coraggio di smettere

Anonimo ha detto...

Posso assicurarvi che è più violento di giocare a scacchi....
Perchè i gold creano una sorta di discriminazione raziale.Cho ha i gold padroneggia sù chi non li ha,e anche quando ti senti il padre eterno dopo aver speso sino anche € 500 -600 ed hai 20-30 villaggi... ecco la cosa più subdola... arriva il branco a riduti all'osso.... e questa cosa secondo mè è violenza pura...perchè non si tutela il "consumatore", il quale si trova in balia di 10 player che lo disossano in 5 minuti e gli portano via tutto quello che ha.....
Cmq penso che bisognerebbe mettere un tetto alla possibilità di spesa da parte del consumatore che và tutelato e non disossato .........

giadatea ha detto...

A parte che non pensavo che si potesse spendere tanto, ma il tuo commento mi sembra abbastanza sintomatico di una situazione che sfugge di mano e... un po' contradditoria...

An3£A ha detto...

travian nn è come come dici tu è completamente diverso... è un gioco bellissimo in cui si sviluppa l'intelligenza... non provoco assolutamente dipendenza in quanto si può essere sitterati(cioè controllati da altre persone) oppure si può condividere l'account con altre persone.

giadatea ha detto...

fammi capire, accresce l'intelligenza (gioco educativo?) grazie al controllo?
un vero esempio da seguire (il tuo)

il travianista ha detto...

ciao e tutti
mi sono registrato x chiarire quasto
anno ragione che travian ti domina il cervello ma xo ci sono molti medoti x nn "azzeccarsi al gioko"
tipo come gia detto farsi dei sharer che sono persone che condividono ilo tuo accoult poi puoi fare pure come faccio io appena inizia il sever fai la residenza truppa i decurioni e fonda in un area che stai da solo in modo che nn avrai bisogno di controllare il villo ogni momendo sapendo che in una zona abbondonata nn ce nessuno ci sono poke probbabilita di attacco

Purtroppo nn tutti fanno come me quindi il miglior consiglio e di nn provarlo proprio io avevo 15 anni quando ho giokato e ora ne ho 17 ho partecipato a 4 sever speed e ora ne comuncia un altro io mi registro xche oramai mi sono drogato vuoi nn fatelo
ps:se nn vi registrate ho piu probabileta di fondare piu villi
hahahhahah scherzo
NN VI REGISTRATE XO NN ESAGERATE A DIRE CHE E UN BRUTTO GIOKO XCHE E UN GIOKO BELLISSIMO

ciao a tutti

Anonimo ha detto...

RAGAZZI FRA POKO COMINCIA IL SEVER SPEED CHI VUOLE GIOKARE
(NN VI PREOCCUPATE NN DOMINA LA MENTE COME AFFERMANO CERTE PERSONE)

giadatea ha detto...

se non domina la mente... di sicuro non aiuta a farla evolvere... o mi sbaglio?

Anonimo ha detto...

Da ex giocatore vi posso assicurare che il post è tutt altro che falso, anzi ha ragione su tutta la linea, magari si esagera sul protezionismo, ma l ansia lo stress lo stare sempre attaccato al pc a controllare che nessuno ti attacchi, la voglia di spendere soldi per trovarsi in una posizione di vantaggio rispetto agli altri è tutto vero e se ci fate caso in proporzione i gold acquistati cn carta pay pal costano meno rispetto a quelli comprati con un sms.
Detto cio l unico modo per non diventare travian dipendenti è fare in modo da gestire l account in piu persone almeno 3 4 . Ragazzi ho conosciuto gente che non usciva il sabato per fregare le risorse agli altri a coloro che ancora avevano una vita sociale, gente che invece di prenderlo come passatempo lo ha preso come se fosse un lavoro..ho visto e sentito cose assurde.. ho un amico che sta messo male, ogni volta che provo a scherzare su travian si innervosisce come se fosse una questione di vita o d morte, lo salva il fatto che è scarsissimo e non finisce mai 1 server cs deve aspettare l apertura di uno nuovo e questo gli da tempo di tornare con i piedi per terra;
e tutti gli anonimo che criticano questo post sono proprio bambini drogati da travian..Ma non esiste solo travian il piu pericoloso secondo me è metin2 li si che si spendono parecchi soldi..

RAGAZZI I GIOCHI VANNO PRESI COME TALE

giadatea ha detto...

Che dire, hai perfettamene ragione....
i giochi sono giochi e sono divertenti fino a quando ci si diverte, quando diventano padroni del nostro tempo e condizionano la nostra vita non sono più giochi, diventano altro...
grazie del passaggio e del commento

Anonimo ha detto...

Secondo me, tutta questa frustrazione per Travian è un'esagerazione.
Vero è che qualcuno a volte può prendere troppo sul serio questo gioco, credendo che il giocatore che ti attacca ce l'abbia con te, e che ci sono molte esperienze che, apparentemente negative, possono portare ad una sorta di "tristezza", scusate ma non mi viene la parola...
Ma è anche vero che queste esperienze sono le stesse identiche esperienze della vita quotidiana, un litigio con qualcuno, un'offesa, e che portano ad un'incredibile maturazione.

So di molti che su Travian sono diventati amici, poi hanno litigato, ma sono riusciti a riconciliarsi, è successo anche a me. E dopo ci si rende conto di essere cresciuti.

Il fatto che riguarda il tempo in parte è vero. Per andare avanti come si deve bisogna essere connessi costantemente, ma tutto questo non è da intendere come un videogioco, mi spiego:
In un videogioco puoi riprendere da dove vuoi tu, il tempo non va avanti se non lo usi. Però quando lo si sta usando bisogna stare sempre a guardare lo shcermo.
Invece con i browser game, soprattutto strategici come Travian,bisogna stare connessi spesso, però basta fare qualche clic ed è finita lì.
Se devi fare qualcosa dopo(es. aspetti di avere le truppe per attaccare), basterà lasciare la pagina aperta e continuare a lavorare, o fare i compiti, cosa che oggi tutti i ragazzi fanno con MSN.
Quindi non esageriamo neanche sotto questo punto di vista.

Io gioco a Travian da qualche anno riuscendo ad arrivare a buoni risultati, ma senza trascurare il resto, a scuola andavo e continuo ad andare bene anche ora che sono alle superiori.
Questo è il mio punto di vista e scusate la lunghezza del discorso.


Marco 14 anni Manduria(TA)

Anonimo ha detto...

Questo fatto della frustrazione è esagerato secondo me.
Vero è che in caso di attacco continuo qualcuno potrebbe pernsare che ce l'abbiano con te, perchè prende il gioco troppo sul serio.
Ma è anche vero che certe esperienze, apparentemente negative, portano ad un'incredibile maturazione psicologica. C'è chi in Travian fa amicizia, litiga, ma poi riesce a riconciliarsi, cose che capitano nella vita quotidiana. E' impossibile non incontrare certe esperienze, a meno che non te ne stai sempre chiuso in casa, senza mai uscire neanche per la scuola (realmente impossibile) e senza sapere neanche il perchè della propria esistenza.
Credetemi, è molto meglio vivere cattive esperienze ma maturare grazie ad esse. E' capitato anche a me con Travian.

Commento anche il fatto del tempo.
Si,bisogna stare connessi molto tempo per andare avanti come si deve, ma non è da considerare come un videogioco. Mi spiego:
In un videogioco si può partire quando si vuole, il tempo on continua quando non si gioca; però quando lo si fa bisogna stare sempre davanti allo schermo, perchè richiede un'attenzione perenne.

Invece un browser game strategico come Travian, pur richiedendo una connessione costante, dopo pochi click, è finito il lavoro. Poi se si vuole dare ogni tanto un'occhiata basta lasciare la finestra del gioco aperta, in modo da poter tranquillamente continuare a lavorare o fare i compiti, cosa che molti ragazzi fanno oggi con MSN.

Io gioco a Travian da anni ormai, e sono riuscito ad arrivare a risultati più che buoni senza limitarmi in altro, come lo sport e i diversi lavori che ogni persona ha da svolgere.
Quindi, controllate i vostri figli, ma fateli divertire con Travian, e matureranno così velocemente che neanche ve ne accorgerete. Chiaramente dovranno usare la chat, altrimenti giocheranno e basta.

Questa è la mia opinione su Travian e sui browser-game in generale.

P.S. Scusate la lungezza del discorso.

Marco 14 anni

giadatea ha detto...

beh marco, a travian ho provato a dare un'altra possibilità, per vedere se forse il mio giudizio era troppo frettoloso, negli ultimi post leggi le mie ultime osservazioni.
Però qualcuno non aveva detto che il gioco era vietato ai minorenni?

Anonimo ha detto...

Io sono un ragazzo di 14 anni, gioco a travian da agosto, stò in 4-5 server e non mi è MAI capitato tutto quello che ha scritto il post. ciao

Anonimo ha detto...

Beh che dire...leggendo se ne sentono di cotte e di crede, scrivo concetti ripetiti probabilmente, ma provengono da un esperienza personale. Più che il problema dei bambini volevo sottolineare la dipendenza in generale sugli utenti…perciò ancora + preoccupante sui minori, che non hanno la maturità e l’esperienza e la capcità di valutazione di un adulto.
Ho iniziato un server anno fa e mi ero ripromesso di non giocarci più e invece ne sto rifacendo un altro . AL primo server ero rank 1000 e oltre..ora sono rank 4 (un server conta miglia di utenti). “Fortunatamnete” (si fa per dire) gioco in share con altri 3 amici. Il tempo dedicato è decisamente inferiore, ma il problema non si risolve…le ore tolte ad attività lavorative/studio/tempo libero sono comunque parecchie. Travian NON E’ SOLO un gioco è qualcosa di più, e CREA DIPENDENZA, direi che per alcuni è un secondo lavoro . Come altri hanno scritto necessita di molto tempo e anche soldi. Mi spiego…quando gioco o partecipo a una competizione mi piacerebbe confrontarmi ad armi pari con gli avversari. Chi nel blog afferma che occorre poco tempo si sbaglia di grosso, nel senso che non giocano “seriamente”…o meglio non c’è divertimento (per me) confrontarsi con persone che dedicano 15-20 ore al giorno al gioco e sono mille volte +”grosse” di te… la differenza è troppo accentuata, è come andare in guerra con una fionda quando i tuoi avversari dispongono dell’artiglieria. Quindi resti ad un bivio..o fai la farm (cosi vengono chiamati quelli poco connessi e continuamente attaccati), situazione molto frustrante personalmente e priva di divertimento..oppure decidi di metterti di impegno e COME IN UN CIRCOLO VIZIOSO ogni giorno che passa dedichi sempre + tempo…è cosi potete crederci o no…moltissimi hanno iniziato con pochi minuti al giorno come il sottoscritto e sono finiti ore e ore davanti a quella schermata. La soluzione è il taglio netto IL FAMIGERATO DELETE…che pure poi richiamarlo per 24 h…la stessa struttura del gioco ti riporta sempre li a giocare(provato a deletare 2 volte e richiamato il delete…sono un caso disperato XD). Confermo che la produttività a lavoro e studio cala MOLTO, giocando a travian il numero degli esami che ho dato si è ridotto e in generale il rendimento (parecchie notti butatte nel cesso). Pratico anche perecchio sport e partecipo a competizione agonistiche…vi dico che quando giocavo molto avevo poca volgia anche di allenarmi…fortunatamante ora il tempo dedicato è inferiore..però sapere che l’account c’è è sempre un impegno.
Vengo alla questione soldi…se non metti i gold (punti bonus che ti danno un sacco di vantaggi) viaggi alla metà di velocità e anche di +…rispetto ad uno che li usa, e per chi ci ha giocato sa che alla fine non raggiungerà mai i numeri in termini di villi e truppe di un altri.
Tanto per farvi un esempio l’ordine di grandezza per un medio-top player è di diverse centinaia di euro alla’anno. Ma non è finita..vi è un altro meccanismo subdulo di dipendenza studiato dagli sviluppatori (di sicuro non per fare un piacere agli utenti) …invece di comprare i gold con valuta, si può “ricaricarli” registrandosi in altri server e giocando ancora a travian…girando intorno al soltito circolo vizioso..cosi il tempo dedicato a travian risulta ancora maggiore. Comunque i soldi (ma i messi personalmente giocando in share con gente che li mette) sono il male minore…è il TEMPO PERSO il male peggiore…provate a pensare quante cose si potrebbero fare non giocandoci…
Ringrazio il creatore del blog e i commenti…di certo una riflessione non fa mai male…e fate come il tipo sopra…meglio TROMBARE XD...dà + soddisfazioni 

Leonardo

e ha detto...

ho letto solo qualcuna delle risposte a questo post, intendo quello iniziale che trovo un po' delirante.
gioco a travian da 2 anni e ne ho 45. punto primo, i bambini (anzi i minorenni) devono essere autorizzati dai genitori per giocare.
c'è un sistema di controllo fatto dai multihunter a cui chiunque può rivolgersi se insultato o minacciato.
è un gioco strategico, e di guerra, ma nn incita alla violenza, solo le menti malate si sentono incitate alla violenza, o vi leggono incitazioni di questo tipo, anche Topolino e superpippo, Paperinik incitano alla violenza per certe persone, ma nn li hanno mai denunciati o peggio censurati.
i pagamenti (chiamati gold) anche su pet company, l'innofenssivo cagnolino di facebook se paghi fai più stanze, arredi meglio la casa e quant'altro.
se la smettessimo di fare i falsi moralisti sarebbe una gran bella cosa, diffido molto di più dei falsi moralisti che dei violenti palesi.
probabilmente l'autore del post iniziale ha avuto un pessimo inizio in travian (è un gioco di guerra, molto probabile per un esperto iniziare e trovarsi subito in condizioni di dover cancellare l'account, una persona con carattere cerca le spiegazioni e ci riprova, un frustrato demonizza il gioco, se perdesse regolarmente a dama demonizzerebbe anche quella, è un gioco di guerra anche la dama in fondo no? morte tua vita mia)
gioco che crea stress? forse nelle persone senza carattere di cui sopra, una persona normale lo prende per quello che è, un gioco, magari dedicandoci troppo tempo, sono d'accordo solo sul fatto che crea dipendenza. solo su quello.
ma mi pare che la playstation faccia più danni a tutti i livelli.......

giadatea ha detto...

E dimmi, caro anonimo, se hai letto anche il commento dell'admin di travian dove si parla per esempio dei satanisti? giusto per fare un esempio del tuo approfondimento sull'argomento...
travian è un gioco complesso, ci sto giocando proprio ora e anzi, vado ad aggiornare un post proprio relativo ai multihunter...ops, forse tu sei un multihunter? chissà, visto la tua schietta e semplicistica proprietà di lingueggio direi di si (forse ice&storm???)

Anonimo ha detto...

Salve a tutti sto tornando a giocare a travian dopo molto tempo e mi sto accorgendo che il tempo dedicato al pc è triplicato! e per questo motivo mi sono messo a cercare informazioni e considerazioni personali di altri utenti e sono finito qui!
Cavolo sembra che siamo a travianisti anonimi(dovrebbero creare un sito apposta) vorrei solo condividere con voi la mia opinione, ovvero che travian è oltremodo un gioco che crea dipendenza, ti allontana da tutto e tutti e se non hai un persona vicino che ti aiuta a scollegarti ci rimani attaccato e piano piano il mondo di travian e le sue esigenze diventano le tue !
è vero è bellissimo, avvincente divertente e per me che amo i giochi dove devi fare una gestione è il migliore, ma mi rendo conto che RUBA nel vero senso della parola troppo troppo tempo!

Pero ora sono ad inizio server 9 mi trovo bene ma vedo troppe differenze in meno di 2 settimane!

tipo: io ho una poplazione di 90 mentre i top player di 200! è troppo, io ho rubato un totale di 6000 risorse altri 300000 risorse! c'è una diferenza abissale e il tutto in 2 settimane ! è assurdo, se poi vai a contattare i top player vedrai che sono in minimo 5 a giocare nello stesso accaunt! e che coprono l'arco di una intera giornata! ok giocar cosi andrebbe anche bene ma il 70% dei giocatori di travian vuole la gloria per se e non vuole dividerla con altri, quindi gioca da solo! e diventa farm (ovvero viene sfruttato) dagli altri!

Per ora riesco a rendermi conto di quello che mi succede del tempo che ci dedico e sto giocando (come direbbero i top player) da farm e mi sto anche divertendo !

Però onestamente se comincerò ad accorgermi di non riuscire a controllarmi deleterò! appena vedrò che non riesco a dedicare del tempo a me stesso chiudo tutto!


Altra cosa, per chi dice che un gioco off line rubi più tempo e attenzione di travian si sbaglia, c'è una differenza abissale! un gioco off-line ti prende tempo (che scegli tu di dedicare oggi o fra 3 mesi non ti pregiudica il gioco) e concentra la tua attenzione per le 3 o 4 ore di gioco poi appena spegni il tuo pensiero non va al gioco ma semplicemente a quello che fai e il tuo primo pensiero non è tornare a giocare! mentre in giochi on-line come Travian il tempo è risucchiato da un contatore che dice tra quanto devi connetterti e quanto ci devi stare ! è cosi ! e nessuno può negarlo se l'attacco arriva tra 10 minuti puoi contarci che sarai li a evitarlo o perderai del tempo per mandare via tutto e consumare il più possibile! e quando vai a letto speri con tutto te stesso che domani ti svegli e trovi tutto li! è cosi ed è una cosa assurda!

detto questo consiglio di non giocarci e se proprio lo volete provare non giocateci mai da soli ma solo con un gruppo di amici con cui confrontarsi e aiutarsi a vicenda! e quando vi accorgerete che le esigenze del gioco diventano le vostre deletate!

saluti lux

Diego ha detto...

Io gioco a travian da quasi 4 anni

Crea dipendenza?
Certo, come ogni gioco o passatempo la può creare se preso nel verso sbagliato.

Pericoloso?
Suvvia, non scherziamo, se il "bambino" mette dati personali, indirizzi, contatti o altro in pubblico è perché manca un'educazione di base, non diamo la colpa a "travian".

Frustrante?
Assolutamente si, ti attaccano, ti conquistano, ti distruggono...Ma allora cari miei non uscite di casa e non guardate i notiziari potreste rimanerci davvero male. è si un gioco, ma di pur sempre di guerra.

Scorretto?
Chi paga ha dei vantaggi (nella vita no invece ndr), ma per fortuna non hanno ancora implementato il "diventa bravo $ 15", se ti scontri con un player capace che non paga (e qualcuno ancora c'è ve lo assicuro) puoi anche aprire un mutuo ma servirebbe a ben poco.

Violento?
Se considerate gli scacchi o la dama VIOLENTI allora si, non giocate a travian.
Chi dice che travian è violento e non ha mai visto una playstation.

Se non lo segui non riesci?
Ma dai, ci prendiamo in giro?
Tutto ha bisogno di impegno per funzionare, anzi è anche una lezione, "se non ti impegni non riesci" è così sbagliato?

In un account si può essere anche in 10 giocatori, puoi collegarti 2 minuti al giorno, 1 ora, 1 volta ogni 2 giorni, sta a te organizzarti con qualcuno.


Potrei continuare, ma il concetto non cambierebbe.
Se non si usa la testa tutto è pericoloso, così come se manca un'educazione e così via...

Ovviamente ognuno è libero di pensarla come vuole, io adoro travian, ho avuto anch'io dei momenti in cui lo seguivo forse troppo, a volte con la mia alleanza mettevo la sveglia di notte per conquistare qualcuno o simili.
Ma ho anche conosciuto persone fantastiche (anche pessime ovviamente), ho stretto amicizie, con alcuni mi sono anche incontrato.

Ho giocato a travian, ci gioco tutt'ora, e spero di poterlo ancora fare!
Mi spiace che un "bel" gioco venga così "attaccato" (passatemi il termine) per un'esperienza poco positiva di qualcuno, sono sicuro che qualche anonimo qui sopra ne parla male perché "non ha vinto".
Non sto generalizzando, è solo per far capire che alcuni dei giudizi negativi non sono razionali o vengono da brutte esperienze.

Al mio primo server sono durato 2 mesi, mi sentivo forte, mi hanno conquistato.
Al secondo non ho superato le 3 settimane.
Al terzo ho giocato assieme ad un top player, ho imparato cose che nemmeno immaginavo, abbiamo dichiarato e PERSO una guerra, ma è stato un periodo fantastico, perché c'era la vera strategia, la vera essenza del gioco, trappole, depistaggi, "spionaggio", attacchi, diplomazia, [...].
E così altri server, migliorando, imparando, vincendo, perdendo...

Non può e non deve piacere a tutti, ma solo perché non lo si conosce o non lo si comprende non mi sembra giusto screditarlo.

P.S.: è stato Browser Game dell'anno

giadatea ha detto...

Ciao Diego, grazie per il tuo commento, anche io ho deciso di dare un'altra opportunità a travian, soprattutto perchè incuriosita dai tantissimi commenti divisi che si sono susseguiti su questo post. Posso dirti che questo secondo travian è decisamente più interessante del primo, anche io ora sono in una Signora Alleanza, per me la migliore (ma tutti possono dire così) e vedo il gioco sotto prospettive diverse. Certi aseptti sono meno visibili, la presenza dei ragazzini che ho incontrato nei primi server non è così importante ora, anzi, gioco per lo più con e contro coetanei. L'aspetto economico, però, soprattutto con le nuove regole, temo che assuma un'importanza sempre più rilevante, mi fa piacere sapere che pensi che se uno è bravo anche senza gold può fare fuori la mediocrità pagante, ma di fatto i vantaggi dei goldi si sono triplicati e questo è scorretto si, ma da parte del sito, non dei giocatori. E poi tutta sta fogna di racconti sui multihunter, giocatori stessi a cui viene dato un potere di giudizio e di decisione su altri giocatori quando, tu stesso me lo potrai confermare, i giocatori "seri" si conoscono tutti, hanno i reciproci contatti skype o msn e si passano informazioni di continuo. Anche questa è una scorrettezza del sito, ovviamente, ma che mina la credibilità del gioco.

Anonimo ha detto...

Salve, ho giocato a travian per 2 anni e piu', prendendo sul serio solo 2 server e...il primo arrivato ad un certo punto, da solo non riuscivo a gestire piu' da solo e ho deciso di mettermi con un mio amico fondendo 2 account (gli ho fatto conquistare i miei villi e poi ci sono passato in share con lui) e dopo questo server decisi di smettere, perchè effettivamente sto gioco è bello ma ti prende anche tanto. è anche vero pero' che ho avuto modo di fare amicizie che durano ancora dopo 2 anni. Comunque quando era rincominciato lo stesso server che avevo appena finito, mi sono iscritto con la cosa 'tanto inizio giusto per ma mi fermo'...ed ecco che invece sono arrivato ad avere un impero piu' grande del precedente e lo stesso dicasi per esercito ecc..e stavolta ho pure vinto il server insieme ai miei alleati. Solo che stavolta è stato diverso in quanto, si ho iniziato da solo e arrivato ad un certo punto avevo deciso di mollare se non avessi trovato uno sharer a darmi una mano. Ed ecco che ne trovai prima uno, poi tornai solo, poi ne trovai un altro e alla fine divenimmo 4. Il server l'abbiamo concluso in 2 ma che dire, è stato molto piu' leggero con altre persone, sicuramente da solo è impossibile. Per il fatto dei gold, in questo server li ho usati per la prima volta (ero uno contrario a spendere soldi per i gold e nel primo server non usai neanche quelli che ti davano per bonus, tranne che verso la fine). Certo all'inizio li guadagnavo, quindi senza spendere soldi, poi con gli sharer loro hanno iniziato a comprarli quindi io non ci ho speso nulla e devo dire che col 'premium' come dite voi, sicuramente è molto piu' leggero il gioco e più semplice e meno pesante gestire il tutto. Comunque, ora che ho avuto la vittoria (o meglio la rivincita dal precedente server perso), ora mi stacco e non penso che travian mi vedrà piu'. Percio' se volete giocarci per divertimento, non so fino a quanto ci riuscirete prima di diventare una farm. Se proprio vi divertite a sviluppare i villaggi, bhe fate una cosa, cercate di sviluppare il primo velocemente e di costruire i decurioni, e poi andatevi a fondare un villaggio lontano da tutto e tutti i modo da crescere abbastanza indisturbati e sopratutto senza player grossi intorno, anche se cosi' diventa più un contadineggiare e cade il fatto di attaccare/difendere. vedete voi, buina fortuna.

Anonimo ha detto...

Carissimi, oggi ho visto questo blog e me lo sono letto tutto.
Questo è il 3 anno che gioco nel S1, e alla fine del server lascio travian, per un semplice motivo.
Travian, e devo fare i complimenti a chi ha creato dal gioco da tavolo a gioco da pc, è una meravigliosa macchina da soldi, creata molto bene e fin qui nulla da recriminare, viviamo in una società che premia chi crea meccanismi per fare soldi.Il problema che ha Travian, è che i MH, ragazzotti che si offrono per lavorare in Travian , sono amici di certa gente che gioca a alto livello e fanno il gioco loro, appoggiati dagli Admin, e non riesci ad avere nomi o altri dati per perseguirli penalmente in caso di illeciti.
Ovvero, fanno quello che vogliono.
2 problema, se vuoi giocare a un certo livello devi usare gold e li devi usare in modo massiccio, tipo 60euro mese, altrimenti resti al palo, chi dice che esiste player top senza gold dice una bella bufala.
3-travian produce dipendenza, come tutti i giochi d'altronde, ma al massimo puoi buttare massimo 100euro mese, e non certo migliaia di euro come le macchinette del poker gestite dallo stato, ma questa dipendenza puo essere dannosa x chi studia o lavora.
Detto questo vi saluto e vi auguro belle cose a tutti
Marco

Anonimo ha detto...

travian è bello, io ci ho giocato molto e ti ruba molto tempo specie nei server speed, ma non mi pare proprio una droga

Anonimo ha detto...

Concordo sul fatto che c'è troppa disparità di trattamento tra utenti free e gold.
Alla fine per gli utenti free c'è solo da sperare di non essere presi di mira. Se cominci a essere bersagliatod a attacchi da utenti gold, puoi solo assistere impotente.

Detto con termini aulici: fa cagare

Anonimo ha detto...

Secondo me Travian rappresenta un perfetto esempio dei meccanismi che regolano la nostra società.

E lo argomento:

Si è parlato delle relazioni di gioco ...
Chi ha alle spalle giocatori forti ed esperti che gli insegnano, lo proteggono, lo autano e lo consigliano, anche su skype o msn, andrà probabilmente incontro ad un'ottima esperienza di gioco e probabilmente si divertirà, chi non è fortunato e non riesce a farsi queste conoscenze, avrà un'esperienza di gioco sicuramente differente ...

Ma la vita non è forse così?
Chi possiede amicizie giuste e può contare sull'appoggio di personaggi influenti, chi con pazienza si istruisce ed apprende, chi si crea la propria cerchia di appassionati, con i quali interagire in ogni settore, dall'Hobbistica, al ludico, fino al professionale, non si trova forse la strada già spianata?

Si è parlato delle spese di gioco, qualunque giocatore serio di Travian (e simili) vi garantirà che per arrivare a certi livelli, in maniera rapida e facile, bisogna spendere "i soldi" ...

Ma la vita non è forse così?
Quando mai avete visto persone con "i soldi" essere superate o "messe sotto" nella vita, dai poveri?

Si è parlato delle alleanze ...
Le alleanze, in un gioco di guerra, si fanno per reciproco interesse, i "tradimenti" sono all'ordine del giorno, perchè la forza di un'alleanza è data dalla forza dei suoi membri, se un membro è troppo debole diviene un peso, anzichè un aiuto ...

Ma la vita non è forse così?
L'Unione Europea non mi risulta sia stata creata perchè gli stati si reputano reciprocamente simpatici, o perchè hanno piacere di stare insieme, di questi giorni, infatti, si paventa la possibile espulsione della Grecia dall'Eurozona, perchè vista la sua crisi economica stà diventando una fonte di guai ...

Si è parlato di "intrallazzi e compiacenze" ad i danni di uno o più giocatori ...

Ma la vita non è forse così?
Quante volte sui giornali assistiamo a vere e proprie campagne diffamatorie?
Quante volte un polizziotto ha multato un senatore e per questo è stato promosso, anzichè degradato o trasferito?

Si è parlato della "dipendenza", o meglio, dell'impegno eccessivo che gestire il gioco può comportare ...

Ma la vita non è forse così?
Quante volte si sente di adulti che trascurano i figli, od il coniuge, per il lavoro?
Quante volte si sente di persone, le quali preferiscono passare la domenica allo stadio, anzichè con la fidanzata (c'è anche una famosa canzone sù questo)?
Eppure esiste anche chi ci riesce tranquillamente.

Ora Travian è un gioco, ma è un gioco nel quale a giocare siamo noi (noi nel senso di società) con i nostri pregi e difetti, virtù e difetti...

Personalmente non reputo che il problema sia Travian od i giochi, penso invece che questi tipi di giochi, come appunto anche Travian, rappresentino un chiaro esempio di noi stessi come società, e che l'analisi critica del "fenomeno Travian" si figuri come "la società che guarda sè stessa" ... e non si piace.

Braska ha detto...

Mi riferisco in particolar modo il rischio che può correre una persona su travian, rendendo "pubblici" i suoi dati personali andando in contro a rischi incredibili... questo secondo il tuo blog.
Pensi sia solo travian così? Tutti i social network aperti in questo momento non chiedo i dati personali? Tutti i forum non chiedono i dati personali? Qual è l'enorme rischio che corre un bambino che compila questi form? Non è più pericoloso andare a scuola o in chiesa o semplicemente andare in giro per strada con tutti i preti pedofili, insegnati che maltrattano gli alunni, spacciatori, assassini, rapitori, e chi più ne ha più ne metta...?
Riguardo alla violenza mascherata di travian... ti do perfettamente ragione sull'esistenza di essa, ma prova a confrontarla con tutti i cartoni animati, film, pubblicità, LIBRI DI TESTO SCOLASTICI a cui un bambino può avere accesso molto più facilmente che ad un gioco online...
Ora ti faccio una domanda io: Perchè i genitori devono essere avvertiti dei rischi che POTREBBE comportare un gioco online come travian, invece di essere avvertiti dei rischi di sigarette, droge e alcool? Ho visto bambini delle elementari del mio paese con in mano una bottiglia di birre e una sigaretta accesa... ho visto anche bambini che tentavano di rapinare adulti... i rischi che comporta internet non sono neanche lontanamente paragonabili alla realtà...

Bblogger ha detto...

Per braska
Ci sono molti post sul mio blog che parlano di travian, perchè commenti solo questo? con questa battuta rispondo alla tua ultima domanda, se tu hai un blog che parla dei casi che hai citato dimmelo e lo linko volentieri, ma è abbastanza inverosimile non poter parlare di una cosa se non si parlano di altri 3000 argomenti.
Per quanto riguarda i bambini su travian, sono sempre più dell'idea che non debbano giocare perchè non sono in grado di relazionarsi con gli adulti, perchè gli adulti possono essere insidiosi se guidati da secondi fini, perchè non sanno reggere lo stress e gli orari che un gioco come travian comporta.

Bblogger ha detto...

per l'anonimo di sopra
è vero, certe proiezioni di un gioco si possono rivivere in shcemi di interpretazione più ampi, ma non credo che travian rappresenti la vita, semmai la vita si ripercuote anche su travian.

Bblogger ha detto...

x anonimo (ancora più su)
qualcuno dice che ci sono ottimi player che giocano anche senza gold, io a dire la verità non ne ho incontrati ma serei felice se qualcuno di questi passasse di quà e mi confermasse che riesce ad essere competitivo sul gioco anche senza usare i gold

Braska ha detto...

Per Bblogger
Semplicemente non riesco a capire dov'è il grande rischio che può correre un bambino attraverso le interazioni con altre persone su un gioco online... Ogni azione da compiere e compiuta ha dei rischi nascosti... Per te, tenere il tuo blog, comporta gli stessi rischi che comporta a qualcun'altro giocare online.
Le difficoltà di interazione tra adulti e bambini non si limitano a travian, ma bensì ad ogni situazione della vita.
Secondo me l'unico rischio concreto che può correre un bambino sano di mente su travian è quello di venire insultato per le scelte sul gioco che fa, come chiunque altro.

Anonimo ha detto...

Vi ricordo che l'iscrizione a Travian è VIETATA ai minorenni. Quindi tutto il discorso decade.

Bblogger ha detto...

per anonimo e per braska,
l'iscrizione a travian è vietata ai minorenni ergo non dovrebbero esserci minorenni su travian, ma ci sono, se è vietata un motivo ci sarà, e con questo credo che il sito stesso non si voglia assumere responsabilità nel confronto dei minori sul sito.
Braska, se hai voglia di spulciare tra i tanti commenti di questo blog ne troverai uno lasciato dagli admin stessi di travian, leggilo e poi capirai che forse forse i minori su travian non ci dovrebbero stare.
Il discorso, comunque, non decade perchè di fatto il sito pullula di minorenni. E' vero, parlando di minorenni io non faccio distinzioni tra ragazzini di 10 anni e ragazzi di 16, vivono però due situazioni diverse, ma di fatto sono minori entrambi.

Anonimo ha detto...

Forse ti riferisci al messaggio lasciato da Xtrs3 (HeardAdmin.staff.Travian)
Sinceramente gioco da quando è iniziato travian ed ho sempre avuto contatti con tutti gli admin però questo non l'ho MAI sentito...

Comunque, torniamo sul discorso dei minorenni: il sito è vietato a questi, se si iscrivono sono affari loro.
Ti faccio un esempio per chiarire meglio: i siti porno sono vietati allo stesso modo ai minori, con la differenza che non è neanche richiesta una iscrizione.
La TravianGames non ha modo (esattamente come i siti porno ^^) di assicurarsi che l'utente X sia maggiorenne o minorenne.

Bblogger ha detto...

Vedi anonimo (usa un nome o tra tutti questi anonimi non ci si raccapezza più) il tuo discorso è accettabile sulla carta ma non nei fatti. Con i bambini non si scherza.
Sinceramente non so quanti admin ci siano su travian, non credo che siano solo i due che compaiono sul forum, il sito ha piattaforme in tutto il mondo e avrà uno staff ben più organizzato di quello gestibile da due admin, devo dare a quel commento lo stesso che do al tuo, ne più ne meno.

Anonimo ha detto...

Ciao, sono Giorgio, ho 32 anni e gioco a Travian da quando è arrivato in Italia. Oramai, non so, 5/6 anni credo. Ho giocato a diversi server, nella maggior parte dei quali come protagonista, sia che stessi nella Confederazione vincente o perdente.
Questa premessa perché si capisca che non sono un ragazzino, un idiota analfabeta, o uno che non conosce il gioco.

Innanzitutto mi da estremamente fastidio che una persona ignorante (si perché due settimane su un gioco che, per ogni server necessita di circa 12 mesi per concludere, sono niente, anzi sono il 3% del tempo, oltretutto iniziale ) si possa permettere di giudicare le meccaniche del gioco stesso, senza conoscerle.

Ergo, tutta la tiritera sulla violenza, sui messaggi subdoli e subliminali, sui gold, etc etc etc, lascia il tempo che trova, ed i giocatori “veri” di Travian ci ridono sopra.

Inoltre, dopo il primo server in cui l'account era “unico” (cosa che, per molti esperti era uno degli aspetti migliori), gli sviluppatori hanno permesso di giocare in condivisione con altra gente, quindi nel caso di persone con poco tempo da dedicare, il problema viene direttamente risolto dal giocare un account come un team, e pensa un po' questi team sono formati da amici che si sono conosciuti proprio in questo gioco, in server precedenti...

Caspita, un gioco tanto malevolo che crea AMICIZIA!!!

DIO MIO...


Sui discorso relativi alla privacy, beh, in tal caso si tocca il fondo...
Nessuno obbliga nessuno a dare qualsivoglia dato, che, quando “rivelato” viene fatto di propria spontanea volontà, pertanto arriviamo all'argomento bambini (e non adolescenti, che, molto spesso sono molto, troppo, più smaliziati dei genitori, e non certo per colpa di un gioco)...

Se un bambino passa le ore davanti ad internet, la colpa è SOLO dei genitori distratti.
Il motivo della distrazione genitoriale non mi importa minimamente, ma sta di fatto che se i genitori non controllano i propri figli, non possono lamentarsi dei contenuti rischiosi che i pargoli vanno a scoprire nei meandri della rete...

Senza contare che, il problema della rete non è Travian, o gli altri browser game più o meno famosi, ma credo sia quel 50% di siti porno che, forse, e dico forse, potrebbero essere più “pericolosi” per dei bambini.

Però, diciamo, che rimane il punto che io, a mio figlio, quando non posso controllarlo perché cucino, lavoro, o faccio una qualsiasi attività casalinga che mi porti a stare lontano da lui, lo metto davanti ad una scatola di costruzioni, o davanti ad un libro di fiabe, di certo non su una sedia con una tastiera ed un mouse davanti....

In conclusione, prima di fare un copia incolla di qualche manifesto delle “penose” associazioni “taglia e cuci” (leggasi di censura) di genitori che perdono tempo a lamentarsi invece di passarlo con i propri figli, ti/vi avrei consigliato di provare il gioco per un tempo decente, prima di arrivare a conclusioni simili.

Bello l'articolo, scritto correttamente, a tratti avvincente, se non fosse che è un coacervo di banalità, imprecisioni, e bugie, dettate sia dall'ignoranza, che evidentemente, da una voglia di screditare a prescindere, o, forse, scritte più semplicemente da una persona che, per dirla come potrebbe un “Teutone”, ha preso tante “mazzate”

Buon gioco, anzi, buon blog :)

Bblogger ha detto...

(per problemi di html non specificati devo dividere la risposta in più parti)
Caro Giorgio, il post di un blog è un articolo personale e non giornalistico, ergo per cui non occorre essere iscritti all'albo dei pubblicisti per scriverci o avere un'esperienza tecnica tale da dimostrare di essere degli esperti in materia per poterne scrivere. L'articolo è stato scritto dopo un'esperienza di due settimane, questo l'ho scritto chiaramente, ed è di due anni fa. Inoltre come puoi vedere nei blog l'articolo prosegue con i commenti, cosa che lo allunga di molto ma che ne modifica anche il percorso narrativo, se tu li avessi letti avresti visto che ci sono anche altri post di travian, e forse avresti dovuto leggerti anche quelli prima di giudicare una persona, perchè l'impressione è che tu abbia giudicato una persona, e non un articolo, o sbaglio?

Bblogger ha detto...

se ci sono tanti commenti su questo post è perchè molte delle cose che ho scritto sono i punti critici di travian, il fatto che tu sia un buon padre non significa che non si debba dire che forse travian non è un gioco per bambini e che nonostante sia vietato ai bambini stessi ce ne sono un sacco, che passano molto tempo al pc e che non hanno ancora un carattere tale per confrontarsi con gli adulti in situazioni stressanti.
Sul fatto del giocare in share, come ho scritto in altri post (che puoi leggere in questo stesso blog usando semplicemente la parola chiave travin immessa nella casella di ricerca)è sicuramente l'unico modo per poter giocare senza dover sacrificare troppo tempo al gioco.

Bblogger ha detto...

Poi, dici che travian non è più pericoloso in rete (tornando ai bambini) rispetto a siti con contenuto pornografico. Vero, ma questi si possono filtrare con un programma di safecontrol, e dunque è facile oscurarne la visione ai minori, non sempre possibile magari perchè a volte i wembaster usano mezzi subdoli per arrivare in rete, sono comunque segnalabili.
Ora veniamo ai gold, vuoi dirmi che un player che usa i gold e uno che non li usa sono sullo stesso livello? sai benissimo che non è vero, il gioco è studiato in modo da dare la possibilità di giocare a tutti ma di permettere di arrivare a buoni livelli solo a chi aderisce al gioco agevolato. Che sia con i gold o con qualche script di supporto, gratuito ma mi pare di avere capito, illegale.
Con le ultime modifiche che ci sono state, poi, la differenza tra giocatore pagante e non pagante è diventata ancora più sostanziale, se tu paghi puoi mettere in costruzione tutti gli edifici che vuoi, con un minimo di programmazione non ti raideranno mai, puoi salvarti le truppe, pagando non corri il rischio di subire attacchi deleteri, puoi smistare le risorse a tuo piacimento, puoi aumentare la tua produzione e puoi usare programmi più elaborati rispetto a chi gioca senza usare i gold.
Vero, chi ti obbliga a giocare? se non vuoi pagare non giocare, secondo la coerenza del tuo discorso mi sembra che la conclusione a cui arriveresti sarebbe questa...
Un po' troppo comodo come discorso, non credi? il sistema è sicuramente subdolo ma apriti cielo, se qualcuno lo riconosce deve stare zitto perchè è un ignorante e scredita tanto per screditare.

Bblogger ha detto...

Addirittura hanno detto che l'admin che è intervenuto su questo stesso articolo non esiste,eppure pure lui di cose scomode ne diceva.
Non sarebbe meglio affrontarle anzichè nascondersi la testa nella sabbia? travian è un gioco che può essere divertente se vissuto nelle giuste condizioni ma può sicuramente essere troppo invasivo rispetto alle sane abitudini di una vita che implica anche giocare alle costruzioni, leggere un libro e relazionarsi con gli amici.
E se tu dici che questo articolo è inutile non pensi che magari può essere proprio questo articolo che trova un genitore quando cerca informazioni sul gioco che sta vedendo fare da suo figlio, cosa che le statistiche mi confermano.
Travian fa male ai bambini? questo cerca chi arriva in questo post, poi ognuno tragga le sue conclusioni ma almeno la facoltà di discuterne senza peli sulla lingua ce la vuoi concedere? Presumendo che tornerai in questo post, vorrei che la risposta a questi genitori provenisse proprio da te, da te che sei un giocatore esperto e adulto: travian fa male ai bambini?

Anonimo ha detto...

-Anonimamente-

Premesso che:

Non è vero che travian è vietato ad i bambini, bensì essi possono giocare sotto la supervisione di un adulto (è un pò diverso).

Dopo 5 server giocati all'interno del mondo di Travian posso dire che:

I problemi di travian sono 5:

Regolamento di Travian:
§2.2. Insulti, diffamazioni e ALTRE AFFERMAZIONI discutibili DI QUALSIASI NATURA ed in qualsiasi momento in gioco verso un'altro giocatore o membro dello STAFF non saranno tollerati e VERRANNO PUNITI.

1) L'amministrazione ed i membri dello staff, in Travian, sono pertanto intoccabili ed incriticabili, pena il ban. (espulsione per ever criticato od aver espresso sfiducia nei confronti di un membro dello staff? Si esatto è vero, chi gioca da un pò di tempo lo ha visto accadere più di una volta).

Nell'universo di Travian, a meno che gli amministratori non commettano errori madornali, con conseguente rivolta di mezzo server, gli amministratori hanno sempre ragione.

Regolamento di Travian:
§3.1. In caso di un'infrazione del regolamento i Multihunter o gli Amministratori deciderranno la punizione.
NON VERRANNO MAI RESTITUITE, strutture, villaggi o truppe perse durante il periodo di ban.
I giocatori NON POSSONO RICHIEDERE UNA REMUNERAZIONE OD UNA RESTITUZIONE di punti Gold e/o Account Plus persi durante il periodo di ban. Utenti che utilizzano punti Travian Gold o Accounts Plus non hanno diritto a trattamenti speciali riguardanti il regolamento, questo include i tempi di elaborazione durante un ban e punizioni.

2) Quindi anche in caso di errore del controllore, nessuno verrà mai rimborsato, chi gioca da un pò di tempo sa che cosi è sempre stato, e sempre sarà, anche perchè per il punto §2.2. lo staff ha sempre ragione.
Chi ha un minimo di esperienza di gioco (o di vita) sà che a volte anche i controllori sbagliano, ma per regolamento non si ha diritto a rimborsi.

Regolamento di Travian:
§3.3. Il Team Travian si riserva il diritto di modificare le regole in qualsiasi momento.

3) Quindi le regole del gioco, possono cambiare in qualsiasi momento del gioco stesso, infatti in più di un server sono cambiate le regole a metà server.

4) Travian non rilascia nè scontrini nè ricevute (io continuo a chiedermi sè sia legale oppure no?), non esiste infatti la possibilità di tenere conto dei soldi spesi, a meno che il giocatore non sia previdente e quindi, autonomamente, appunti da sè i soldi che egli spende, in Travian il giocatore non ha modo di sapere quanto ha già versato o meno al gioco.

5) I controllori sono pagati con aggevolazioni di gioco nei server in cui giocano, è vero che non possono giocare nello stesso server che che controllano, ma in tutti gli altri si, e li ricevono sostanziosi punti gold in cambio della loro prestazione.

Conclusione:
Travian in realtà è un gioco DEMO, ovvero alcune funzionalità del gioco sono gratuite, altre funzioni non lo sono, non esistono infatti, in Travian, giocatori non paganti all'interno della Top 100, se non agli inizi del server, o almeno io in 5 server, non ho mai trovato nessuno in top 100 che non pagasse.

Sè non siete concordi con questa "filosofia" o con il regolamento, non giocate a Travian, almeno vi risparmierete cocenti delusioni.

Ah, dimenticavo, i bambini, essi possono giocare sotto la supervisione di un adulto, Travian è anche una piazza virtuale, quindi non lasciate vostro figlio solo davanti a Travian, ma di contro, non lo lascereste da solo nemmeno in piazza reale ... vero?

Anonimo ha detto...

quello che dici e' una possibilita' non e' una costante!

e' chiaro che i genitori dovrebbero vigilare e i bambini dovrebbero giocare alla luce del sole e con predeterminate fascie di controllo (che so non piu' di 2 ore al giorno come la televisione)

io ho 30 anni ed ho fatto amicizia con bimbi di 10 senza troppi problemi o scandali e questa mi sembra una cosa buona.

cmq con travian ho smesso proprio pèrche' ero uno di quelli dipendenti :)


vieni a giocare ad erepublik

http://www.erepublik.com/it/referrer/funkystyle

molto meglio

funky

simo93 ha detto...

ciao

ho 17 anni e gioco a travian da quando ne avevo 14

un server, il primo l'ho fatto completamente da solo, e devo dire che mi sono trovato bene. ho trovato un sacco di gente cordiale pronta a spiegarmi come si gioca e tutto il resto. anchio, da parte mia, mi sono messo d'impegno leggendo guide e manuali.
server finito 2000° con 5 villaggi

subito dopo ho iniziato un altro server, dove ho provato io a dar vita ad un alleanza. nella mia ingenuità, mi sono messo due sitter, che, in offline, mi hanno sciolto l'alleanza, appena hanno scoperto la mia età. server finito 2000° con 7 villaggi

dopo un po di mesi inizio un altro server, o meglio, mi leggo un botto di guide e parto alla grande, top 400 fondo il 2° villo su un canarino, e mi associo ad un alleanza forte, top 20. imparo cosa sono i "party". server finito 1000° con 12 villaggi.

server attuale, inizio da solo. 2° villo sul canarino, avvio da defender. a un certo punto mi contatta un compaesano, chiedendomi di fonderci, io accetto.

dopo un mese mi da la sua password, e passo da un 1300° a un 55° e 20 villaggi, per di più usa tutti i bonus immaginabili. conosco tutti i suoi amici, una decina, e si forma una comunity.
tuttoggi ci sentiamo spesso...

questo per dire...

si puo giocare bene senza gold, o meglio, dalla 500° posizione in su, servono i gold.

i bambini ci sono, e tantissimi.
si alleano in piccole alleanze, e non sono tutti volgari, anzi, quando li attaccano, o si difendono, oppure rispondono cordialmente. sono rari i casi di persone che offendono.

travian crea dipendenza, ma non è una droga. si può smettere, una piallata e si deleta. poi io, che credo di essere stato ben educato, mi regolo da solo...

una connessione ogni 3- 4 ore basta

salve - simone

p.s.
ho usato una terminologia tipica del gioco, se non si caspisce qualcosa, dimmelo pure^^

Anonimo ha detto...

io che sono un ragazzino non dico che non vi possiano "molestare" ma vi possono capire la pasword se gli iniziate a dire il nome cognome ecc...
non è pericoloso ma tipo nella data di nascita mi sono messo 82 anni e la provenienza ho messo dai tuoi pantaloni
basta fare così e non usare i trucchi xk quelli vi fanno bannare di brutto
sono nel server 2 7 8 col nome di cev

Bblogger ha detto...

Grazie a simo e a cev per i loro commenti, siete talmente simpatici che vi siete guadagnati lo spazio per un ref link

Luca ha detto...

Ciao a tutti, ho 11 anni, per circa 1 anno sono stato dipendente da questo gioco, riuscivo a starci attaccato anche 6-7 ore al giorno ininterrotte, sebbene avessi altre attività pomeridiane...Per un periodo di tempo mi passava la voglia di studiare, volevo soltanto giocare a travian, proprio come una droga, non riuscivo a staccarmi...Certo devo ammettere che sul gioco ho conosciuto anche alcune persone molto simpatiche...Ma il gioco di per se causa molta dipendenza...Poi però dopo aver costruito un "impero" abbastanza grande (Senza uso di gold) alcuni player mi hanno cominciato a distruggere tutto...Con un giocatore ho fatto particolare amicizia e a distanza di 5 mesi il nostro rapporto continua...Devo dire che senza travian non l'avrei mai conosciuto, ma a prescindere da questo, travian rimane un gioco che causa DIPENDENZA

Luca ha detto...

P.S.

Mi ricordo che in quell'anno di gioco feci amicizia con un uomo di 40 anni circa...Devo dire che era molto gentile e alquanto generoso, appena li chiedevo un aiuto o un qualcosa lui era sempre pronto ad aiutarmi...E con questo chiudo dicendo che su travian si può trovare anche gente gentile e cordiale ^^

Anonimo ha detto...

voi dite ke e' strategia...nn la vedo tutta questa strategia. Comprare gold e spenderli??questa e' strategia??ki e' + ricco vince.
ho gicato 7 anni a travian..da quando avevo 9 anni..spendevo gold cn gli sms..e nn dormivo la notte, x paura di essere attaccato...

Anonimo ha detto...

ciao io avrei un problema...come si fa xvedere quante truppe e di ke tipo ce l'ha in un altro villaggio ke lo si vuole attaccare??? esempio:io vorrei spiare un villaggio...con il legionario a cavallo ma ho letto ke se nel villaggio ke io voglio spiare ci sono altri legionari a cavallo....mi possono vedere quindi come si fa xvedere quante truppe a un altro villaggio???? grz mille ciao

Anonimo ha detto...

Sinceramente quanto se ne possa dire e quanti imbecilli si possano ascoltare con i loro commenti faziosi, poichè ne trovino solo loro benifici dell' utilizzo, questo gioco è gestito male da Amministratori e MULTIHUNTER che utilizzano questo mezzo in maniera prettamente personale e privata, decidendo come DIO IN TERRA chi bannare, chi cancellare e chi no... i Bambini per loro sono utenti come altri e se ne sbattono altamente se uno di loro viene offeso o possa entrare in situazioni pericolosi, poichè questi gestori del sito sono dei fottuti menefreghisti e pensano solo alle proprie realizzazioni personali, andando contro anche la legge. Cercano però escamotage come tutti i bravi CRIMINALI-LEGALI per non intercorrere in sanzioni o denuncie, quindi i classici TI AVEVO AVVISATO. Purtroppo questa è una cultura d' infami che ha preso piede in Italia oramai da troppo tempo e le forze dell 'ordine eseguono ordini assurdi, grazie al malgoverno e delle strutture che non s' interessano piu' assolutamente dei propblemi di TUTTI, compresi di chi gioca su internet, se minore, se differentemente abile, se soggetto a malattie o problematiche che lo rendono vulnerabile più di altri. Spero un giorno che tutte queste carogne facciano una brutta dine, quella che meritano gli infami!

Anonimo ha detto...

Sono arrivato molto tardi, per caso, ma vorrei avere la possibilità di dire la mia.

Quando mi trovo dinanzi a certi discorsi parto sempre da un presupposto: non si può incolpare uno "strumento" per l'utilizzo che se ne fa. L'esempio più classico e calzante è quello del coltello da cucina. Strumento creato per tagliare la carne, ma che può essere utilizzato per ferire o addirittura per uccidere.

Travian è uno strumento. Un gioco bellissimo che però, se preso nella maniera sbagliata, può causare molti problemi.
Io ho giocato per circa due anni e mezzo, ad altissimi livelli, e sento il bisogno di replicare in modo costruttivo a molte delle affermazioni che ho letto qui sopra:

1 - I punti Gold:
Non ci si può aspettare che la travian games lavori gratis per farci giocare. Nessuno ti regala niente. E' normale che esistano servizi "Premium".
I punti Gold sono necessari per poter usufruire in pieno delle potenzialità del proprio account. Tuttavia non possono e non potranno mai sostituire la bravura di un giocatore. Se si è incapaci o si è inesperti si possono spendere tutti i gold che si vogliono, ma si continueranno ad ottenere scarsi risultati. Quello che conta sono le capacità organizzative. Ho visto team di 2/3 persone tirare su account meravigliosi senza spendere nulla o cmq cifre molto modeste. Nel mio ultimo server con una spesa media mensile di 30 euro (eravamo in due, quindi 15 euro a testa) abbiamo costruito il main romano più potente di tutto il server. Se invece di essere attaccanti fossimo stati defender avremmo speso forse un terzo e avremmo avuto cmq un ruolo importantissimo nell'alleanza di cui facevamo parte (la COT) che ha terminato al primo posto in classifica (come mera siamo arrivati quarti).
Basta comprare i pacchetti da 600 punti che sono i più convenienti, gestirli con oculatezza e razionalità.
Se si vuole giocare gratuitamente si è comunque liberi di farlo. Io l'ho fatto per quasi tutta la durata del mio primo server (quindi avevo anche esperienza 0) e ho finito con ben 17 villaggi e un ruolo da graduato nell'accademia di una importante alleanza...

Anonimo ha detto...

...
2 - Tempi di connessione
Per giocare a Travian è vero, bisogna avere a disposizione molto tempo. Del resto in ogni gioco chi dedica più tempo ed attenzione è avvantaggiato. Ho smesso per questo motivo. Non me la sentivo più di dover dedicare il tempo che ritenevo necessario ad una gestione soddisfacente dei miei account e ho preferito non giocare più, senza peraltro, subire grossi traumi :).
In ogni caso se il venerdì sera vai a giocare a calcetto con amici che giocano tutti i giorni (mentre tu hai tempo solo una volta a settimana) loro correranno il doppio rispetto a te e molto probabilmente ti faranno nero. Questo non vuol dire che possa essere divertente lo stesso. Nei giochi si vince e si perde. Chi più si prepara ha più possibilità di portare a casa il risultato. Se volessimo partire tutti alla pari dovremmo adeguarci al ritmo del più lento...
e cmq travian ha i suoi rimedi a riguardo:
Sharing - 2/3/4 giocatori che controllano lo stesso account
Sitting - La possibilità che altri player possano, in caso di una tua assenza (fino a 15 giorni, quindi anche in caso di vacanze), gestire e controllare il tuo account.

3 - Bambini e minorenni in genere
Qui entriamo in un terreno accidentato. Condivido molte delle cose che ho letto scritte qui sopra a riguardo. Io non ho ancora figli e quindi non posso permettermi di dare giudizi. Credo però che con un po' di accortezza ed un po' di dialogo si possano prevenire situazioni spiacevoli. Un ragazzino delle scuole medie non può passare giornate intere davanti al pc senza che un genitore se ne randa conto. Un ragazzino delle scuole medie dovrebbe giocare con quelli della sua età, essere impegnato in altre attività. In ogni caso il controllo spetta ai genitori e non si può delegare a chi mette sul mercato un prodotto che, secondo me, è fatto per gente dai 16 anni in su...

Insomma travian è un gioco impegnativo. Per giocarci bisogna che ognuno si regoli in base alle proprie esigenze e alle proprie aspettative. A me ha tolto molto tempo. Mi ha fatto gioire, mi ha fatto incazzare, mi ha fatto fare qualche nottata in bianco. MA la cosa più importante e che mi ha fatto conoscere persone simpaticissime di tutte le età. Con alcuni ancora sono in stretto contatto. Con altri ci siamo visti per delle divertentissime cene di gruppo. Con uno addirittura abbiamo passato alcuni giorni di vacanza al mare insieme.
Non mi posso lamentare, anche perché se qualche volta mi sono dovuto svegliare nel pieno della notte per far partire qualche piallata l'ho fatto di mia spontanea volontà. Nessuno mi ha obbligato. Ognuno è padrone della propria vita e, se mette un browser game davanti alla propria famiglia creando casini, non può fare altro che incolpare se stesso.

Sul forum di travian il mio Nickname è TitoNovioFausto. Potete trovarmi lì se vi va...

Grazie per lo spazio concessomi.
Marco
:)

Anonimo ha detto...

Tutto ciò che è stato detto è vero, però, se uno non è totalmente stupido, neanche da bambino posta i dati personali su Travian ( io gioco pa quando ero bambino, e ora sono ragazzo, e io mi ricordo perfettamente che non ho mai inserito nulla, e che anzi, noi tutti della classe stavamo molto attenti.

per quanto riguarda la spesa dei gold e dell'account, non è vero che è impossibile vincere. io personalmente vinsi 3 server, e non ho mai speso un cent in gold, neanche via sms, anche se ho un cellulare e lo uso molto frequentemente.

é vero che il gioco è un po' violento se lo si spoglia della sua veste, ma una veste ce l'ha e non serve togliergliela... d'altra parte è un gioco di supremazia...

Anonimo ha detto...

Travian è un gioco che non durerà ancora per molto..le iscrizioni con il passare degli anni calano proprio perchè la gente alla fine si rende conto che quelli che vanno avanti e crescono con i loro villaggi sono persone che non hanno una vita e PURTROPPO LA MAGGIORANZA SONO SENZA LAVORO.
poi c'è il fatto dei GOLD ... auhauhauhauha e anche li ..b'è c'è poco da dire stringerei la mano a chi ha ideato questo giochillo e ora si stà arrichendo sulle spalle di quei poveri babbi che invece di fare una vita sociale adeguata passano ore davanti a Travian :)
E' inutile che ribadite perchè la verità è questa.
per la gente che leggendo vuole provarlo consiglio vivamente prima di tutto di fare minimo 3-4 account in modo da avere più villaggi vicini per inviare risorse e far crescere prima il villo principale... e poi munirsi di una CARTA VISA uahuahau:) con su almeno 100 € da spendere in punti gold ^_^ sempre se bastino.
AH DIMENTICAVO LA COSA PIù IMPORTANTE .... LASCIATE LAVORO..AMICI..E LA PATATA^_^ senno durerete poche settimane.

ciao da un'ex giocatore che ha capito subito il meccanismo.

Anonimo ha detto...

ma che state a di? io gioco da tre anni senza comprare nessun gold e sono sempre sopravvissuto O.o e per i gold adesso esiste un nuovo sistema per averli senza spendere, io infatti mi sono fatto il club gold senza spendere niente

Anonimo ha detto...

Io gioco a Travian da 1 anno e non ho mai usato gold e sono lo stesso un "top player" esistono altri modi per prendere gold gratis come l'auto invito e poi con i bot basta essere online poche ore al giorno.
Comunque confermo che Travian è una droga da cui io non riesco a uscire.
Non entrateci anche voi!!!

Anonimo ha detto...

Qualcuno mi aiuti a smettere, ogni giorno mi dico che è l'ultimo ma non ce la faccio...

Anonimo ha detto...

Qualcuno mi aiuti a smettere, ogni giorno mi dico che è l'ultimo ma non ce la faccio...

Anonimo ha detto...

Gioco da 5 anni, sono un top player. Il gioco e' tanto bello quanto pericoloso: non smetti piu'. Esattamente come le droghe.
Non spendo niente da anni, non e' questo il problema, ma ci giochi alcune ore al giorno come minimo.
Non mi sento di sconsigliarlo, perche' e' davvero bello, soprattutto l'aspetto sociale. Certamente migliori le tue capacita' comunicative, di sintesi, si impara a condividere tempo e cose con amici ed avversari. E ho conoscosciuto tante persone fantastiche, anche dal vivo perche' ci riuniamo un paio di volte l'anno per una cena in compagnia :)

Anonimo ha detto...

Ho letto tutto solo perchè l'autrice scrive molto bene e io ogni tanto ho bisogno di un italiano "sano". Per lo stesso motivo ho saltato a piedi pari gli interventi "urlati" (in internet quando dialoghi con qualcuno, sia questo in chat, in un forum o in un blog, scrivere un intero intervento in maiuscolo significa urlare; anche questa è netiquette), quelli in cui spiccavano k come luci su un albero di natale e via dicendo.

Non sono del tutto d'accordo con quanto è stato detto, a mio parere c'è ben poco di pericoloso in senso assoluto; il gioco, come quasi tutto quello che trovi in rete, ha potenzialità sia positive che negative, la differenza la fà la persona che ci si approccia.

Detto questo, se in futuro dovesse servirti uno sharer io ci sono; ho 23 anni, sono laureato da poco ma lavoro, quindi i gold li prendo a spese mie... anche se ne uso davvero pochi (con 250 gold vado avanti anche mesi).

Saluti e un abbraccio da parte mia alla prole

Francesco

chris ha detto...

Salve, mi presento, sono Chris, girando in internet a distanza di non so quanto tempo dal tuo post l'ho trovato anche io e l'ho letto.
Premetto non ho letto tutti i commenti, ma lascia che ti esponga la mia opinione...

Non so in che server tu abbia giocato e ci terrei a precisare che i server cosiddetti lenti,ovvero a velocità 1x sono giocabilissimi da tutti... e ribadisco tutti!
Oramai gioco a travian da 8 anni e avendone 23 ti posso assicurare che travian va preso nel modo giusto, ovvero ricordandosi SEMPRE che è un gioco. Ho giocto tantissimi server vincendo, perdendo e deletandone tantissimi. Posso vantarmi di aver vinto 7 dei miei 10 server giocati seriamente, facendo il meravigliante, facendo da supporto a chi ne aveva bisogno e facendo main (eserciti per i meno esperti) che non avevano nulla da invidiare a nessuno. La cosa primaria di questo gioco è la cooperazione. Uno sa quanto tempo può dedicarci e quindi si organizza come hai ben detto tu per giocare in un account share, solitamente composto dalle 2 alle 4 persone. Nel caso non ci sia una copertura adeguata il gioco permette di usufruire della funzione sitter ovvero 2 account diversi hanno il permesso di entrare nel tuo per amministrarlo (limitatamente) in caso di bisogno.
Come già detto anche da te per i più "esigenti" ci sono programmi che permettono la gestione ormai quasi totale dell'account lasciando solamente il pc acceso. Io per esempio sono un player esigente...
Il gioco, a parte il suo sviluppo, può essere capito e apprezzato da tutti. Infatti per esperienza posso affermare che la maggior parte di noi Travian-Player non gioca più per la "bellezza" del gioco ma lo fa solo per il gruppo che si è formato nel tempo. Ogni anno ritrovarsi con gli stessi ragazzi a parlare a condividere a chiedere pareri a chiedere consigli, a condividere gioe e ahimè anche dolori è la cosa che ci permette di restare a distanza di anni ancora davanti a uno schermo. Travian è un gioco che ci fa radunare ogni volta in una città diversa per festeggiare non si sa cosa, è un gioco sul quale puoi chiedere un consiglio a un dottore,avvocato,falagname,cuoco,escort (si mi è capitato anche questa :D) e chi più ne ha più ne metta. Ma è anche un gioco che ti fa fare chilometri, prendere aerei e treni (sempre quando ne si ha la possibilità) per andare al funerale di qualcuno con cui hai passato 3 anni, sentendoti giorno dopo giorno solo perchè lui non ha superato un intervento, o non gli hanno dato la precedenza ad un incrocio, e arrivare li con una corona di fiori targata con il nick della confederata e spiegare alla madre che questo è il pensiero e il buon cuore di 200 persone che ogni giorno ridevano e scherzavano con il figlio, ti assicuro che fa venire la pelle d'oca...
Poi c'è sempre la questione dei gold. Io non sono un giocatore che ne fa uso, però ti posso dire che ogni server finisco con 20-25 villaggi con 2-3 main niente male e in top 100 sia zappe che attaccanti.
C'è sempre il modo per poter giocare, se ti attaccano non fai trovare risorse con i depositi segreti, se hai truppe e devi uscire fai i Save-Troop (ovvero mandare le truppe su un oasi libera, villaggio inattivo o farm distante in modo che rientrino quando tu sei sicuro di essere al pc). Non servono i gold se hai voglia di giocare, è anche vero che si ricevono messagio di gente che prega, si "vende" l'account facendoti da spia o è disposto a inviarti risorse a vita per farti smettere di attaccare, ma questa è una scelta loro.
Non parliamo di chat, o forum alleanze, non ti obbliga nessuno a inserire i tuoi dati, ma se lo fai di solito vengono usati solo per chat skype o msn per creare legami di amicizia ancora più forti...
Ripeto, ho 8 anni di Travian alle spalle e ho giocato in tutte le top alleanze di tutti i server e posso dirti una cosa... alla fine siamo sempre gli stessi che stanno su questo gioco...

-CHRIS-

barbara gastaldi ha detto...

Ringrazio Francesco e Chris per i loro commenti. Dopo questo post, scritto alla prima esperienza, ne ho pubblicati altri (ebbene si, volevo arrivare alla fine, senza farmi travolgere troppo e con una lucidità ludica maggiore...)
Il pregio di questo post è quello di avere individuato alcuni aspetti del gioco che effettivamente andavano messi in luce, ma lungi da me l'intento di demonizzare nel tempo, soprattutto tra adulti.
Ho fatto altri server, anche io ho fatto i miei main, ho stretto le mie amicizie e ho passato notti in chat, ora non gioco da 1 o 2 anni perchè comunque è un gioco che mi assorbe molto e non ho tutto questo tempo libero. Ma se dovessi di nuovo tornare a giocare credo che con Francesco potrei trovare lo sharer perfetto.

Anonimo ha detto...

Anche io ho giocato a Travian
ti alzavi alle 2 di notte per controllare il villaggio mi alzavo alle 5 per andare a lavorare e accendevo il pc per controllare
tornavo alle 2.30 e ancora
poi pomeriggi sere e notti a controllare..........
ora ho riprovat dopo 2 anni e il giudizio non è cambiato anzi e pegioratto perchè ora con 5 euro compri la salvezza per le tue truppe ho appena cancellato l'account non vedo l'ora che arrivi domenica.....

Il Franco Tiratore ha detto...

Ciao...(non conosco il tuo nome),
io sono uno di quelli che gioca a Travian e ho letto il tuo articolo.
La cosa che più mi infastidisce non sono tanto le tue considerazioni personali sul gioco quanto che tu le spacci come "tutta la verità". La verità su cosa, scusa?
Nel tuo articolo dici le alleanze sono pericolose (o forse no) si può giocare solo con i gold (o forse no, il gioco da dipendenza (o forse no).
Ma allora dov'è questa incontrovertibile verità?
Ho iniziato a giocare a Travian 4 anni fà.
Ho subito vinto il primo server che ho giocato non usando gold e non stando sempre sul pc. Anzi da quando uso i gold non ho più vinto.
Ho giocato per tre server e poi ho smesso. Da dipendenza? Bhè non a me.
I bimbi si stressano? Non ripeterò che lasciare da solo un bimbo su Internet è irresponsabile anche perchè gira roba molto peggio di Travian in Rete, ma poi sai quanta dipendenza ha dato il gioco Doom? Non era on line non c'erano i gold e forse il cd glielo avevano regalato mammina e papino per Natale.
Per cui è demenziale colpevolizzare un gioco: vi piace? Giocateci. Non vi piace? Non giocateci. Ma non additiamolo come se fosse la fucina di tutti i mali...

Anonimo ha detto...

Smettetela di vedere male ovunque e soprattutto a fare gli ipocriti!
E' ovvio che nessuno lavora gratuitamente e quindi è giusto che si paghi per giocare! Chi gioca senza spendere non può pensare di divertirsi come chi spende (che poi la spesa è ridicola in quanto per giocare decentemente bastano 5€ al mese).
Travian è il miglior gioco in rete attualmente disponibile ed è vero che ti tiene molto tempo davanti al pc, ma penso ci siano giochi molto più dannosi, tipo i videopoker ecc.

Lego ha detto...

5 euro al mese ti attacchi al tram...ne spendo 25 di media e non sto al passo con i top 100..travian è peggio della droga, ti rovina la vita, ci gioco da quando esiste 7 anni orsono..va censurato ste gioco

UnRagazzoNuovo ha detto...

Leggendo i commenti a me pare che, come è ricorrente in queste situazioni, gli ex-giocatori si dividano in due "fazioni":

- i più esperti del gioco, che difendono il loro "passatempo" e le loro abilità (che sono per lo più reali, inutile nascondersi dietro scuse da nabboni: chi dice che sono i gold che fanno il giocatore non ha capito un epsilon del gioco).
- chi non ha avuto la voglia/possibilità di appassionarsi al gioco (con conseguenti scarsi risultati), che cerca invece di denigrarlo come se questo in qualche modo giustificasse il loro abbandono.

Io voglio però dare una testimonianza in direzione opposta a questa: ero un giocatore serio, top in tutti i server che ho giocato (conosciuto anche fuori dal .it ovviamente), esperto e spietato, che non si è mai fatto alcun problema ad attaccare donne, bambini, adulti o anziani. Per me chi c'era dietro all'account contava ben poco, e come già scritto da alcuni anche io mi sarei fatto delle grasse risate su questa discussione, un anno fa.

Ho "amato" molto questo gioco, a cui ho dato davvero tanto ma da cui ho anche preso molto, e non nego che i rapporti personali costruiti dall'obiettivo comune della vittoria sono stati appaganti e divertenti, però ad un certo punto ho tagliato tutti i ponti e ho deciso di smettere, consapevolmente.

Ero un top, sempre in cima alla classifica, e ora non sono più nessuno, ma dormo la notte e vivo una vita che in fin dei conti reputo migliore di quella che facevo da giocatore. Semplicemente ora stimo il mio tempo più importante di prima, e non sono più disposto a perderne ancora così tanto per questo gioco (come ha detto giustamente l'autrice del pezzo e come nessun ex giocatore può negare, questo gioco risucchia davvero un ammontare di ore che io definirei "diabolico").

Ognuno è libero di prendere le proprie decisioni, quindi è stupido e inutile criticare le esperienze altrui, come sono assurdi i discorsi sulla privacy (ma per favore, allora anche questo blog andrebbe chiuso, come metà dei siti internet).

Forse un giorno tornerò a giocare (il mio sogno è farlo da pensionato, chissà se lo farò davvero), alla fine non nego che la tentazione di uno start serio la ho ancora ogni tanto, e credo di essere ancora perfettamente in grado di piallarvi anche le mutande, nerd o golder che siate.

Però a dire il vero adesso preferisco andare a prendere un gelato con la mia ragazza invece che organizzare attacchi.

Questione di gusti insomma. Io preferisco la fragola.

Andrea ha detto...

ho sempre giocato a travian senza spenderci soldi.. ma tirandomi su i gold con i reflink quando necessario senza strapazzarmi nemmeno troppo..
credo che si possa arrivare a un buon livello intermedio dove con l'aiuto di un alleanza puoi tenere testa a parecchi buoni player..
sono anche riuscito a qualificarmi al torneo 2011/12 senza troppa fatica e giocando per di più da solo..
si ci perdi tempo ma come in qualsiasi altro gioco..
inoltre con degli sharer giusti puoi gestirlo bene senza starci su troppo.
come ultima cosa vorrei aggiungere che uno dei grandi amici che ho l'ho conosciuto su travian e devo dire che ho conosciuto tante brave persone e anche persone infami e tutti gli aggettivi brutti che volete metterci.. esattamente come nella vita reale.. anzi di più perchè avendo un nome dietro cui nasconderti puoi capire la vera essenza di una persona.. le persone dietro un nome finto non si trattengono poi troppo..

Io sono pro travian, poi ovviamente come ogni cosa ha i suoi pro e i contro.
Sta solo a noi decidere come comportarci in ogni occasione, non mi sento di condannarlo come gioco. anzi mi piace e continuo a giocarci!

GreatWars ha detto...

Non mi piace come è stato centrato tutto sull'eroe... ecco perchè ho creato GreatWars per quelli che sono contro la versione T4, contro il concentrare tutti sull'eroe solo per guadagnarci. Ma a chi piace la vecchia versione, con un qualcosa di personalizzato credo che GreatWars possa soddisfare tutti. Sia quelli che vogliono spendere per vincere sia quelli che vogliono giocare per conoscere persone un pò pazze e divertenti.
Ovviamente per divertirsi di più i server hanno una minima velocità di 100x :D

opinionando ha detto...

x greatwars
ho giocato un server, recentemente, e ho mollato prima della fine, una noia... l'eroe, gli oggetti, le avventure, insomma il gioco ha davvero perso molto della sua potenzialità (quando impari a viverlo senza farti condizionare nella vita privata....ovvio). Magari mi faccio un giro sul tuo, ma di essere dipendente da un gioco non ne ho proprio voglia.

Anonimo ha detto...

Grande

Sign by Danasoft - Get Your Free Sign